Pubblicato il 26/06/21

QUALIFICHE SFORTUNATE Nelle qualifiche del Gran Premio d'Olanda di questo pomeriggio, Danilo Petrucci non è andato come avrebbe voluto e potuto, restando fuori dalla Q2 e vedendosi cancellare un giro per track limits che quasi gli sarebbe valso l'accesso alla parte finale delle qualifiche, o quantomeno la 13° posizione in griglia. Assen è una delle ''sue'' piste, ci ha già vinto in passato con la Ducati, e non è detto che non possa fare una bella gara anche domani, soprattutto se dovesse arrivare l'attesa pioggia, nonostante partirà dalla 18° casella. Il ternano del team KTM Tech3, però, ha bisogno di un exploit per convincere i vertici della casa austriaca a tenerlo in squadra un altro anno, soprattutto di fronte a quanto bene stanno facendo in Moto2 i due junior Remy Gardner - già certo di un posto nel team per il 2022, e il rookie Raul Fernandez, anch'esso in odore di promozione precoce in MotoGP.

SE DOVI SALTA... Lo stesso Danilo ha riconosciuto la bravura dei due piloti del team KTM Ajo Moto2, che potrebbero andare a comporre la stessa coppia in Tech 3 la prossima stagione, ovviamente nella classe regina. Se così fosse l'unica chance per Petrucci di restare in MotoGP è rappresentata dall'Aprilia, che sta però trattando con Andrea Dovizioso, e che ha fatto però sapere di avere altre opzioni qualora il campione di Forlimpopoli non volesse tornare a gareggiare dopo il suo anno sabbatico e ben tre test con la casa di Noale. A quel punto il matrimonio tra Aprilia e Petrucci sarebbe fattibile, nonché auspicabile.

Aleix Espargaro (Aprilia)

IDEA APRILIA A parlarne è stato lo stesso ragazzone ternano al termine delle fatiche odierne: ''Oggi ho avuto buone sensazioni, ma un giro me l'hanno tolto perché ho messo la ruota posteriore sul verde, l'altro l'ho dovuto abortire perché ho trovato una bandiera gialla. Peccato, ma per domani sono fiducioso'', ha spiegato Petrucci. ''Per quanto riguarda il mio futuro non ho novità da KTM, penso solo a dare il massimo. Di sicuro Gardner e Fernandez meritano la MotoGP, la mia sfortuna è che sono entrambi in Moto2 con KTM e non vogliono farseli sfuggire. Per quanto mi riguarda potrei anche parlare con Aprilia, la mia priorità resta comunque quella di rimanere in KTM e cercare di essere veloce e competitivo. Purtroppo è stata finora una stagione complicata, non è facile saltare da una moto all'altra e andare subito veloce, anche Pol Espargarò ci ha messo un po' a imparare la RC16 quindi penso che sia normale. Stiamo lavorando molto, le sensazioni sono buone, voglio essere fiducioso''.


TAGS: aprilia ktm motogp danilo petrucci aprilia racing MotoGP 2021 Tech3 DutchMotoGP 2021 MotoGP Olanda 2021 DutchGP 2021