GP Italia: Todt deluso da Monza, futuro in dubbio
F1 2021

Todt deluso da Monza, dubbi sul futuro del GP Italia


Avatar di Luca Manacorda , il 12/09/21

1 settimana fa - Il presidente della FIA mette in dubbio il futuro del GP Italia

Complice la scarsa cornice di pubblico di questa edizione, il presidente della FIA mette in dubbio il futuro del GP Italia
Benvenuto nello Speciale ITALIANGP 2021, composto da 27 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario ITALIANGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SCARSA AFFLUENZA Nonostante la capienza ridotta al 50% per via delle normative anti-Covid, l'edizione 2021 del GP Italia è ben lontana dal registrare il sold out. I biglietti venduti sono stati inferiori alle attese e il bilancio è stato salvato soprattutto dalla marea arancione che segue Max Verstappen su ogni circuito del Mondiale. Per la giornata di oggi, sono attesi 16mila spettatori, di cui un terzo sono fan olandesi. Prevendita aperta con grande ritardo, prezzi elevati dei biglietti, scarsa promozione, posti solo in tribuna ed esclusione totale del prato, accesso riservato ai possessori di green pass, anche l'appeal non eccessivo di una Ferrari in crescita ma ancora molto lontana da Mercedes e Red Bull: sono molti i fattori che hanno contribuito, con peso differente, ad affossare le vendite

F1, GP Italia 2021: pubblico sulle tribune di Monza F1, GP Italia 2021: pubblico sulle tribune di Monza

VEDI ANCHE



SORPRESA NEGATIVA La scarsa affluenza di pubblico è stata notata anche dal presidente della FIA, Jean Todt. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, il dirigente francese ha osservato: ''Perché così poco pubblico a Monza? Durante le qualifiche di venerdì sono rimasto deluso guardando le tribune. Sarei deluso se non ci fosse almeno una gara in Italia nel calendario di Formula 1 dei prossimi anni. Ma è una domanda da rivolgere a Stefano Domenicali''. 

EVENTO DA RILANCIARE Proprio Domenicali, nel suo ruolo di CEO della F1 targata Liberty Media, aveva affrontato nei giorni scorsi lo stesso argomento, ponendo anche lui dei dubbi sul futuro del GP Italia: ''Stiamo discutendo con gli organizzatori proprio per capire come rilanciare il gran premio. Faccio fatica a pensare a una F1 senza Monza, però gli eventi sono anche business e deve esserci un ritorno economico che li giustifichi''. Insomma, due ex uomini Ferrari che ora occupano i posti di maggior importanza del motorsport internazionale non hanno nascosto la loro preoccupazione per lo stato di salute della gara di Monza.

F1 Test Bahrain 2021, Sakhir: Stefano Domenicali (Liberty Media) F1 Test Bahrain 2021, Sakhir: Stefano Domenicali (Liberty Media)

IL PARADOSSO Spesso negli ultimi anni il rinnovo del contratto che lega l'autodromo brianzolo alla F1 ha vissuto alti e bassi, ma finora il fascino di un appuntamento tradizionale del calendario e la spinta dei tifosi della Ferrari hanno sempre portato a una soluzione. In questo biennio condizionato dalla pandemia di coronavirus, l'Italia ha ritrovato un ruolo centrale, ospitando ben cinque gran premi (a Monza, Imola e Mugello), sebbene a porte chiuse o con capienza ridotta. Sarebbe un paradosso perdere completamente il GP Italia ora che la situazione va man mano normalizzandosi.


Pubblicato da Luca Manacorda, 12/09/2021

Tags
ItalianGP 2021
Logo MotorBox