Jack Miller e gli "idioti" del giro al traino
MotoGP 2021

Jack Miller: "Questi idioti dovrebbero essere in grado di fare un tempo da soli"


Avatar di Luca Manacorda , il 27/06/21

5 mesi fa - Duro sfogo dell'australiano dopo le qualifiche del GP Olanda

Duro sfogo di Jack Miller dopo le qualifiche del GP Olanda ad Assen: troppi piloti attendono in pista il traino per il giro veloce
Benvenuto nello Speciale DUTCHMOTOGP 2021, composto da 14 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario DUTCHMOTOGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SCENE DA... MOTO3 Continuano le polemiche in MotoGP sulla condotta dei piloti nel corso delle qualifiche. Ad Assen è andata di nuovo in scena la caccia alla miglior scia per avere il giusto traino nel giro cronometrato, con scene abitualmente da Moto3 potenzialmente pericolose. Ad arrabbiarsi più di tutti è stato Jack Miller, alla fine qualificatosi ottavo, che sceso dalla sua Ducati ha voluto sfogarsi davanti ai microfoni contro il modo di fare dei colleghi e rivali.

MotoGP Francia 2021, Le Mans: Jack Miller (Ducati) MotoGP Francia 2021, Le Mans: Jack Miller (Ducati)

VEDI ANCHE



LA RABBIA DI JACK La pratica di attendere in pista un avversario da seguire è comune anche nelle libere e in particolare nelle FP3 che permettono il passaggio diretto alla Q2 per i primi. Miller nel suo sfogo ha citato un episodio con Jorge Martin: ''Ci sono alcuni piloti generalmente coinvolti in questo tipo di situazione ogni volta che cercano di difendersi, dicendo che non è pericoloso perché stavano guardando e cose del genere: ho detto loro subito che si tratta di due pesi e due misure. Non dovremmo avere questo sistema di penalità, perché questa è la MotoGP. Questi idioti dovrebbero essere in grado di fare un tempo sul giro da soli. Non dovrebbero fermarsi, non dovrebbero aspettare sulla traiettoria di corsa. Stamattina ho quasi spazzato Martin nelle FP3. Era fermo nel punto cieco della curva 6, il punto più veloce della pista. Ma insistono nel farlo e poi hanno l'audacia di difenderlo''.

CASI SIMILI L'esempio citato all'inizio della Moto3 è stato ripreso anche da Miller per completare il suo sfogo, sottolineando come si usino due pesi e due misure per le due categorie, seppur per comportamenti del tutto analoghi: ''Sono i primi a tirarlo fuori quando lo fanno i bambini, dicendo che questo è un male per la TV, un male per l'immagine dello sport. Davvero non lo capisco, questa stronzata di doppio standard. È un doppio standard e non puoi ricavare il meglio da entrambi. Non puoi avere anche il modo più sicuro e sportivo''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 27/06/2021
DutchMotoGP 2021
Logo MotorBox