Autore:
Salvo Sardina

A SORPRESA Sembrava ormai il weekend perfetto per Lewis Hamilton, fino a oggi leader di tutte le sessioni del Gran Premio d’Australia 2019. A Melbourne, il britannico della Mercedes ha però steccato in partenza, il momento più importante di tutto il fine settimana su un tracciato dove è storicamente molto complesso sorpassare. A prender la prima posizione al via è stato Valtteri Bottas, poi bravissimo a imprimere alla corsa un ritmo pressoché irraggiungibile per tutti, blasonato compagno di team compreso. Autore anche del giro più veloce della gara, il finnico è anche il primo pilota nella storia a tornare a casa con 26 (e non 25) punti all’attivo.

DOPPIETTA MERCEDES Al di là della partenza non proprio positiva, Hamilton è comunque riuscito a mantenere la seconda posizione nonostante i tentativi di attacco dei rivali annunciati. Mentre Bottas scappava via, l'inglese se l’è dovuta vedere con la strategia non proprio perfetta del muretto Mercedes che lo ha richiamato ai box molto presto per coprire il tentativo di undercut di Sebastian Vettel. Sul finale, poi, è stato Max Verstappen a impensierire la doppietta del team di Brackley, senza però riuscire mai ad affondare davvero l’attacco.

FERRARI IN DIFFICOLTA’ Proprio l’olandese di casa Red Bull ha chiuso la gara sul terzo gradino del podio dopo un bel sorpasso ai danni di Sebastian Vettel. Negativo è invece l’esordio della Ferrari, che taglia il traguardo soltanto in quarta e quinta posizione, con il tedesco davanti a Charles Leclerc. Fermatosi ai box un po’ troppo presto, il quattro volte iridato ha poi faticato con le gomme e con il motore, finendo per essere raggiunto sul finale anche dal compagno di squadra. A sua volta, il monegasco è stato però invitato via radio a non affondare il colpo e a congelare le posizioni. Fuori dai punti, invece, l’altra Red Bull di un Pierre Gasly rimasto imbottigliato nel traffico dopo essere partito nelle retrovie per l’eliminazione di ieri in Q1.

IL MONDIALE DEGLI ALTRI Leader della Formula 1-B, il mini-campionato riservato ai team di centro classifica, è Kevin Magnussen, sesto al traguardo. Il danese della Haas è poi seguito da Nico Hulkenberg, Kimi Raikkonen, Lance Stroll e Daniil Kvyat. Fuori dai punti (quindicesimo) anche il nostro Antonio Giovinazzi. Mesto ritiro per il padrone di casa Daniel Ricciardo, comunque già costretto a inseguire sin da subito, dopo che un salto fuori pista al via ha distrutto l’ala anteriore della sua Renault R.S.19.

CLASSIFICA E APPUNTAMENTI Ecco la classifica completa del Gran Premio d'Australia 2019. Prossimo appuntamento con il mondiale di Formula 1 è in Bahrain nel weekend del 31 marzo, sulla pista di Sakhir.

Pos Pilota Team Giri Distacchi
1 Valtteri Bottas Mercedes 58 1:25:27.325
2 Lewis Hamilton Mercedes 58 +20.886s
3 Max Verstappen Red Bull-Honda 58 +22.520s
4 Sebastian Vettel Ferrari 58 +57.109s
5 Charles Leclerc Ferrari 58 +58.230s
6 Kevin Magnussen Haas-Ferrari 58 +87.156s
7 Nico Hulkenberg Renault 57 +1 giro
8 Kimi Räikkönen Alfa Romeo-Ferrari 57 +1 giro
9 Lance Stroll Racing Point-Mercedes 57 +1 giro
10 Daniil Kvyat Toro Rosso-Honda 57 +1 giro
11 Pierre Gasly Red Bull-Honda 57 +1 giro
12 Lando Norris McLaren-Renault 57 +1 giro
13 Sergio Perez Racing Point-Mercedes 57 +1 giro
14 Alexander Albon Toro Rosso-Honda 57 +1 giro
15 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo-Ferrari 57 +1 giro
16 George Russell Williams-Mercedes 56 +2 giri
17 Robert Kubica Williams-Mercedes 55 +3 giri
NC Romain Grosjean Haas-Ferrari 29 Ritirato
NC Daniel Ricciardo Renault 28 Ritirato
NC Carlos Sainz McLaren-Renault 9 Ritirato

Tutti gli orari delle dirette MotorBox
Info utili e risultati del GP Australia 2019
Classifiche piloti e costruttori Formula 1 2019

Gran Premio d’Australia terminato, rivivilo con la nostra cronaca minuto per minuto.

