Autore:
Paolo Sardi

IN LIEVE CALO Anche se ultimamente le vendite di auto a doppia alimentazione, a benzina e GPL, hanno subito un rallentamento (con un calo del 9,54% nei primi undici mesi del 2013 rispetto allo stesso periodo del 2012), la loro quota di mercato resta piuttosto importante. A tutt’oggi, infatti, queste macchine rappresentano comunque tra l’8 e il 9% delle nuove immatricolazioni ed è quindi normale che le Case vogliano presidiare a dovere questa nicchia di mercato con i loro modelli.

DIRETTAMENTE IN FABBRICA La novità più recente è la Peugeot 208 1.4 VTi 95 cv GPL, che sfrutta un impianto prodotto dall’italiana Landi e montato direttamente da Peugeot, tanto da beneficiare della cosiddetta “omologazione in fase 2”, che non comporta quindi alcun ulteriore collaudo. Volendo mettere il puntino sulla i di VTi si può ricordare come, quando si viaggia a GPL, la potenza scenda a 93 cv, con la coppia massima che a sua volta cala da 136 a 124 Nm.  Quanto ai consumi, a benzina il dato dichiarato è di 5,6 l/100 km, mentre a gas si è sui 7,6 l/100 km, con i rispettivi serbatoi che misurano 50 e 33,6 litri. La Peugeot 208 1.4 VTi 95 cv GPL è proposta con carrozzeria a tre o cinque porte e in tre livelli di allestimento: Access, Active e Allure. I prezzi partono da 14.200 euro per arrivare a 17.800 euro.


TAGS: peugeot 208 1.4 vti 95 cv gpl