MotoGP Stiria 2021: cronaca e ordine di arrivo
MotoGP 2021

GP Stiria 2021: Martin porta in trionfo la Ducati, che spavento per Savadori!


Avatar di Luca Manacorda , il 08/08/21

1 mese fa - Jorge Martin ha vinto con autorità il GP Stiria 2021

Vittoria autorevole di Jorge Martin, in una gara inizialmente sospesa per lo spaventoso incidente che ha coinvolto Savadori
Benvenuto nello Speciale STYRIANGP 2021, composto da 24 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario STYRIANGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

LA DUCATI SI AGGRAPPA A MARTIN Su una pista tradizionalmente amica, la Ducati non tradisce le attese e ottiene la vittoria con Jorge Martin. Lo spagnolo è però l'unica nota positiva per la casa di Borgo Panigale che vede Jack Miller cadere e Johann Zarco e Pecco Bagnaia perdere molti punti da Fabio Quartararo, il quale coglie un podio pesante in ottica campionato. Il GP Stiria ha vissuto nelle sue primissime fasi nuovamente attimi di apprensione: il rientrante Dani Pedrosa è scivolato dopo il tornante e la sua KTM ferma in pista è stata colpita in pieno dall'Aprilia di Lorenzo Savadori. Gran volo per l'italiano, che fortunatamente ha subìto solo qualche contusione. Nello scontro è fuoriscita della benzina che si è incendiata, rendendo spettacolari - e preoccupanti - le prime immagini sul punto dell'incidente. Gara ovviamente interrotta e nuova ripartenza circa 40 minuti dopo, a cui ha preso parte Pedrosa ma non il pilota dell'Aprilia.

VINALES SUBITO FERMO Prima della ripartenza, subito un colpo di scena con Maverick Vinales che resta fermo sulla griglia di partenza. Il pilota della Yamaha riuscirà poi a prendere il via dalla pitlane, ma senza raddrizzare la sua domenica, tanto da restare fuori dalla zona punti. Davanti partono bene Martin e Miller, con lo spagnolo che prendere rapidamente il comando della gara, senza più lasciarlo. Alle sue spalle emerge Joan Mir, mentre l'australiano perde contatto andando a formare con Quartararo una coppia in lotta per il terzo posto. Delusione invece per Bagnaia che, probabilmente complice la scelta di passare a gomma dura all'anteriore, scivola di parecchie posizioni, finendo ai margini della top10. Da segnalare nelle due partenze una doppia spallata in curva 1 di Marc Marquez ai danni di Aleix Espargaro, la prima con evidenti colpe del numero 93, la seconda più legata alla bagarre del via.

MILLER CADE, EL DIABLO SORRIDE Con il passare dei giri, si affievolisce la minaccia di Mir alle spalle di Martin, mentre Miller mette pressione a Quartararo. Il pilota della Ducati, però, a 10 giri dal termine scivola nel tratto centrale di pista. Un regalo non da poco per il francese, che così può portare agevolmente a casa un terzo posto importantissimo per la classifica generale. Infatti, alle sue spalle perde via via terreno anche Zarco con la seconda Ducati Pramac, mentre inizia a recuperare un po' di ritmo Bagnaia. Nel finale le prime tre posizioni non cambiano, Zarco viene invece sorpassato da Brad Binder e Takaaki Nakagami perdendo altri punti da Quartararo. Amarezza anche per Bagnaia che scivola di nuovo indietro dal nono fino all'undicesimo posto per via di 3 secondi di penalità per mancato rispetto dei track limits. 

BRAVO PEDROSA Nella top10 troviamo così settimo Alex Rins che precede i fratelli Marquez, mentre è decimo Pedrosa. Lo spagnolo, al rientro con una wild-card in sella alla KTM, dopo il brivido iniziale è protagonista di un'ottima prestazione. Qualche punto anche per Valentino Rossi, tredicesimo tra Enea Bastianini e Luca Marini, mentre l'altra vecchia conoscenza Cal Crutchlow, chiamato a sostituire Franco Morbidelli, chiude molto staccato. Tra una settimana si replica, ancora in Austria.

Clicca qui per tutti i risultati del weekend del Gran Premio di Stiria


Pubblicato da Luca Manacorda, 08/08/2021

Tags
StyrianGP 2021
Logo MotorBox