Autore:
Giulio Scrinzi

CAOS DELL'ULTIMO MINUTO All'inizio dell'ultimo turno di qualifica tutti i grandi protagonisti del Circus iridato hanno fatto un primo tentativo per accaparrarsi la migliore posizione possibile, consapevoli di avere un'ulteriore chance proprio negli ultimi minuti. Questa è stata la strategia in particolare di Lewis Hamilton e Sebastian Vettel, i quali tuttavia non sono riusciti a migliorarsi a causa del mutamento della temperatura dell'asfalto che li ha portati a qualche errore di troppo. La bandiera gialla, inoltre, dovuta alla HAAS di Romain Grosjean ferma in pista non è stata loro d'aiuto, come anche il testacoda in velocità nella ghiaia di Max Verstappen a pochi secondi dalla bandiera a scacchi.

CARPE DIEM Questo caos che è andato in scena nel giro di pochi istanti, quindi, ha impedito a quasi tutti di migliorare il proprio tempo sul giro, per cui la pole position sul Red Bull Ring austriaco è andata a... Valtteri Bottas. Il finlandese della Mercedes, infatti, ha colto l'attimo appena scattato il semaforo verde a inizio sessione, firmando la sua seconda partenza stagionale dal palo oltre al nuovo record della pista in 1'04''251.

VETTEL SECONDO, HAMILTON DELUSO Partirà domani al suo fianco la prima delle Ferrari di Sebastian Vettel, staccato dal miglior tempo di Bottas di soli 42 millesimi. Lewis Hamilton, invece, alla fine è riuscito a staccare solamente il terzo crono assoluto a 173 millesimi dal compagno di squadra... ma dal momento che la sua squadra ha sostituito il cambio sulla sua W08 nella gara di domenica sarà costretto a partire dall'ottava posizione in griglia di partenza. Il lato positivo? Hammer potrà scattare con le Supersoft a banda rossa, una mescola più dura che probabilmente gli consentirà un primo stint più lungo e, chissà, magari la fuga!

RAIKKONEN BATTE LE RED BULL Chi inaugurerà, quindi, la seconda fila dello schieramento sarà Kimi Raikkonen, che con la sua Ferrari è stato capace di battere entrambe le Red Bull di Daniel Ricciardo (quarto) e di Max Verstappen, quinto e sfortunato protagonista di diversi problemi che non lo hanno mai fatto sentire finora a proprio agio.

IL RESTO DELLA TOP TEN In sesta posizione domani scatterà la migliore delle HAAS di Romain Grosjean, che purtroppo in Q3 ha fatto scattare la bandiera gialla (e la fine del turno) per il fatto che la sua VF-17 è rimasta in panne in mezzo alla pista. Settima la prima delle Force India di Sergio Perez, affiancata da Hamilton e seguita dalla gemella di Esteban Ocon, con la Toro Rosso di Carlos Sainz Jr a chiudere la top ten.

TUTTI GLI ALTRI Il primo degli esclusi dai primi dieci è stato Nico Hulkenberg, seguito da entrambe le McLaren di Fernando Alonso e Stoffel Vandoorne equipaggiate con la vecchia power unit Honda “Spec 2”. Hanno convinto poco Daniil Kvyat, 14esimo, seguito da Kevin Magnussen, impossibilitato a proseguire in Q2 per la rottura della sospensione della sua VF-17, e da Jolyon Palmer. Male anche le due Williams di Felipe Massa (17esimo) e Lance Stroll (18esimo), finite in fondo allo schieramento per via di una FW40 che ha mal digerito il nuovo pacchetto aerodinamico portato da Grove.

GRIGLIA DI PARTENZA Qua di seguito la griglia di partenza del GP d'Austria che prenderà il via domani alle 14.

PILOTA TEAM TEMPO GAP
1. Valtteri Bottas Mercedes 1'04''251  
2. Sebastian Vettel Ferrari 1'04''293 +0.042
3. Kimi Raikkonen Ferrari 1'04''779 +0.528
4. Daniel Ricciardo Red Bull Racing 1'04''896 +0.645
5. Max Verstappen Red Bull Racing 1'04''983 +0.732
6. Romain Grosjean HAAS 1'05''480 +1.229
7. Sergio Perez Force India 1'05''605 +1.354
8. Lewis Hamilton Mercedes 1'04''424 +0.173
9. Esteban Ocon Force India 1'05''674 +1.423
10. Carlos Sainz Jr Toro Rosso 1'05''726 +1.475
11. Nico Hulkenberg Renault 1'05''597 +1.346
12. Fernando Alonso McLaren-Honda 1'05''602 +1.351
13. Stoffel Vandoorne McLaren-Honda 1'05''741 +1.490
14. Daniil Kvyat Toro Rosso 1'05''884 +1.633
15. Kevin Magnussen HAAS    
16. Jolyon Palmer Renault 1'06''345 +2.094
17. Felipe Massa Williams 1'06''534 +2.283
18. Lance Stroll Williams 1'06''608 +2.357
19. Marcus Ericsson Sauber 1'06''857 +2.606
20. Pascal Wehrlein Sauber 1'07''011 +2.760

TAGS: formula 1 sebastian vettel kimi raikkonen valtteri bottas lewis hamilton f1 F1 2017 max verstappen daniel ricciardo formula 1 2017 f1 2017 gp austria