Pubblicato il 25/06/21

SORPASSO DEI TORI Il successo della Red Bull al Paul Ricard, pista sulla carta favorevole alla Mercedes, ha ribaltato quelli che erano i valori in campo abituali: ora il team austriaco ha confermato di essere la squadra da battere in questa stagione e non a caso comanda con un certo margine entrambe le classifiche iridate. Sembra dunque inevitabile che i campioni del mondo in carica cerchino di mettere pressione alla Red Bull indicandola come scuderia che guida il gruppo e la cosa crea qualche dissapore tra Lewis Hamilton e Max Verstappen.

F1, GP Stiria 2021: Lewis Hamilton in conferenza stampa con Nicholas Latifi

GAP SUL DRITTO Al Red Bull Ring, nella consueta conferenza stampa del giovedì, il britannico è tornato su quanto accaduto in Francia: ''Avremmo potuto vincere in Francia, ma non è bastato. Tuttavia, non mi sembra di aver preso un colpo. Questo è troppo negativo, ma dobbiamo andare avanti a tutto gas per stare al passo con la Red Bull quest'anno. Non abbiamo ancora trovato una risposta a tutte le mie domande, ma sono ottimista e spero che qui si possa raccogliere un buon bottino. Se facciamo un passo avanti sarà un bene. Loro stanno guadagnando terreno sul dritto. In Francia ho perso tre decimi al giro puramente in velocità di punta e qui in Austria hai tre di quei rettilinei''.

PROBLEMI DI VISTA Dichiarazioni tutto sommato condivisibili quelle di Hamilton eppure, quando sono state riportate a Verstappen, hanno provocato la reazione piccata del rivale. L'olandese ha spiegato perché la Red Bull era più veloce sui rettilinei del Paul Ricard: ''Sono un po' stanco che Lewis sia sempre lo sfavorito. In Francia abbiamo guidato con meno ala. Tutti lo potevano vedere. Forse Lewis dovrebbe comprare degli occhiali''. E quest'ultima frase non si riferiva agli eccentrici look del sette volte iridato, anche ieri presentatosi al GP Stiria con camicia smanicata, pantaloncini e un altro discusso paio degli stivali già indossati la settimana prima in Francia.


TAGS: f1 Hamilton verstappen StyrianGP 2021