Pubblicato il 27/06/21

LE PAGELLE DELLA STIRIA Nel primo dei due weekend al Red Bull Ring, Max Verstappen impone la sua legge dominando il GP Stiria. Una gara molto meno combattuta rispetto alle precedenti per quanto riguarda le posizioni di vertice, ma che ha regalato invece duelli e sorpassi per le altre posizioni in zona punti. Scopriamo i migliori e i peggiori di questa prima domenica austriaca, dove la grande assente è stata la pioggia tanto annunciata nel corso della settimana.

F1, GP Stiria 2021: Max Verstappen guida il gruppo nel corso del primo giro

MAX VERSTAPPEN - VOTO 9 Sulla pista di casa della Red Bull non accetta intromissioni e vive un weekend da padrone assoluto. Sfrutta al meglio la pole position per prendere subito il comando della gara e togliersi dalla scia Hamilton, infliggendogli un distacco via via sempre maggiore. Il pit-stop finale del rivale incrementa in maniera esagerata il suo margine sul traguardo, comunque salito abbondantemente oltre la doppia cifra di secondi già prima della sosta del britannico. Autoritario.

LEWIS HAMILTON - VOTO 5,5 Probabilmente la Mercedes non era all'altezza della Red Bull portata al massimo del suo potenziale da Verstappen, ma dal sette volte campione del mondo ci si aspetta molto di più. In qualifica fa peggio di Bottas e in gara dà subito l'impressione di essere arrendevole, accontentandosi di un secondo posto che - arricchito dal punto per il giro più veloce nel finale - gli consente quantomeno di limitare i danni in ottica mondiale. Dominato.

VALTTERI BOTTAS - VOTO 7 Segnali di vita dal finlandese, che reagisce con orgoglio alle tre posizioni di penalità sulla griglia di partenza ricevute per il goffo testacoda in pitlane di venerdì pomeriggio. Al secondo tempo in qualifica fa seguire una gara solida, senza particolari momenti di aggressività, ma sufficiente per fargli approfittare del problema al pit-stop di Perez per soffiare la terza posizione al messicano, questa volta resistendo al suo recupero nei giri finali. Segnali di ripresa.

F1, GP Stiria 2021: Valtteri Bottas precede Sergio Perez

SERGIO PEREZ - VOTO 6 A differenza di Verstappen perde il confronto diretto con la Mercedes, anche se per colpe non sue ma dei meccanici che pasticciano con la sostituzione di uno pneumatico. Nel finale gli riesce quasi un clamoroso recupero su Bottas dopo aver tentato la carta del secondo cambio gomme. Alla fine, a pesare è soprattutto l'ennesima qualifica non perfetta che lo costringe a diversi giri dietro a Norris nella fase iniziale, impedendogli di guardagnare secondi preziosi sul retrocesso Bottas. Incompleto.

CARLOS SAINZ - VOTO 7,5 Una domenica vissuta all'opposto rispetto a sette giorni fa, quando era via via scivolato fuori dalla zona punti. Partito solo dodicesimo, nella prima parte di gara gestisce bene le gomme nel lungo trenino che si forma alle spalle dei primi, riuscendo poi a tenere un passo competitivo quando si ritrova con pista libera. Fa tutto ciò che serve per ottimizzare il pit stop ritardato rispetto ai rivali e quando rientra con la gomma dura deve sbarazzarsi solo di Stroll per prendersi una sesta posizione che era il massimo a cui ambire oggi. Nel finale si toglie lo sfizio di sdoppiarsi da Hamilton. Solido.

CHARLES LECLERC - VOTO 7 Viene eletto Pilota del giorno ed è senz'altro colui che più ci ha fatto divertire di più oggi con una sequenza di sorpassi impressionante. Conferma però di amare il rischio, con quel contatto al via con Gasly su cui ha ovviamente solo una parte di responsabilità, ma che gli costa l'ala anteriore e una gara da vivere tutta in rimonta. Rischio che poi torna pericolosamente ad accarezzare quando sorpassa Raikkonen e l'ala anteriore del finlandese tocca la sua gomma posteriore destra. Sopravvissuto a tutto ciò - dopo essersi riportato in gruppo risalendo con gomma dura dopo la sosta al termine del primo giro - e tornato su gomme medie, colleziona scalpi importanti: il già citato Raikkonen, Giovinazzi, Vettel, Tsunoda, Alonso e Stroll. Sorpassi che confermano la sua abilità nei corpo a corpo e che lo riportano al settimo posto occupato al via. Spericolato.

