Autore:
Salvo Sardina

SHOCK Doveva essere un giorno di festa, il giovedì che sancisce ufficialmente l’inizio del mondiale di F1 con i classici incontri tra piloti e giornalisti nel paddock di Melbourne. E invece, il circus si è risvegliato in stato di shock per l’improvvisa scomparsa di uno dei suoi storici pilastri: Charlie Whiting, 66 anni, Direttore di gara dal 1997, è morto per un’embolia polmonare.

UNA VITA IN F1 Whiting ha iniziato la sua carriera in Formula 1 lavorando nel team Hesketh Racing a partire dal 1977. Dopo la chiusura della scuderia inglese, il passaggio alla Brabham di Bernie Ecclestone, per la quale lavorò fino a raggiungere il ruolo di capo meccanico del campione del mondo Nelson Piquet. Dal 1988, il passaggio all’interno della Federazione Internazionale dell’Automobile, con la nomina a Direttore di gara nel 1997.

IL CORDOGLIO La notizia ha inevitabilmente scosso il paddock di Melbourne e tutti gli addetti ai lavori. “È con grande tristezza – si legge nella nota pubblicata dal presidente Fia, Jean Todtche apprendo dell’improvvisa morte di Charlie. Lo conoscevo da tanti anni, è stato un grande Direttore di gara, una figura centrale e inimitabile in F1 e che ha incarnato l’etica e lo spirito di questo sport fantastico. Perdiamo un amico fedele e un ambasciatore carismatico. Tutti i miei pensieri, quelli della Fia e di tutta la comunità del motorsport vanno alla sua famiglia, ai suoi amici e a tutti gli amanti della Formula 1”.

ROSS BRAWN Cordoglio anche da parte di Liberty Media per bocca del Managing Director, Ross Brawn: “Ho conosciuto Charlie all’inizio della mia vita sportiva. Abbiamo lavorato insieme come meccanici, siamo diventati amici e abbiamo passato tanto tempo insieme sulle piste di tutto il mondo. Sono stato colto da un’immensa tristezza nell’apprendere questa tragica notizia. Sono devastato, è una grande perdita non solo per me ma per tutto il mondo della Formula 1. Tutti i nostri pensieri vanno alla sua famiglia”.

SOSTITUTO AD INTERIM La Fia ha anche comunicato che sarà l'australiano Michael Masi il sostituto di Charlie Whiting. Una scelta a titolo provvisorio che per il momento resta valida solo per il Gran Premio d'Australia, in attesa che venga effettivamente nominato un nuovo Delegato per la sicurezza a tempo pieno. Masi, 39 anni, ricopre attualmente il ruolo di vice Direttore di gara del campionato australiano Supercar e nella scorsa stagione è stato steward Fia nel Gp di Cina F1. La scorsa settimana era anche nel collegio dei commissari che ha penalizzato la manovra di Sam Bird decisiva per le sorti dell'ePrix Formula E di Hong Kong.


TAGS: formula 1 fia melbourne f1 Charlie Whiting f1 2019 GP Australia 2019 AustralianGP 2019