08.00 - Cari lettori di MotorBox, finisce qui il nostro primo weekend di F1 in diretta minuto per minuto. L'appuntamento è fra due settimane per il racconto live del Gp del Bahrain. Ma l'invito è quello di restare con noi, perché sono in arrivo analisi, pagelle e tante news sul primo Gran Premio di questa stagione 2019. Ciao e grazie per l'attenzione!

07.55 - Sapore dolcissimo per lo champagne di Bottas, che centra subito il successo al debutto stagionale, dopo che nel 2018 il finnico era stato l'unico a non salire sul gradino più alto del podio.

07.53 - Sul podio è il momento degli inni nazionali. Risuona quello finlandese per Bottas e, poi, quello tedesco per la Mercedes.

07.50 - Ed ecco infine le parole di Max Verstappen: "Ho dovuto superare Seb per salire sul podio e non è semplice qui. Sono contento di esserci riuscito e poi ho potuto attaccare Lewis per il secondo posto... Non ce l'ho fatta, ma sono comunque contento. L'uscita di pista? Non credo sarebbe cambiato il risultato. Bene partire con un podio, grande ringraziamento al team per come hanno lavorato e alla Honda. Per loro è il primo podio in questa era e sono molto contento per loro".

07.48 - Ed ecco le dichiarazioni a caldo di Lewis Hamilton: "Giornata frustrante? So che è un bel weekend per il team e sono contento per tutti, lavoro fantastico.Valtteri ha fatto una prestazione incredibile e ha meritato la vittoria. Noi abbiamo da lavorare, ma è un'ottima partenza in questo anno, più di quanto potessimo sperare. Max voleva attaccarmi? Nessun problema. Cosa mi è mancato? Qualche idea ce l'ho, ne parleremo con gli ingegneri. Devo cercare di lavorare vedremo nella prossima gara".

07.45 - Le prime parole di Valtteri Bottas dopo il traguardo: "Devo ancora realizzare cosa è successo, non so cosa dire. La partenza è stata molto buona, è stata sicuramente la mia miglior gara di sempre, non so cosa sia successo, sentivo che tutto era sotto controllo. L'auto andava alla grande, mi sentivo benissimo. Giro veloce? Avevo un passo molto veloce e ho voluto provarci alla fine, è stato rischioso per le gomme, ma ne è valsa la pena"

07.43 - Questa la classifica finale del Gp Australia 2019. Raccolgono punti anche Magnussen, Hulkenberg, Raikkonen, Stroll e Kvyat. Il giro più veloce va sempre a Bottas, primo pilota nella storia della F1 a raccogliere 26 punti.

07.40 - Le Ferrari chiudono in parata in quarta e quinta posizione. Leclerc negli ultimi due giri si è di nuovo avvicinato al tedesco, ma gli uomini di Maranello non hanno neppure provato a inserirsi nella lotta per il giro più veloce.

07.39 - Bandiera a scacchi! Valtteri Bottas vince il Gran Premio d'Australia 2019, seguito da Lewis Hamilton e Max Verstappen.

07.37 - Che supremazia, quella di Bottas! 1:25.580 per il finnico della Mercedes, quando inizia l'ultimo giro di gara.

07.36 - Tre giri alla fine: Verstappen è in zona Drs!

07.34 - Intanto Verstappen si prende il giro più veloce della gara in 1:26.540. L'olandese si porta quasi in zona Drs dietro Hamilton!

07.33 - Siamo nel corso del giro 55/58, ma per il momento Leclerc non si ferma. Il monegasco ha però decisamente alzato il piede, mettendosi a 3.2 dal compagno.

07.31 - Leclerc si è un po' allontanato da Vettel, portandosi a 1.6 dal compagno. Sarà arrivata dal muretto la richiesta di congelare le posizioni?

