Ferrari, Leclerc KO per via della rottura del mozzo
F1 2021

Prime indagini sulla Ferrari di Leclerc: è stato il mozzo a causare il ritiro


Avatar di Salvo Sardina , il 24/05/21

3 mesi fa - Le indagini a Maranello parlano della rottura di una componente non considerata

Le risultanze delle prime indagini a Maranello parlano della rottura di una componente non considerata inizialmente: Charles tradito dal mozzo della ruota posteriore sinistra
Benvenuto nello Speciale MONACOGP 2021, composto da 27 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario MONACOGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

LE INDAGINI Cambio, trasmissione, semiasse di sinistra e invece no. A tradire Charles Leclerc e la Ferrari tutta, dopo la rocambolesca pole position ottenuta sabato scorso nelle qualifiche del Gran Premio di Monaco 2021, è stato il mozzo della ruota posteriore sinistra. Queste le risultanze delle prime indagini effettuate dagli uomini del Cavallino Rampante al rientro della Rossa numero 16 in fabbrica a Maranello.

F1 GP Monaco 2021, Monte Carlo: Charles Leclerc (Scuderia Ferrari) F1 GP Monaco 2021, Monte Carlo: Charles Leclerc (Scuderia Ferrari)

LE PARTI CONTROLLATE Secondo quanto riporta Daniele Sparisci sulle pagine de Il Corriere della Sera, nella notte tra sabato e domenica i meccanici Ferrari avevano controllato, sostituito o ricostruito nel dettaglio fondo, sospensioni, semiasse di destra, ali, piantone sterzo e pompa dei freni. Tutte le componenti, cioè, che si erano danneggiate nello schianto contro il guard-rail in uscita dalla chicane delle Piscine. E lo stesso era accaduto con il cambio, la parte che destava maggiore apprensione perché, nel caso in cui fosse stato necessario procedere alla sostituzione, sarebbe arrivata inevitabile la penalità di cinque posizioni in griglia a vanificare qualsiasi sogno di gloria.

VEDI ANCHE



GP Monaco 2021, Monte Carlo: Charles Leclerc (Ferrari) GP Monaco 2021, Monte Carlo: Charles Leclerc (Ferrari)

MOZZO POSTERIORE SINISTRO Una penalità che però non è mai arrivata visto che, fino alle 14.30, gli ingegneri del Cavallino erano convinti che la macchina di Charles fosse in condizione di correre senza problemi. Proprio a circa mezz’ora dal via, in curva-6, durante il giro di schieramento, la rottura che ha fatto disperare il monegasco via radio: “No, no, no, noooo! Il cambio ragazzi”, ha subito urlato Leclerc preso dallo sconforto, senza sapere che in realtà si trattava di qualcosa sul lato sinistro della SF21, quello non interessato dal botto. Il mozzo della ruota posteriore che, rompendosi, ha dato l’impressione che si trattasse del tanto temuto inconveniente alla trasmissione.

F1 GP Monaco 2021, Monte Carlo: la Ferrari di Leclerc mestamente parcheggiata ai box prima del via F1 GP Monaco 2021, Monte Carlo: la Ferrari di Leclerc mestamente parcheggiata ai box prima del via

PERCHÈ IL PROBLEMA NON È EMERSO PRIMA? Nell’approfondimento pubblicato poco dopo la fine della corsa, avevamo analizzato lo scenario di un possibile azzardo della Ferrari nel non sostituire il cambio di Leclerc: nel caso, sarebbe stata una scelta corretta che abbiamo già motivato. Il problema al mozzo, che è invece una parte che si può sostituire senza penalità, sarebbe direttamente collegato al contraccolpo dello schianto, ma non era emerso fino a quando la macchina non si è messa in moto ed è uscita dai box, esposta alle reali sollecitazioni della pista. Forse una coincidenza sfortunata, di certo un’avaria che sarebbe comunque venuta fuori anche in caso di sostituzione del cambio. Sarebbe stato il caso di cambiare tutto il possibile in via precauzionale, ed è forse in tal senso che è stata commessa una leggerezza? Certo è che la Ferrari, stavolta, l’ha pagata a un prezzo altissimo.


Pubblicato da Salvo Sardina, 24/05/2021

Tags
MonacoGP 2021
Logo MotorBox