F1, GP Stiria 2021: Charles Leclerc in battaglia con Yuki Tsunoda

LANCE STROLL - VOTO 7 Stravince il confronto diretto con Vettel ed è protagonista di una gara convincente, in cui comanda a lungo il gruppo degli inseguitori alle spalle dei primi 5, prima di doversi inchinare alle due Ferrari uscite alla distanza. Solido.

FERNANDO ALONSO - VOTO 7 Come Stroll è nettamente superiore al compagno di squadra. Conferma di essersi ormai tolto la ruggine di dosso con un altro weekend vissuto costantemente nella zona punti. Ritrovato.

YUKI TSUNODA - VOTO 6 Visto il potenziale mostrato dall'AlphaTauri poteva forse ottenere qualcosa di più di un decimo posto favorito dai ritiri di Gasly e Russell. Appare un po' timido quando si tratta di provare l'attacco, forse interpretando troppo alla lettera le indicazioni di evitare i pasticci spesso commessi in questa stagione da rookie. Insomma, svolge il compitino. Sufficiente.

KIMI RAIKKONEN - VOTO 7 Partiva solo diciottesimo, ma nel primo giro usa tutta la sua esperienza per approfittare del caos generato al tornantino dall'AlphaTauri di Gasly e recuperare subito diverse posizioni. A questo aggiunge un solido primo stint su gomma dura e un finale vivace. Non può resistere allo scatenato Leclerc, ma tiene a bada Ricciardo, sorpassa Vettel e si ferma appena fuori dalla zona punti. Esperto.

F1, GP Stiria 2021: Kimi Raikkonen completa il sorpasso su Sebastian Vettel

SEBASTIAN VETTEL - VOTO 4,5 Interrompe la striscia positiva di risultati con un weekend davvero anonimo. Lento in qualifica, questa volta non gli riesce la rimonta in gara, dove vive più il ruolo di preda che quello di predatore, tanto che nel finale viene superato anche dagli ex compagni di squadra Leclerc e Raikkonen, scivolando fuori dalla top10 e lontano da Stroll. Appannato.

DANIEL RICCIARDO - VOTO 4,5 Lontanissimo da Norris fin dalle qualifiche, in gara non trova l'antica grinta. Rallentato nelle prime fasi anche da qualche problema tecnico sulla sua McLaren, vive una domenica decisamente deludente. Irriconoscibile.

ESTEBAN OCON - VOTO 4,5 Da quando ha firmato il rinnovo triennale con l'Alpine sembra aver perso le motivazioni che lo avevano fatto mettere in bella mostra nei primi gran premi stagionali. Appagato.

F1, GP Stiria 2021: Esteban Ocon davanti alle due Haas

ANTONIO GIOVINAZZI - VOTO 6 La sua gara si mette subito male quando finisce in testacoda al tornante, toccato da Gasly in difficoltà con la sua AlphaTauri con una foratura alla posteriore sinistra. Non si fa abbattere dall'inconveniente e recupera posizioni, tanto da essere a lungo a pochi secondi da Vettel quando il tedesco occupa la decima posizione virtuale. Crolla nel finale. Lottatore.

MICK SCHUMACHER - VOTO 7 Nella prima parte di gara lo vediamo impegnato nella sempre pericolosa lotta per la posizione con Mazepin, poi alla distanza il suo maggior talento lo porta a staccare nettamente il russo e a mettersi alle spalle anche Latifi, ottenendo il miglior risultato possibile con questa Haas. Promosso.

NICHOLAS LATIFI - VOTO 5,5 Anche lui si trova subito a fronteggiare un imprevisto, con la foratura nel primo giro che lo costringe a un pit stop fuori dai piani. Di suo ci mette poco, giusto quanto basta per tenersi dietro almeno Mazepin.

NIKITA MAZEPIN - VOTO 5,5 Vive ancora una volta l'emozione di battagliare con Schumacher, ma è un fuoco di paglia servito più che altro per testare le coronarie di Gunther Steiner. Scivola lentamente indietro, chiudendo ancora una volta ultimo e doppiato di tre giri. Lento.

GEORGE RUSSELL - VOTO 8 Protagonista di una gran prima parte di gara nella quale mantiene agevolmente la sua Williams in zona punti, vede ancora una volta i suoi sforzi andare in fumo per cause esterne. Questa volta, è un problema alla power-unit a costringerlo a ripetute soste ai box, prima del definitivo ritiro. Sfortunato.

F1, GP Stiria 2021: i danni sull'AlphaTauri di Pierre Gasly

PIERRE GASLY - SV La gara del francese dura poche centinaia di metri, prima che il contatto con Leclerc porti a danni persino esagerati sulla sua AlphaTauri, la cui sospensione posteriore sinistra cede dopo la foratura dello pneumatico.


TAGS: f1 2021 Pagelle Formula 1 StyrianGP 2021