07.29 - Bottas ha 25 secondi di vantaggio su Hamilton, al punto da chiedere ai box se sia il caso di fermarsi per montare gomme nuove e fare il giro veloce (che comunque al momento gli appartiene). Lapidaria la risposta del muretto: "Valtteri, non vogliamo prendere alcun rischio". "Ok, ma voglio 26 punti!".

07.28 - Intanto Charles Leclerc è in zona Drs dietro Vettel. Seb sembra davvero molto in crisi, quindi non sarà facile tenersi dietro il monegasco per sette giri.

07.26 - Errore in curva-1 per Verstappen, che raccoglie un po' di terra nelle vie di fuga. L'olandese forse non intendeva proprio questo "divertimento" poco fa via radio. Adesso Hamilton è a 3 secondi...

07.24 - Giro 49/58: c'è un bel trenino di vetture in lotta per la settima posizione, con Hulkenberg seguito a ruota da Raikkonen, Stroll, Kvyat e Gasly.

07.23 - "Ci aspettano dieci giri di divertimento", spiega Verstappen via radio. L'olandese è a 1.5 da Hamilton.

07.20 - Leclerc intanto continua a guadagnare terreno su Vettel, che adesso mantiene un gap di circa 4 secondi sul compagno. Dovesse restare questa la situazione, il monegasco è il principale candidato per il giro più veloce: Charles ha infatti 32 secondi sul primo degli inseguitori (Magnussen), il che vuol dire che potrebbe anche montare un nuovo treno di gomme Soft per qualche tornata velocissima prima della bandiera a scacchi.

07.19 - Le telecamere tornano a inquadrare Max Verstappen, che si trova adesso a 1.3 da Hamilton. L'olandese ci proverà per la seconda posizione o si accontenterà della terza?

07.17 - Eloquente il team radio di Vettel:
"Perché sono così lento?"
"Non lo sappiamo al momento".

07.16 - 1:26.739 per Valtteri Bottas che continua praticamente imprendibile per tutti. Il finnico vuole decisamente anche il punticino per il giro più veloce della gara.

07.14 - Intanto Kvyat si è preso una bella rivincita dopo quell'escursione in ghiaia di qualche minuto fa: il russo ha scavalcato in pista un Pierre Gasly appena uscito dai box con gomme Soft nuove. E adesso sta tenendo dietro il francesino di casa Red Bull.

07.13 - Ecco la classifica a 18 giri dal termine.

07.11 - Giro 40/58: Bottas continua a girare fortissimo, segnando il nuovo giro veloce della gara. Hamilton è staccato di addirittura 20 secondi, con Verstappen a solo 1.6 di gap. Vettel perde altri due secondi ed è a 8.1 dall'olandese.

07.09 - Kvyat ha provato a scavalcare Stroll, ma è arrivato lunghissimo nelle vie di fuga di curva-3. "Sorry" è semplicemente la comunicazione via radio del russo del team di Faenza.

07.07 - Vettel fatica a tenere il ritmo dei piloti davanti: Verstappen è già volato a quasi 7 secondi dal ferrarista. Che probabilmente presto sarà raggiunto anche da Leclerc, per adesso staccato di circa 10 secondi.

07.04 - Eravamo immersi nel racconto dell'attacco di Verstappen su Vettel e ci siamo persi il ritiro di Daniel Ricciardo. Il pilota australiano era comunque nelle retrovie dopo l'incidente al via. Non un bel debutto per l'ex Red Bull...

07.02 - Ritiro per Romain Grosjean: il francese ha parcheggiato in curva-15 con evidente problemi all'anteriore sinistra, la stessa gomma che aveva già creato problemi ai meccanici nel corso del pit-stop.

07.01 - Intanto Leclerc guadagna costantemente sul compagno di squadra, che sembra sempre più in difficoltà con le gomme "gialle".

07.00 - Max Verstappen riesce a scavalcare Sebastian Vettel! Decisivo l'utilizzo del Drs nel rettilineo dei box e, poi, nel tratto successivo tra curva-2 e curva-3. L'olandese è passato con una gran staccata all'esterno. E, adesso, nel mirino c'è Lewis Hamilton.

06.59 - Questa la classifica dopo 30 giri di questo Gp d'Australia.

