Rabbia Red Bull verso Russell e la Mercedes
F1 2022

Red Bull infuriata per la manovra di Russell: "Alla Mercedes non piacciono le nostre auto"


Avatar di Luca Manacorda , il 10/07/22

3 settimane fa - La manovra che ha messo fuori gara Perez non è andata giù

La manovra che ha messo fuori gara Perez non è andata giù al team austriaco
Benvenuto nello Speciale AUSTRIANGP 2022, composto da 28 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario AUSTRIANGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

NUOVO EPISODIO Anche in una stagione in cui la loro rivalità in pista è meno accesa, Red Bull e Mercedes riescono ad arrivare ai ferri corti. Nel GP Austria l'episodio incriminato è avvenuto nel corso del primo giro, quando George Russell ha colpito la vettura di Sergio Perez che lo stava superando all'esterno, mandandolo nella ghiaia della via di fuga. Il messicano ha poi ripreso la pista da ultimo in classifica, ma si è poi ritirato alcuni giri dopo quando le sue possibilità di recuperare almeno sulla zona punti erano ormai pressoché nulle.

DEJA-VU AMARO L'incidente ha fatto arrabbiare la Red Bull. Memore dell'analogo episodio avvenuto tra Lewis Hamilton e Alex Albon nella gara del 2020, Chris Horner ha commentato l'incidente con un certo sarcasmo: ''Perdere Checo è stato estremamente  eludente. Non credo che alla Mercedes piacciano le nostre macchine che passano all'esterno di curva 4. È stato un peccato perché Checo era chiaramente in vantaggio. È una curva difficile e vediamo tanti incidenti che coinvolgono chi è all'esterno. È un peccato che non gli sia stato dato più spazio''. 

LA VERSIONE DI PEREZ Il messicano fin dai primi messaggi via radio ha dato tutta la colpa a Russell. Nelle interviste a fine gran premio ha spiegato: ''È un grande dispiacere per noi quello che è successo oggi, perché chiaramente da parte nostra sentivamo di aver fatto tutto il possibile per evitare l'incidente. Era solo il primo giro, toccava a George controllare la sua macchina e chiaramente non poteva farlo. Abbiamo finito per entrare in contatto quando ero chiaramente in vantaggio''.

VEDI ANCHE



LA REPLICA DI RUSSELL Dal canto suo, Russell garantisce di aver fatto tutto il possibile per evitare di provocare il contatto: ''È stato molto frustrante avere l'incidente al primo giro. Ho frenato forte, ho frenato in ritardo. Checo aveva la linea pulita. Non appena abbiamo iniziato a girare, sapevo che saremmo finiti a contatto. Ero già al limite della mia macchina: frenavo più forte che potevo, girando più forte che potevo. Lui aveva più grip perché era sulla traiettoria''.

GLI STEWARD STANNO CON PEREZ Come avvenuto con Hamilton nel 2020, la direzione gara ha ritenuto Russell colpevole, penalizzandolo con 5 secondi per aver causato il contatto. Una pena però poco severa rispetto alle conseguenze della manovra: come detto Perez si è ritirato dal gran premio, mentre il pilota della Mercedes ha rimediato alla penalità chiudendo in quarta posizione. Allo stesso tempo, i rischi del sorpasso all'esterno di curva 4 sono stati confermati da un altro incidente avvenuto nel corso della gara e che ha visto Sebastian Vettel finire nella ghiaia dopo essersi toccato con Pierre Gasly. Anche in questo caso, il pilota all'interno della traiettoria è stato giudicato colpevole dagli steward.


Pubblicato da Luca Manacorda, 10/07/2022
Tags
AustrianGP 2022
Logo MotorBox