Ferrari, Mattia Binotto: "Non pensavamo di essere così forti"
F1 2022

Ferrari, Binotto: "Non pensavamo di essere così forti"


Avatar di Simone Valtieri , il 10/07/22

4 settimane fa - Binotto ammette che non si aspettava la superiorità Ferrari su Red Bull

Al termine del GP d'Austria il team principal Ferrari, Mattia Binotto, ammette candidamente che non si aspettava una superiorità così netta sulla Red Bull
Benvenuto nello Speciale AUSTRIANGP 2022, composto da 28 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario AUSTRIANGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

PRESTAZIONE A SORPRESA Charles Leclerc ha vinto il Gran Premio d'Austria 2022, un fatto auspicabile per la Ferrari, soprattutto, dopo aver visto la F1 Sprint di ieri sul Red Bull Ring con il monegasco che ha mostrato un ottimo passo fino alla fine. Eppure, il fatto che anche Carlos Sainz stava per spuntarla su Max Verstappen - con il motore della sua F1-75 che si è rotto proprio sul più bello ossia in fase di sorpasso proprio sull'olandese - era inatteso, anche dal team principal Mattia Binotto. In effetti in pista si è vista una superiorità della Ferrari sulla Red Bull, costretta a giocare d'anticipo sulle soste per dare una chance a Verstappen di vincere, che però - proprio a causa di questa strategia - si sarebbe visto sorpassare anche dallo spagnolo nelle fasi finali. Non è accaduto, ma se l'ennesima rottura rappresenta un campanello d'allarme la Scuderia di Maranello, il fatto che la macchina sia stata così veloce su una pista che si attendeva essere favorevole ai rivali e padroni di casa, è una buona notizia.

LATI POSITIVI E così a caldo, subito dopo la gara, ai microfoni di Sky, Mattia Binotto - team principal della Scuderia Ferrari - ha ammesso candidamente: ''Non ci aspettavamo di essere così bravi a gestire le gomme. Ieri avevamo avuto la sensazione di avere qualcosina in più della Red Bull, ma non così tanto. A volte le condizioni possono cambiare rapidamente e il pilota gioca il suo ruolo. Charles ha capito di dover mettere subito pressione a Max, senza aspettare, e spingendolo a usare le gomme sin da subito lo ha costretto a usurarle''. Un Binotto soddifsatto dalla prestazione del suo pilota di punta, ha aggiunto: ''Oggi sono tanti i lati positivi. Charles ha fatto una gara fantastica, il fatto che sia la nostra seconda vittoria consecutiva ci fa ben sperare per le prossime uscite. Tutta la squadra ha lavorato bene, si è visto sul passo e con l'usura delle gomme. Bene anche i pit stop, tante cose oggi hanno funzionato''.

VEDI ANCHE



LATI NEGATIVI Tante cose hanno funzionato, è vero, ma non tutte. ''C'è tanta amarezza nel vedere Carlos così, perché ci speravamo. Questa è la dimostrazione che non siamo ancora al riparo dai problemi di affidabilità, dobbiamo lavorarci maggiormente, analizzeremo ciò che è successo a Sainz e cercheremo di trovare soluzioni a breve termine. Peccato perché poteva essere un bellissimo risultato. In ogni caso dobbiamo tenere la motivazione alta per le prossime gare''. E poi, infine, c'è stato il problema al pedale dell'acceleratore di Charles: ''Negli ultimi giri ho fatto di tutto tranne che guardare la gara, sentivo solo le comunicazioni degli ingegneri in cuffia. Comunque, il fatto che il motore sia congelato per le prossimi stagioni, l'affidabilità si può sistemare, l'obiettivo per questa stagione è arrivare a essere il più performanti possibile''.


Pubblicato da Simone Valtieri, 10/07/2022
Tags
Gallery
AustrianGP 2022
Logo MotorBox