06.57 - Vettel in effetti è un po' in difficoltà: Hamilton è a 2.2, mentre Verstappen alle sue spalle è ormai in zona Drs.

06.56 - Giro 29/58: proprio a metà gara si ferma Charles Leclerc, che monta adesso le gomme Hard per percorrere la seconda metà di questo Gp d'Australia. Evidentemente in Ferrari non sono contenti del rendimento delle gomme Medium.

06.55 - Si ferma proprio adesso Antonio Giovinazzi, ma ai box ci sono stati dei problemi per fissare l'anteriore sinistra.

06.53 - Dunque Bottas torna leader, seguito da Leclerc (che si deve ancora fermare), Hamilton, Vettel, Verstappen. Intanto Norris ha finalmente scavalcato Giovinazzi, che poi ha dovuto cedere la posizione anche a Romain Grosjean. L'Alfa Romeo C38 dell'italiano è un po' in difficoltà con gomme vecchie di 27 giri: questo il trenino che si era formato pochi minuti fa alle sue spalle.

06.52 - Hamilton via radio esprime ancora i propri dubbi sulla strategia: "Non credo che riuscirò ad arrivare in fondo con queste gomme". Intanto si ferma il leader Verstappen: gomme Medium per l'olandese, che rientra in pista proprio alle spalle della coppia Hamilton-Vettel.

06.50 - Giro 25/58: Verstappen da un paio di giri sta perdendo su Hamilton e Vettel. Adesso il suo vantaggio sul ferrarista è nell'ordine dei 18 secondi, ma per la sosta ne servono almeno 22.

06.49 - Sosta ai box per Valtteri Bottas, che monta le Medium - stavolta sì - per provare ad andare fino in fondo. Il finnico ha percorso quasi dieci giri in più rispetto a Vettel e al compagno di squadra. Al comando, ovviamente, ci va adesso Max Verstappen.

06.47 - Hamilton chiede via radio lumi sul pit-stop così anticipato. Dal muretto rispondono: "Lo abbiamo fatto per coprirci da Vettel".

06.46 - Nel frattempo Lando Norris, con gomme Hard nuove, sta letteralmente impazzendo alle spalle di Antonio Giovinazzi per la dodicesima posizione.

06.44 - Sia Hamilton che Vettel, per il momento staccati da 1.5 secondi, continuano a perdere dal terzetto dei primi tre. A questo punto Verstappen diventa pericolosissimo in ottica secondo posto.

06.42 - Verstappen continua a girare molto rapido con le Soft ancora da cambiare. E Max a questo punto può addirittura pensare di andare all'attacco di Vettel al pit. Intanto Bottas continua a girare molto forte: 1:27.832 per il finnico leader della gara.

06.41 - Errorino per Giovinazzi, lungo in curva-13. L'italiano ha perso la posizione su Magnussen e Hulkenberg, lasciando passare anche Kimi Raikkonen subito dietro.

06.40 - Nel frattempo Bottas prosegue al comando, con tempi ancora più rapidi rispetto a quelli di Vettel e Hamilton, che hanno invece già cambiato gli pneumatici.

06.38 - Dunque: al comando abbiamo ancora Bottas, seguito a 11.8 secondi da Verstappen e a 21.7 da Leclerc. Poi Hamilton, Vettel, Stroll, Kvyat, Gasly, Giovinazzi e Magnussen. In top-10 soltanto Hamilton, Vettel e Magnussen hanno effettuato il pit.

06.37 - Al giro 16 si ferma anche Lewis Hamilton, che evidentemente va in marcatura di Vettel scegliendo anche lo stesso treno di pneumatici Medium. Sosta ai box per Grosjean, che però perde qualche secondo di troppo in un cambio gomme problematico: il transalpino ha perso la posizione su Hulkenberg, Norris e Raikkonen, rientrando in pista di poco davanti ad Albon.

06.35 - Giro 15/58: si ferma Sebastian Vettel forse un po' a sorpresa! Il tedesco ha montato le gomme Medium, con le quali dovrà percorrrere addirittura 43 giri (a meno che non decida di fare un altro cambio gomme).

06.34 - Pit-stop anche per Perez e Hulkenberg, che montano entrambi le Hard per andare fino in fondo...

