Autore:
Giulio Scrinzi

RIFLESSI PERFETTI Semafori rossi, pronti... via! E Valtteri Bottas vola, grazie a una partenza assolutmente perfetta resa possibile a tempi di reazione allo spegnimento delle luci di soli 0.2 secondi. In questo modo, il finlandese della Mercedes ha fatto suo il GP d'Austria: in tutto il resto della gara, infatti, è rimasto al comando gestendo la situazione alle sue spalle, anche negli ultimi giri in cui un problema di blistering alle gomme posteriori ha fatto avvicinare pericolosamente Sebastian Vettel.

PER COSÌ POCO... I tentativi del ferrarista, purtroppo, non sono serviti a nulla: Bottas, difatti, è stato capace di rintuzzare ogni suo attacco, centrando la sua seconda vittoria stagionale nonché di carriera dopo il primo successo in Russia. Seb, alla fine, si è dovuto accontentare della medaglia d'argento: un risultato comunque molto positivo, che ora gli permette di dominare la classifica piloti grazie ai suoi 171 punti, ben 20 in più rispetto al diretto rivale Lewis Hamilton. Peccato che non sia stato in grado di sopravanzare la W08 numero 77: magari con un giro in più...

RICCIARDO BATTE HAMILTON Gradino più basso del podio per il vincitore di Baku, un Daniel Ricciardo che negli ultimi giri ha battagliato con il coltello tra i denti con Lewis Hamilton, partito dall'ottava posizione per la sostituzione del cambio. L'inglese della Mercedes ha tentato in tutti i modi a sopravanzarlo, ma l'australiano della Red Bull è riuscito a contrastare ogni suo attacco, riuscendo a conquistare una preziosa terza posizione sul circuito di casa del proprio team. Hammer, invece, si è dovuto accontentare del quarto posto: la sua W08 era molto meno bilanciata rispetto a quella di Bottas, in più la strategia progettata con il muretto non ha dato i risultati sperati.

FERRARI DIVERSE Quinta posizione per la Ferrari di un Kimi Raikkonen che si è dimostrato solamente l'ombra di quel finlandese Campione del Mondo 2007. Durante la gara ha accusato qualche problema di troppo con i settaggi della power unit, e alla fine ha accusato addirittura 20 secondi dal compagno di squadra che ha terminato al secondo posto. Lo ha seguito molto più staccato il francese Romain Grosjean, al volante di una HAAS VF-17 con il vecchio motore utilizzato da Maranello. Nonostante ciò, però, la sua prestazione è stata molto positiva, a coronamento di un weekend vissuto sempre in scia ai migliori della classe.

WILLIAMS IN RECUPERO Settima e ottava piazza per le due Force India di Sergio Perez e di Esteban Ocon, che si sono sicuramente riprese dopo un fine settimana caratterizzato da performance non proprio convincenti. Hanno recuperato in maniera ancora migliore le due Williams di Felipe Massa, nono, e di Lance Stroll, decimo, capaci di rimontare alla grande rispettivamente dalla 17esima e 18esima piazza.

TUTTI GLI ALTRI Fuori dalla top ten la prima delle Renault di Jolyon Palmer, in grado di mettersi dietro la McLaren-Honda di Stoffel Vandoorne e la seconda RS17 di Nico Hulkenberg. A seguire le due Sauber di Pascal Wehrlein (14esimo) e Marcus Ericsson (15esimo), mentre l'ultimo pilota al traguardo è stato Daniil Kvyat, protagonista in partenza di un contatto alla prima curva che ha messo fuori gioco sia Fernando Alonso che Max Verstappen.

COSì AL TRAGUARDO Qua di seguito l'ordine di arrivo del nono round stagionale sul circuito del Red Bull Ring.

PILOTA TEAM
1. Valtteri Bottas Mercedes
2. Sebastian Vettel Ferrari
3. Daniel Ricciardo Red Bull Racing
4. Lewis Hamilton Mercedes
5. Kimi Raikkonen Ferrari
6. Romain Grosjean HAAS
7. Sergio Perez Force India
8. Esteban Ocon Force India
9. Felipe Massa Williams
10. Lance Stroll Williams
11. Jolyon Palmer Renault
12. Stoffel Vandoorne McLaren-Honda
13. Nico Hulkenberg Renault
14. Pascal Wehrlein Sauber
15. Marcus Ericsson Sauber
16. Daniil Kvyat Toro Rosso

CLASSIFICA PILOTI Questa la classifica piloti aggiornata al nono round stagionale.

PILOTA TEAM PUNTI
1. Sebastian Vettel Ferrari 171
2. Lewis Hamilton Mercedes 151
3. Valtteri Bottas Mercedes 136
4. Daniel Ricciardo Red Bull Racing 107
5. Kimi Raikkonen Ferrari 83
6. Sergio Perez Force India 50
7. Max Verstappen Red Bull Racing 45
8. Esteban Ocon Force India 39
9. Carlos Sainz Jr Toro Rosso 29
10. Felipe Massa Williams 22
11. Lance Stroll Williams 18
12. Nico Hulkenberg Renault 18
13. Romain Grosjean HAAS 18
14. Kevin Magnussen HAAS 11
15. Pascal Wehrlein Sauber 5
16. Daniil Kvyat Toro Rosso 4
17. Fernando Alonso McLaren-Honda 2
18. Jolyon Palmer Renault 0
19. Marcus Ericsson Sauber 0
20. Stoffel Vandoorne McLaren-Honda 0
21. Antonio Giovinazzi Sauber 0

CLASSIFICA COSTRUTTORI Questa, invece, la classifica costruttori aggiornata al nono round stagionale.

SCUDERIA PUNTI
1. Mercedes 287
2. Ferrari 254
3. Red Bull Racing 152
4. Force India 89
5. Williams 40
6. Toro Rosso 33
7. HAAS 29
8. Renault 18
9. Sauber 5
10. McLaren-Honda 2

TAGS: formula 1 sebastian vettel kimi raikkonen valtteri bottas lewis hamilton f1 F1 2017 daniel ricciardo formula 1 2017 f1 2017 gp austria