Pubblicato il 23/05/21

FINALE DISCUSSO Il modo in cui Charles Leclerc ha posto fine alle qualifiche del GP Monaco, assicurandosi in contemporanea la pole position per la gara di oggi, non è certamente paragonabile ad altre discusse manovre del passato, come ad esempio quelle di Nico Rosberg e Michael Schumacher. Tuttavia, il modo in cui si è conclusa la sessione di ieri ha fatto discutere, soprattutto per come tutti gli avversari diretti del pilota della Ferrari hanno dovuto rinunciare al loro ultimo tentativo cronometrato.

WOLFF CREDE A CHARLES Sull'argomento si è espresso Toto Wolff, boss della Mercedes. Il manager austriaco ha innanzitutto specificato di credere nella buona fede di Leclerc: ''Come tutti gli incidenti che abbiamo visto in passato a Monaco, solo il pilota sa cosa è successo esattamente. In questo caso, dubito che Charles si faccia schiantare contro le barriere, dato che ciò potrebbe causare ancora più danni alla sua monoposto''. Dopo i primi controlli sulla SF21, la Ferrari ha escluso che il cambio sia danneggiato, ma si è riservata di decidere prima del gran premio se sostituirlo: un'operazione che costerebbe a Leclerc un indietreggiamento di cinque posizioni sulla griglia di partenza, ben superiore a quanto avrebbe potuto perdere nella peggiore delle ipotesi in un finale regolare di qualifiche.

F1 2021: Toto Wolff (Mercedes)

IMITARE LA INDYCAR Per spazzare il campo da ogni dubbio, Wolff suggerisce alla F1 di imitare quanto avviene nella IndyCar. Nel campionato americano, se un pilota va a sbattere in qualifica gli viene tolto il suo giro più veloce. Una conseguenza pesante, che di sicuro mettere fine a qualsiasi cospirazione: ''Non sapevo che questa fosse la regola negli Stati Uniti, ma penso che sia intelligente e che eviterebbe confusione. Non credo che Charles l'abbia messa a muro deliberatamente, perché la posta in gioco è troppa, ma questa regola sarebbe un piccolo incentivo per assicurarci che una polemica in una situazione simile sarebbe fuori discussione. Nessuno ne dubiterebbe''.


TAGS: f1 wolff MonacoGP 2021 incidente Leclerc