06.33 - 1:28.616 per Hamilton, che rosicchia però solo 10 millesimi al compagno Bottas. Il quale ha ormai giò 3.6 di vantaggio. Vettel? è a 4 secondi da Lewis.

06.31 - Giro 12/58, si procede a trenino senza grossi scossoni: Bottas, Hamilton, Vettel, Verstappen, Leclerc, Magnussen, Grosjean, Hulkenberg, Norris, Albon. Pit-stop adesso per Kimi Raikkonen, che ha montato le gomme Medium.

06.28 - Fumata bianca dal motore e Calros Sainz è costretto a parcheggiare la sua MCL34 in entrata corsia box. Bandiere gialle nel terzo settore.

06.26 - Sempre in curva-1, errore per Leclerc. Il monegasco è arrivato lungo, saltando sull'erba in uscita della prima chicane. Una sbavatura che costa circa quattro secondi all'ex pilota Alfa Romeo Sauber.

06.25 - Questo è invece quello che è successo in curva-1 tra Leclerc e Vettel. Il monegasco era all'esterno ma si è trovato chiuso dal compagno di squadra. Un bel rischio, che ha poi permesso a Verstappen di riprendersi la quarta posizione.

06.23 - Bottas sta letteralmente volando via: 2.4 di vantaggio su Hamilton e 4.6 su Vettel. Poi Verstappen a 6 secondi e Leclerc a 8.7. Il primo degli altri è Magnussen che è riuscito a scavalcare al via il compagno Grosjean. Siamo nel corso del giro 8/58.

06.21 - Abbiamo finalmente capito anche la ragione della sosta di Kubica, che ha perso l'alettone anteriore dopo un contatto con Gasly. Adesso il polacco è ultimo con gomme Medium, mentre Ricciardo ha le Hard per provare ad andare fino in fondo.

06.20 - Grandissimo l'avvio di Bottas, che ha già 1.6 di vantaggio sul compagno di squadra Hamilton. Adesso è anche possibile utilizzare il Drs, ma Vettel è a sua volta a 1.7 dalla Mercedes del rivale.

06.17 - Tornando alla partenza, Leclerc ha provato a scavalcare Vettel all'esterno di curva-1, ma ha poi dovuto alzare il piede lasciando scorrere il compagno di squadra e Max Verstappen che ha potuto così riprendersi la quarta posizione.

06.15 - La regia ci mostra il replay dell'incidente di Ricciardo, finito sull'erba nel tentativo di scavalcare Sergio Perez. Sul rettilineo dei box adesso c'è una evidente striscia di erba e terra, ma si prosegue senza l'intervento della vettura di sicurezza. Intanto Daniel è rientrato ai box, seguito anche da Robert Kubica.

06.13 - Si spengono le luci dei semafori e... Parte il Gran Premio d'Australia 2019!
Buonissimo l'avvio di Valtteri Bottas, che è riuscito a beffare il compagno di squadra prendendosi la leadership. Seguono poi Vettel, Verstappen, Leclerc. Brutta la partenza di Daniel Ricciardo, che ha rotto l'alettone anteriore scivolando in fondo.

06.12 - Tutto regolare nel giro di formazione, salgono al massimo le pulsazioni.

06.10 - Si parte! Via al giro di formazione del Gp d'Australia 2019. Tra circa 3 minuti lo spegnimento dei semafori che darà ufficialmente il via alla nuova stagione.

06.09 - Ecco la scelta gomme dei 20 piloti schierati in griglia: Soft usate per i primi dieci; Soft nuove per gran parte dei piloti nelle retrovie. Fanno eccezione Giovinazzi, Kvyat, Stroll, Gasly, Russell che partono con le Medium nuove e Robert Kubica che addirittura tenta la carta delle Hard nuove.

06.07 - Com'è il meteo a Melbourne? Perfetto per una bella giornata a 300 all'ora tra i muretti dell'Albert Park. Gran sole e temperature più alte rispetto a quelle che abbiamo visto in prove libere e in qualifica.

06.05 - Tra cinque minuti il via al giro di formazione. Salgono le pulsazioni in vista del primo spegnimento dei semafori della stagione.

