Dakar Moto, tappa 8: Sunderland si riscatta e torna in testa alla generale
Dakar 2022

Dakar Moto, tappa 8: Sunderland si riscatta e torna in testa alla generale


Avatar di Simone Valtieri , il 10/01/22

7 mesi fa - Sunderland vince e strappa a Van Beveren la leadership in classifica

Nella ottava tappa Sam Sunderland vince e strappa a Van Beveren la leadership della classifica generale. Petrucci inizia bene e finisce male
Benvenuto nello Speciale DAKAR 2022, composto da 29 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario DAKAR 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SUPER SAM! Dopo la giornata nera di ieri, quando era arrivato staccato di 25' minuti perdendo la leadership nella classifica generale, Sam Sunderland si riscatta, portando la sua GasGas per prima al traguardo nell'ottava tappa, quella che ha portato la carovana da Al-Dawadimi a Wadi al-Dawasir, dopo bene 828 km di cui 394 di prova speciale. Il britannico ha condotto la tappa dal primo all'ultimo km, sfruttando la 27° posizione di partenza per agevolare la componente ''orientamento'' e seguire le tracce degli altri. Alla fine il vantaggio accumulato sul secondo di giornata, il cileno Pedro Quintanilla con la Honda, è stato di 2 minuti e 53 secondi. Terzo a 4'43 Matthias Walkner (KTM), che torna in seconda piazza in classifica ai danni dell'ex leader Adrien Van Beveren, oggi nono a 10'21.

PECCATO PETRUX Tutti gli altri big, o quasi, sono finiti nei primi dieci: quarto posto di giornata per Ricky Brabec (Honda) a 6'44, quinto Mason Klain (KTM) a 8'08, sesto Toby Price (KTM) a 8'39, settimo Luciano Benavides (Husqvarna) a 9'32, ottavo Joaquim Rodrigues (Hero) a 9'58 e decimo Joan Barreda Bort (Honda) a 11'43. Perdono terreno Kevin Benavides (13° a 15'02) e il vincitore di ieri, Jose Ignacio Cornejo (15° a 17'22). Altra giornata difficile, invece, per Danilo Petrucci. Il pilota ternano ha sfruttato le scie degli altri nella prima fase di gara e fino al terz'ultimo riferimento cronometrico era 13° a una decina di minuti da Sunderland. Nella penultima frazione di gara, però, l'alfiere del team KTM Tech3 è precipitato a oltre 23' minuti, chiudendo poi in 25° posizione a 23'54

VEDI ANCHE



LA CLASSIFICA Nel ranking generale, quando mancano ancora quattro tappe alla fine della Dakar, Sam Sunderland (GasGas) ha ripreso il comando delle operazioni, e ora può contare su un vantaggio di 3'45 su Matthias Walkner (KTM) e di 4'43 sull'ex leader Adrien Van Beveren (Yamaha). Ancora pienamente in corsa per il successo finale anche Pablo Quintanilla, il cileno della Honda che è quarto a 5'30 dalla vetta. Si complicano invece le cose per Joan Barreda Bort, lo spagnolo della Honda scivolato a 14'38 in quinta posizione, per Kevin Benavides, l'argentino della KTM a 14'47, e per Lorenzo Santolino, settimo a 21'09: fino a ieri questi tre piloti avevano un distacco contenuto entro i 10 minuti da Van Beveren. Non fa testo dopo il guasto nel corso della seconda tappa, la classifica di Danilo Petrucci, ieri 121° a 19 ore e 51 minuti e oggi scivolato oltre le 20 ore, in una posizione simile e che sarà definibile solo quando tutti i piloti in corsa avranno concluso le loro fatiche.


Pubblicato da Simone Valtieri, 10/01/2022
Tags
Dakar 2022
Logo MotorBox