GP Francia, Binotto: "Piccole evoluzioni sulla Ferrari per Le Castellet"
F1 2019

GP Francia, Binotto: "Piccole evoluzioni sulla Ferrari per Le Castellet"


Avatar di Simone Valtieri , il 19/06/19

2 anni fa - Mattia Binotto ha parlato del prossimo impegno della Ferrari in Francia

Il team principal Mattia Binotto ha parlato del prossimo impegno della Ferrari in Francia, dopo il complicato weekend del Canada

Benvenuto nello Speciale FRENCHGP 2019, composto da 28 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario FRENCHGP 2019 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

AAA SERENITÀ CERCASI Non sarà un weekend facile per la Ferrari quello del Gran Premio di Francia, ma c'è la necessità di andare comunque avanti, dopo la batosta presa a Montreal e con un'istanza di revisione del risultato ancora pendente, che troverà soluzione forse solo poche ore prima dell'avvio del weekend transalpino. In questo clima, oltre ai piloti Vettel e Leclerc, è stato il Team Principal Mattia Binotto a cercare di rassicurare l'ambiente, introducendo un fine settimana che potrebbe essere ostico soprattutto per la conformazione della pista Paul Ricard.

STOP & GO Molte sono infatti le caratteristiche in comune con Barcellona, dove la Ferrari ha sofferto quest'anno più che altrove, se escludiamo il primo deludente Gran Premio a Melbourne. Ci sono due lunghi rettilinei, vero, ma anche tante curve e settori stop & go che non si addicono bene alla (poca) agilità della monoposto rossa. Per ovviare a questo problema si sta studiando a fondo la situazione, senza contare che proprio sulla pista di Le Castellet la Ferrari ha potuto raccogliere tanti dati anche in occasione dei test Pirelli dello scorso mese. 

VEDI ANCHE



PICCOLE EVOLUZIONI Mattia Binotto, numero uno del team, ha illustrato le aspettative di Maranello per il weekend alle porte: "Dopo il Canada sicuramente abbiamo voglia di tornare in pista e di confrontarci nuovamente coi nostri avversari" - ha esordito il manager ferrarista - "In Francia avremo qualche piccola evoluzione, elementi che rappresentano per noi un passo utile a definire la direzione da percorrere nello sviluppo della monoposto."

PISTA COMPLICATA "Ciò che porteremo non sarà la soluzione ai nostri problemi" - ci ha tenuto a chiarire Binotto - "Ma il riscontro tecnico di queste evoluzioni sarà importante per i passi successivi." Nella chiosa il team principal conferma quanto già noto, ma cerca di infondere fiducia ai tifosi della Ferrari: "Quella del Paul Ricard è stata già l’anno scorso una pista complicata per noi, sappiamo che come tipologia non è particolarmente favorevole al nostro pacchetto, ma nulla è mai scontato e quindi saremo pronti a fare del nostro meglio."


Pubblicato da Simone Valtieri, 19/06/2019
FrenchGP 2019
Logo MotorBox