06.02 - Parliamo di gomme: queste le mescole che ogni pilota ha ancora a disposizione. Secondo la Pirelli la strategia teoricamente più rapida sarebbe a due soste, ma bisogna anche calcolare che a Melbourne i sorpassi sono tutt'altro che scontati e che, dunque, fondamentale è mantenere la "track position" senza restare imbottigliati nel traffico. Per questo, molto probabilmente assisteremo a una gara con un singolo stop, con Soft e poi Medium fino alla bandiera a scacchi.

05.59 - Possiamo assolutamente dirlo: a Melbourne c'è proprio il pubblico delle grandi occasioni. Come ogni anno.

05.57 - A proposito di cerimoniale, lo show che ci porta allo spegnimento dei semafori si chiude con l'ormai classico fly-by sopra la griglia di partenza.

05.53 - In griglia va in scena il solito cerimoniale pre-partenza. Prima dell'Inno nazionale australiano, c'è però un minuto di raccoglimento in memoria dello storico direttore di gara Charlie Whiting, scomparso a Melbourne nella notte tra mercoledì e giovedì.

05.51 - Charles Leclerc prende un po' di ombra sull'erba a fianco della sua SF90 schierata in quinta posizione. Sorridente e rilassato, il monegasco saluta a favore di telecamere, tutt'altro che teso (almeno apparentemente) per il primo Gp con la casacca Ferrari.

05.48 - Occhi puntati ovviamente soprattutto su Daniel Ricciardo, che per la prima volta in carriera si presenta in griglia di partenza da pilota non Red Bull. E con una eloquente scritta sul suo nuovo e sgargiante casco: "Stop being them", e cioè, "Basta essere come loro". In riferimento, ovviamente, alla prima parte della sua carriera.

05.45 - 25 minuti al via, già tutto pronto sul rettilineo di partenza. La corsia dei box è stata chiusa e tutti i piloti si sono schierati sullo schieramento.

05.40 - Ecco la griglia di partenza ufficiale del Gran Premio d'Australia 2019. Nessuna penalità rispetto alle qualifiche di ieri, con Magnussen e Norris sanzionati solo con 5000 euro di multa per unsafe release rispettivamente in qualifica e in PL3.

Pos Pilota Team Tempo
1 Lewis Hamilton Mercedes 1:20.486
2 Valtteri Bottas Mercedes 1:20.598
3 Sebastian Vettel Ferrari 1:21.190
4 Max Verstappen Red Bull-Honda 1:21.320
5 Charles Leclerc Ferrari 1:21.442
6 Romain Grosjean Haas-Ferrari 1:21.826
7 Kevin Magnussen Haas-Ferrari 1:22.099
8 Lando Norris McLaren-Renault 1:22.304
9 Kimi Räikkönen Alfa Romeo-Ferrari 1:22.314
10 Sergio Perez Racing Point-Mercedes 1:22.781
11 Nico Hulkenberg Renault 1:22.562
12 Daniel Ricciardo Renault 1:22.570
13 Alexander Albon Toro Rosso-Honda 1:22.636
14 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo-Ferrari 1:22.714
15 Daniil Kvyat Toro Rosso-Honda 1:22.774
16 Lance Stroll Racing Point-Mercedes 1:23.017
17 Pierre Gasly Red Bull-Honda 1:23.020
18 Carlos Sainz McLaren-Renault 1:23.084
19 George Russell Williams-Mercedes 1:24.360
20 Robert Kubica Williams-Mercedes 1:26.067

05.35 - La pit-lane è stata aperta qualche minuto fa, con le monoposto che si stanno schierando in griglia di partenza.

05.30 -Buongiorno e buon risveglio a tutti gli appassionati di Formula 1. Finalmente è finita l'attesa e, dopo oltre tre mesi dall'ultima volta, siamo pronti ad assistere al primo spegnimento di semafori della stagione. Seguite insieme a noi il Gran Premio d'Australia 2019, che partirà alle 6.10 dal tracciato cittadino dell'Albert Park di Melbourne! Siete pronti?

 


TAGS: gara formula 1 melbourne gran premio f1 f1 2019 GP Australia 2019 AustralianGP 2019 Diretta F1 LIVE GP Australia 2019 AUSGP