Wolff, primi dubbi sulla F1 Sprint: "Né carne né pesce"
F1 2021

Wolff, primi dubbi sulla F1 Sprint: "Non è né carne né pesce"


Avatar di Salvo Sardina , il 12/09/21

1 settimana fa - Il team principal Mercedes non è convinto dopo la seconda Sprint Qualifying

Il team principal della Mercedes, forse scottato dal risultato di ieri, si interroga sullo show fornito dal secondo esperimento di Sprint Qualifying. E ne mette in dubbio il futuro
Benvenuto nello Speciale ITALIANGP 2021, composto da 27 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario ITALIANGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

IL TEST È andato in scena ieri a Monza, il secondo test della storia della Formula 1 dell’innovativo e controverso format della Sprint Qualifying. Un po’ come accaduto a Silverstone lo scorso luglio, se escludiamo le emozioni della partenza – in cui il grande protagonista è stato Lewis Hamilton che, sbagliando lo stacco frizione, si è ritrovato a scivolare dalla seconda alla quinta posizione – l’azione in pista è stata quasi nulla. E mentre Ross Brawn si dice soddisfatto per lo show della F1 Sprint, non tutti gli addetti ai lavori, stavolta, sono d’accordo…

F1 GP Italia 2021, Monza: Valtteri Bottas (Mercedes AMG F1) esulta con la medaglia del vincitore F1 GP Italia 2021, Monza: Valtteri Bottas (Mercedes AMG F1) esulta con la medaglia del vincitore

VEDI ANCHE



PARLA TOTO Tra i dubbiosi, al termine del secondo esperimento, c’è nientemeno che Toto Wolff. Il team principal della Mercedes – forse scottato dal risultato della gara sprint di ieri? – ha sollevato dei dubbi sul nuovo format: “Credo che, tanto per cominciare, la gente sia confusa. Non so se è lo stesso per voi, ma per quanto mi riguarda faccio fatica a capire quando siano le sessioni. Ho sempre creduto nel format della sprint race ma, così com’è adesso, non dà i benefici sperati perché nessuno si prende rischi. Ci sono troppi pochi punti in palio per mettere a repentaglio il risultato della gara della domenica. Poi, abbiamo visto in generale anche delle difficoltà nel completare i sorpassi perché la velocità di punta in rettilineo è simile per tutti ma anche perché in curva-1 nessuno si è preso alcun rischio. Credo che dovremmo dargli un’altra chance in Brasile e poi decidere se vale la pena effettuare dei cambiamenti. Per adesso direi che è stato giusto fare questi esperimenti ma che, almeno secondo la mia personale opinione, al momento questo format non è né carne né pesce”.

F1 GP Italia 2021, Monza: Toto Wolff (Mercedes AMG F1) F1 GP Italia 2021, Monza: Toto Wolff (Mercedes AMG F1)

GRIGLIA INVERTITA Il numero 1 della Mercedes ha poi anche parlato dell’idea, che è iniziata a circolare in questo fine settimana e che sembra trovare sempre più consensi anche tra personaggi illustri del paddock (tra cui il team principal della Ferrari, Mattia Binotto), di invertire la griglia della Sprint Qualifying rispetto ai risultati della qualifica del venerdì, che dunque tornerebbe a stabilire la griglia del Gp di domenica. “Rimango – ha spiegato Wolff – della stessa opinione di sempre. Invertire la griglia è contro il Dna della Formula 1, non è meritocratico. Provare la F1 Sprint ne è valsa la pena, non sono così sicuro che manterremo il format per il futuro. Una griglia invertita può avere senso nelle formule minori, in cui vogliamo mettere in risalto le capacità dei piloti di sorpassare, ma non ha alcuna ragione d’essere in uno sport come la F1”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 12/09/2021

Tags
Gallery
ItalianGP 2021
Logo MotorBox