Danilo Petrucci a MotorBox: "Determinato a cucirmi la KTM addosso"
L'intervista

L'intervista a Danilo Petrucci: "Determinato a cucirmi la KTM addosso"


Avatar Redazionale , il 15/04/21

7 mesi fa - Abbiamo intervistato il pilota KTM Danilo Petrucci alla vigilia di Portimao

Abbiamo intervistato Danilo Petrucci (KTM Tech3) alla vigilia di Portimao: da Jack Miller, unico vero amico, a Valentino e le sfide che continuano

PARLA ''DANILONE'' Abbiamo avuto il piacere di intervistare Danilo Petrucci, al primo anno con il team Red Bull KTM Tech3, alla vigilia della terza gara del Campionato MotoGP 2021, il Gran Premio del Portogallo che si disputerà questo weekend tra i saliscendi della pista di Portimao. Il pilota ternano viene da due gare complicate in Qatar, sia per ragioni tecniche, sia per fisiologici motivi di adattamento, ma è giunto il momento del riscatto.

L'intervista di MotorBox a Danilo Petrucci - Red Bull KTM Tech3 rider

Com'è iniziata questa nuova avventura in KTM?

''Siamo all'inizio, sicuramente la prima gara non è proprio andata, perché sono caduto subito, c'è stato un contatto con un altro pilota (Alex Marquez n.d.r.) e sono stato io ad avere la peggio. La seconda gara è stata molto di esperienza, anche se chiaramente non aver fatto la prima ha un po' pesato. Sicuramente siamo ancora all'inizio della nostra avventura, e quindi più che altro - non tanto per i risultati, quanto per metterci proprio a posto in sella - ancora stiamo cercando un setup di base. Sapevamo che quelli in Qatar sarebbero stati due weekend difficili, però già da qui a Portimão sicuramente possiamo avere dei buonissimi dati dall'anno scorso, soprattutto è la pista di casa di Miguel (Oliveira n.d.r.), penso che andrà forte, potremmo confrontarci con lui per migliorare''.

Qatar 2021, Danilo Petrucci (Red Bull KTM Tech3) Qatar 2021, Danilo Petrucci (Red Bull KTM Tech3)

Che aspettative hai per questo weekend?

''L'anno scorso Miguel è andato molto molto forte, ha dominato il weekend, quindi sarà un ottimo punto fermo per misurarsi e vedere come siamo messi. Sono più che altro molto curioso di provare la moto su una pista che non è il Qatar, dove abbiamo fatto 11 giorni in sella che, soprattutto, non sono stati pieni, perché comunque dal pomeriggio alla sera le condizioni cambiano moltissimo, e ci ritrovavamo spesso - soprattutto nel secondo weekend - ad andare molto forte al pomeriggio, purtroppo però le sessioni che contavano erano quelle della sera. Abbiamo fatto sicuramente dei passi in avanti, sono molto curioso soprattutto di provare la moto qua a Portimão dove ha vinto l'anno scorso. Sono molto determinato a cucirmela più addosso possibile, perché come detto, una sola gara di esperienza e su una sola pista, è un po' poco''.

Qatar 2021, Danilo Petrucci (Red Bull KTM Tech3) Qatar 2021, Danilo Petrucci (Red Bull KTM Tech3)

Sarai pronto tra un mese a dire la tua sulle tue piste preferite? (Mugello, Le Mans, Barcellona, Sachsenring, Assen...)

''Vorrei farlo da subito, da prima, anche perché abbiamo visto che dove perdevamo più tempo nelle gare del Qatar era, purtroppo, sui due rettilinei finali. La carena è abbastanza piccola e copre poco, per me che sono grande, perciò diciamo che dovremmo sfruttare tutte le possibilità che abbiamo e forse soffro un po' sui rettilinei più lunghi, però possiamo metterci a posto in generale anche su questo tipo di piste. Sappiamo che la moto va molto bene qua, va molto bene a Jerez, a Le Mans, quindi diciamo che il nostro campionato parte un po' da qua, anche perché come detto, avendo provato la moto su una sola pista è difficile tirare conclusioni, soprattutto se tutti i piloti della KTM hanno un po' faticato in Qatar. Sicuramente già per la mia stazza ho un setting un po' particolare, che KTM non aveva mai usato, quindi c'è un po' di lavoro da fare''.

