Pubblicato il 26/06/21

MAVERICK RECORD! Dominio Yamaha nelle qualifiche del Gran Premio d'Olanda con il nuovo record della pista prima migliorato da Fabio Quartararo e poi abbassato ancora da Maverick Vinales, che ha chiuso la sessione con il super tempo di 1:31.814,  migliorando di circa un decimo quanto fatto due anni fa dall'attuale compagno. Il pilota spagnolo, dopo aver dominato le tre sessioni di libere si prende anche la pole position del prestigioso appuntamento olandese, davanti a Quartararo e a un super Pecco Bagnaia, che nonostante le difficoltà della Ducati nelle libere ha conquistato un'ottima terza piazza a 3 decimi dalla pole, che lo mette in buona posizione per la gara di domani.

ROSSI IN QUARTA FILA In seconda fila scatteranno a sorpresa Taka Nakagami, bravissimo con la Honda a prendere solo mezzo secondo da Vinales, Johann Zarco, che nel finale ha sbagliato l'ultimo settore quando era in linea per il terzo tempo, e Miguel Oliveira, che continua il trend positivo di KTM nelle ultime gare. Terza fila per Alex Rins, caduto con la sua Suzuki dopo la bandiera a scacchi, Jack Miller (Ducati) e Aleix Espargarò (Aprilia), entrambi positivi ma leggermente in difficoltà rispetto alle ultime uscite. In quarta fila partiranno poi Joan Mir con la Suzuki, Pol Espargarò con la Honda e Valentino Rossi con la Yamaha, tre piloti da cui ci si attendeva un pochino di più nella Q2.

MALE MARQUEZ Dalla Q1 sono saliti i due ducatisti Johann Zarco, superlativo nel finale nel fermare i cronometri in 1:32.541, e Francesco Bagnaia, che in 1:32.657 ha migliorato di 4 decimi il suo crono della FP3, dovendo rinunciare all'ultimo tentativo - come ormai tanto spesso gli accade - per aver trovato bandiere gialle dopo aver acceso due caschi rossi. Bandiere esposte a causa di Marc Marquez, caduto ancora una volta proprio nelle fasi della bagarre finale dopo il rischiosissimo volo di ieri. Il pilota spagnolo scatterà lontanissimo in 20° posizione, in penultima fila a sandwich tra Enea Bastianini e Brad Binder. Davanti a lui ci saranno in quinta fila Iker Lecuona, bravissimo ma beffato nel finale, Jorge Martin e Lorenzo Savadori (molto bravo!); in sesta Alex Marquez, Luca Marini e uno sfortunato Danilo Petrucci, a cui è stato tolto un ottimo tempo a livello di quello di Bagnaia per aver sconfinato oltre il cordolo di pochi millimetri. Fanalino di coda Garrett Gerloff, che sostituisce l'infortunato Morbidelli sulla vecchia Yamaha 2019 e alla primissima esperienza sulla pista di Assen.

Clicca qui per tutti i risultati del weekend del Gran Premio d'Olanda


TAGS: assen motogp qualifiche MotoGP 2021 DutchMotoGP 2021 MotoGP Olanda 2021