VEDI ANCHE



Che cosa ti aspetti da questa stagione?

''Lottare per le prime posizioni come ho fatto nel recente passato mi piacerebbe, e vorrei vincere almeno una gara con KTM, negli ultimi due anni ci sono riuscito e soprattutto sono stati pochi i piloti che sono riusciti a vincere con due factory diverse. Io ho questa opportunità e quindi voglio lottare per il podio e per la vittoria, almeno in qualche gara. A livello di campionato è molto difficile dirlo adesso perché, come abbiamo visto lo scorso anno, ci sono stati in 14 GP nove vincitori diversi, può succedere veramente di tutto. Però confermo quello che ho detto all'inizio dell'anno: voglio tornare a vincere''.

Test Qatar 2021, Danilo Petrucci (Red Bull KTM Tech3) Test Qatar 2021, Danilo Petrucci (Red Bull KTM Tech3)

Questo fine settimana torna Marc Marquez, pensi che sarà subito competitivo?

''Non so le sue condizioni, però ho visto che comunque un po' in moto ha girato, io credo che lui non si aspetti molto ma conoscendolo... Chiaro, un infortunio così lungo può cambiare il tuo modo di affrontare le gare, il tuo modo di correre. Sicuramente, per me, sarà subito competitivo, poi magari spero di sbagliarmi (ride). Come sta lo sa solo lui, come guida la moto, come sta il suo braccio, è difficile da dire, ma se è il solito Marc penso che sarà da subito veloce''.

Cosa pensi dei giovani piloti italiani? Tu e Rossi siete i più esperti del gruppo

''Siamo rimasti io e Valentino i due più vecchi, in Qatar ce la siamo giocata anche. Una volta, fino al 2019, lottavamo per il podio, stavolta ci stavamo giocando un 17°-18° posto. Però è chiaro, sono delle fasi. Io penso che sia me che lui possiamo essere molto veloci, anche perché, come avete visto, il livello è talmente alto, e soprattutto il gap tra un pilota e l'altro è talmente basso che tra far bene e far male la differenza è veramente minima. È chiaro che sono arrivati molti piloti veloci, molto preparati, la Moto3 e la Moto2 li formano abbastanza bene, anche se non le ho mai guidate, i rookie sono molto veloci. Sicuramente vedo bene Bezzecchi che è stato molto costante l'anno scorso, ha perso il campionato veramente per delle sciocchezze, ma è stato immediatamente veloci e secondo me è al pari di Bagnaia, Marini e Bastianini. Sono piloti molto molto veloci, anche perché se ti giochi un mondiale e lo vinci, sei un pilota assolutamente completo. Sicuramente da parte mia cercherò di fare di tutto per essere più competitivo il più a lungo possibile''.

GP Doha 2021, Danilo Petrucci (Red Bull KTM Tech3) e Valentino Rossi (Yamaha Petronas) GP Doha 2021, Danilo Petrucci (Red Bull KTM Tech3) e Valentino Rossi (Yamaha Petronas)

Cosa ruberesti ai tuoi ex compagni di team?

A Michel Fabrizio? ''Con Michel in realtà non ho corso perché mi ha sostituito, però è molto simpatico, ci sono rimasto amico ma non abbiamo mai avuto modo di confrontarci, quindi non saprei. Mi han detto che quest'anno tornerà a correre nel Mondiale Supersport, sono contento''.

A Michele Pirro? ''Michele è molto molto bravo quando ci sono condizioni miste. Gli ruberei lo stile di guida molto soft che non impegna le gomme, in delle situazioni mi ha messo veramente in difficoltà''.

A Scott Redding? ''Scott è un altro che sul bagnato era molto veloce, mi piace la sua determinazione. Comunque anche lui ha passato momenti veramente difficili e li ha sorpassati''.

A Jack Miller? ''Di Jack gli ruberei la nazionalità perché sono un amante dell'Australia. Lui è uno dei più grandi amici che ho qui, lui veramente è l'unico con cui vado a prendere una birra a fine delle gare, anche perché è l'unico che beve...''

Ad Andrea Dovizioso? ''Ad Andrea la tecnica. Andrea ha una tecnica incredibile, e comunque ha una consapevolezza, sia come persona che come pilota, che gli invidio molto''.


Pubblicato da S. Valtieri & A. Saiu, 15/04/2021
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox