MERCEDES UBER ALLES Mercedes sempre protagoniste, nel bene e nel male, anche nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Francia sul circuito del Paul Ricard di Le Castellet. Il bene riguarda i tempi sul giro e - soprattutto - il passo gara mostrato dai due bolidi di Brackley, che hanno comandato il gruppo con ogni mescola e condizione. Valtteri Bottas torna al motorhome con il miglior tempo di giornata in 1'30"937, Lewis Hamilton con il passo gara più impressionante, sotto al 35'5 con gomme medie. Il male riguarda invece quanto accaduto tra il britannico e Verstappen, e una possibile - ma non probabile - penalità per Lewis, autore di un rientro in pista dopo un lungo che sembra aver influito sul giro dell'olandese, sopraggiunto in quel momento.

FIATONE FERRARI Alle spalle del finlandese si è piazzato a 4 decimi, ma con una mescola più dura (la Medium), Lewis Hamilton, mentre le Ferrari hanno occupato la seconda fila virtuale con Leclerc e Vettel, rispettivamente a 6 e 7 decimi di distanza da Bottas a parità di mescola. Quinta posizione a sorpresa per il brillante Lando Norris, che beffa Verstappen e termina la sua giornata ad appena 2 decimi di secondo dalla rossa di Maranello, poi l'olandese della Red Bull a 1"1 da Bottas. I loro compagni, a ruota, con Sainz e Gasly, entrambi sull'1'32"4.

I RISULTATI La top ten è chiusa da Kimi Raikkonen e Kevin Magnussen, due motorizzati Ferrari come il nostro Antonio Giovinazzi, discreto 11° davanti a Ricciardo e Albon. Sul passo gara la situazione è imbarazzante, con le due Mercedes nettamente superiori sia con gomme Soft che Medium, e con le Ferrari staccate di circa un secondo, con un passo di poco migliore di quelli di Red Bull e McLaren. Di seguito trovate i risultati completi di questa sessione, nel pomeriggio sono attesi a questo punto non più uno, bensì due verdetti dai commissari di pista del Paul Ricard, sul caso Hamilton-Verstappen e sul ben più noto caso Vettel. La F1 comunque torna in pista domani, sabato 22 giugno, alle 12.00 per le prove libere 3. Le qualifiche sono fissate invece per le ore 15.00.

Pos Pilota Team Tempo Distacco Giri
1 Valtteri Bottas Mercedes 1:30.937   34
2 Lewis Hamilton Mercedes 1:31.361 +0.424s 25
3 Charles Leclerc Ferrari 1:31.586 +0.649s 31
4 Sebastian Vettel Ferrari 1:31.665 +0.728s 32
5 Lando Norris McLaren-Renault 1:31.882 +0.945s 31
6 Max Verstappen Red Bull-Honda 1:32.049 +1.112s 29
7 Carlos Sainz McLaren-Renault 1:32.432 +1.495s 27
8 Pierre Gasly Red Bull-Honda 1:32.448 +1.511s 29
9 Kimi Räikkönen Alfa Romeo-Ferrari 1:32.677 +1.740s 34
10 Kevin Magnussen Haas-Ferrari 1:32.789 +1.852s 30
11 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo-Ferrari 1:32.973 +2.036s 34
12 Daniel Ricciardo Renault 1:33.020 +2.083s 34
13 Alexander Albon Toro Rosso-Honda 1:33.023 +2.086s 35
14 Nico Hulkenberg Renault 1:33.081 +2.144s 32
15 Daniil Kvyat Toro Rosso-Honda 1:33.254 +2.317s 37
16 Sergio Perez Racing Point-Mercedes 1:33.300 +2.363s 30
17 Romain Grosjean Haas-Ferrari 1:33.591 +2.654s 27
18 Lance Stroll Racing Point-Mercedes 1:33.884 +2.947s 32
19 George Russell Williams-Mercedes 1:34.614 +3.677s 33
20 Robert Kubica Williams-Mercedes 1:35.195 +4.258s 32

Gli orari tv del weekend di Le Castellet | Tutte le info e i risultati del GP Francia 2019 | Classifica piloti e costruttori | Calendario F1 2019

Prove libere 2 Gran Premio di Francia 2019 terminate, rivivile con la nostra cronaca minuto per minuto

16.33 - Si chiude qui anche la cronaca live di questo pomeriggio. Mentre i piloti stanno rientrando ai box noi vi ringraziamo per averci seguito e vi diamo due appuntamenti. Il primo è per le prossime ore, occhi apertissimi perché seguiremo sia il caso Hamilton-Verstappen che il ricorso Ferrari del quale si attende l'esito, il secondo è per domani mattina, ore 11.45, quando cominceremo a raccontarvi live anche la terza e ultima sessione di prove libere dedicata alla preparazione per le qualifiche. Temperature altissima attese al Paul Ricard per questo weekend quindi le cose potrebbero anche cambiare. Grazie ancora a tutti e buon pomeriggio.

16.30 - Bandiera a scacchi: 36"6 il penultimo giro di Lewis che non prende la bandiera, 36"8 per Leclerc, 36"0 per Vettel che termina qui il suo lavoro.

16.29 - Siamo quasi alla fine delle FP2: 35"1 per Hamilton in quest'ultimo giro, 39"0 per Vettel, 36"0 per Leclerc. Nel frattempo Bottas con le Soft è sotto il l'1'36"

16.27 - Ancora un 35"5 per Hamilton, Vettel è sul 36"3 adesso. Leclerc comincia anch'esso con un 36"3 la sua simulazione passo gara con le Medium

16.25 - 35'2, 35'4, 35"3 gli ultimi tre giri per Lewis: 36'9, 36'8 gli ultimi due di Vettel che poi va male nel secondo settore e fa 38"2.

16.24 - Vettel prosegue su un passo gara di 1'36 alto con le Medium, Hamilton resta tranquillamente sotto l'1'35"5, c'è oltre un secondo di differenza tra i due piloti al momento.

16.23 - Leclerc e Bottas rientrano entrambi ai box, il monegasco esce nuovamente ma con gomme Medium.

16.22 - 1'35"2 ora per Hamilton, 1'36"9 per Vettel. La differenza in questo giro è notevole.

16.21 - Probabile errore anche per Vettel visto l'1'43 di questo giro, mentre Leclerc al nono giro con gomma Soft è già a 1'39 alto, con anche tanti altri piloti che degradano velocemente la rossa.

16.20 - Secondo giro per Vettel in 1'36"7, Hamilton va a 1'36"1. Intanto Bottas, che nel suo 12° passaggio con questa mescola commette un piccolo errore e forse rientrerà ai box, ha avuto per dieci giri un passo costante compreso tra 1'35"5 e 1'36. 

16.18 - Hamilton e Vettel cominciano proprio ora il loro stint su gomma Medium, il primo giro del tedesco è di poco superiore all'1'36. Quello del britannico è 1'36 netto, un decimo circa di differenza tra i due. Il passo con le Soft della Ferrari dopo i primi giri si è attestato sopra l'1'37.

16.16 - Diamo un'occhiata ai passi gara: Bottas è impegnato con gomme Medium e gira costantemente sotto l'1'36". Sopra l'1'37 i tempi di Red Bull e McLaren, comparabili tra loro con gomma Soft, che sembra deteriorarsi rapidamentedopo i primi giri.

16.13 - Rivedendo il replay dell'episodio tra Hamilton e Verstappen si nota Lewis guardare più volte negli specchietti, dunque accorgersi dell'arrivo di Max, e rientrare in pista assolutamente non in modo pericoloso. Non si può però dire che non abbia influito sul giro del collega, infatti Verstappen ha impostato la curva 5 qualche centimetro più esterno, tagliando di meno e finendo sullo sporco, ed è forse questo il motivo della sua perdita di controllo.

16.10 - Sono iniziate le prove di passo gara per tutti tranne per Lando Norris, ancora ai box con la McLaren.

16.07 - Facciamo notare una cosa che magari può essere sfuggita. Tutti i piloti hanno realizzato le loro migliori prestazioni sin qui con una gomma Soft, gli unici due a non aver utilizzato il compound più morbido sono Lewis Hamilton, secondo a 4 decimi dal compagno ma con gomma Medium, e Daniel Ricciardo, 12° a 2" ma con la gomma Hard.

16.05 - Lungo di Ricciardo con la Renault, niente di nuovo in queste FP2 non tanto per l'australiano, ma un po' per tutti i piloti. Le ampissime vie di fuga del Paul Ricard permettono ai piloti di cercare il limite, e commettere errori facilmente recuperabili al prezzo di qualche gomma Pirelli mandata nel retrobox.

16.03 - Messaggio dalla direzione gara: l'episodio che ha visto Hamilton e Verstappen protagonisti sarà investigato al termine della sessione... 

16.01 - Carlos Sainz subito ci smentisce, facendo breccia nella top ten appena raccontata con un buon 1032"432 in settima posizione. Pensate sia finito davanti al compagno Norris? No, perché con gomma rossa - come il compagno spagnolo - Lando si migliora ancora e finisce a 1'31"882, quinto a 2 decimi.

15.59 - Riassumiamo la classifica che probabilmente subirà poche variazioni da qui alla fine della sessione. Ora è il momento del lavoro in ottica domenicale. Bottas, Hamilton, Leclerc, Vettel, Verstappen, Gasly. Due Mercedes, due Ferrari e due Red Bull, tutte ben distanziate tra loro. Il primo degli altri è il buon Lando Norris, evidentemente a suo agio su questa pista, settimo con gomme Hard a 1"5 dalla vetta e solo a una manciata di millesimi, 20, da Gasly. Nella top ten anche Raikkonen e Giovinazzi con le due Alfa Romeo, e Daniel Ricciardo con la Renault.

15.56 - Di nuovo tutti i big sono ai box, in pista ci sono sono Hulkenberg, Sainz e Kvyat, e tutti stanno per rientrare al fine di cominciare il lavoro sulla simulazione del passo gara.

15.54 - Verstappen fintanto fa un primo settore record, poi sbaglia proprio nella curva in cui si era trovato Hamilton in traiettoria pocanzi.

15.52 - Tornando sull'episodio di Lewis Hamilton, è ovviamente una curiosa coincidenza il contesto in cui si è verificato. Proprio mentre i commissari di gara sono chiamati a decidere sull'istanza di revisione presentata dalla Ferrari per un rientro pericoloso in pista di Vettel ai suoi danni, il britannico si rende protagonista di un episodio analogo, pur se nelle FP2, costringendo Verstappen ad abortire il suo giro, andare sullo sporco e perdere il controllo della macchina. E sui social già iniziano a zampillare messaggi polemici.

15.49 - Migliora Charles Leclerc in 1'31"586, ora è a 649 millesimi da Bottas e si riprende la terza piazza.

15.48 - Max Verstappen niente male ora: record nel primo settore, perde come sempre tantissimo nel secondo settore, poi va largo nel terzo e abortisce il giro.

15.46 - Sebastian Vettel terzo a 7 decimi ma lo show è di Lewis Hamilton. Tutto in derapata abbatte un paletto fosforescente con la posteriore sinistra e poi, nel rientrare in pista manda largo Verstappen... si alza un boato in sala stampa.

15.44 - Charles Leclerc con gomme Soft migliora ma resta a 8 decimi da Bottas in 1'31"748. Tra i due si inserisce Lewis Hamilton, secondo con un ritardo di 4 decimi in 1'31"361

15.42 - 1'30"937, Valtteri Bottas fa tre volte i record dei tre settori ed è il primo pilota a scendere sotto ai 91"...

15.41 - Torna in piasta con gomma Soft Valtteri Bottas, e subito si accende di fucsia la sua riga dei tempi...

15.40 - Migliora ancora Antonio Giovinazzi, scalando fino all'ottava posizione in 1'32"973, subito alle spalle di Leclerc e Vettel ma a 1"863 da Hamilton.

15.37 - Torna a rianimarsi la pista con attualmente cinque monoposto in azione, la più in alto delle quali in calassifica è la Toro Rosso di Alex Albon, nono.

15.35 - Diamo un'occhiata al resto della graduatoria: con Giovinazzi buon decimo e Raikkonen alle sue spalle, salta all'occhio il curioso caso della Racing Point: Lance Stroll e Checo Perez hanno lo stesso identico tempo, come sottolinea scherzosamente anche l'account ufficiale della scuderia anglo-canadese.

15.33 - Con i soli Kvyat e Grosjean in pista, diamo un'occhiata ai record settore per settore. Sin qui Valtteri Bottas è il migliore, ovunque. 

15.32 - Questa la top 5 dopo un terzo di prove libere: con mescole Medium (!) le Mercedes stanno demolendo i tempi degli avversari. Dopo Bottas e Hamilton c'è Verstappen, a 9 decimi dal leader, poi Norris a 1"3, Gasly a 1"4 e dunque Leclerc e Vettel, oltre il secondo e mezzo.

15.30 - E dopo i fuochi d'artificio si silenzia in pochi secondi il tracciato francese, con tutti i piloti tornati ai box fatta eccezione per Lewis Hamilton e Daniil Kvyat.

15.28 - Ma Valtteri Bottas non ci sta a lasciare il palcoscenico tutto al suo compagno, e in 1'31"110 si riprende di prepotenza la piazza principale. Intanto Si inserisce al quarto posto anche Lando Norris che spinge le Ferrari in settima e ottava posizione.

15.26 - Ed ecco Lewis Hamilton, leader del mondiale ma anche nuovo leader delle PL2 in 1'31"361

15.25 - Terzo posto per Pierre Gasly, a 8 decimi da Bottas. Le condizioni della pista sembrano migliorare a vista d'occhio.

15.24 - La Mercedes scopre le carte: Valtteri Bottas rafforza il suo primo tempo in 1'31"669, dietro di lui si piazza Max Verstappen che con la Red Bull si fema a 7 decimi: 1'32"344. Leclerc e Vettel sono ora a 9 decimi e un secondo dal leader.

15.22 - Charles Leclerc, che si era inserito in quarta posizione, fa un altro giro veloce attaccato al precedente ed è secondo: 1'32"612 per il ferrarista con mescola Medium, a 134 millesimi da Bottas.

15.20 - Valtteri Bottas è primo: 1'32"478 per lui con due "verdi" e un "fucsia" nel terzo. Il record del terzo settore se lo prende un attimo dopo Hamilton, che però è solo quarto. Norris fa il record nel secondo settore ed è terzo in 1''32"815.

15.19 - Vettel, Leclerc, Norris, Ricciardo e Verstappen. Questi i primi cinque nel momento in cui entrano in pista le due Mercedes: gomma gialla sia per Bottas che per Hamilton.

15.17 - Sebastian Vettel si riscatta chiudendo il suo giro in 1'32"763, in pratica lo stesso tempo che stamattina aveva fatto Lewis Hamilton ma con una mescola più dura di uno step: la Medium.

15.15 - Ora tocca a Charles Leclerc: 1'33"152, un solo decimo in meno con la gomma Medium. Non un tempo strepitoso.

15.14 - Lando Norris scende a 1'33"243 con la gomma Hard peraltro.

15.13 - Traffico in pista! Leclerc fa i primi due intertempi record e poi alza il piede nel terzo, e anche Vettel protagonista di un ottimo primo settore si esibisce in un controllo al limite dopo aver evitato una Williams.

15.12 - Lance Stroll fa il terzo tempo con la Racing Point, ma scala subito in quarta posizione visto che Kevin Magnussen con la Haas scende a 1'34"126, miglior crono fino a questo momento.

15.11 - Daniel Ricciardo scende in pista e si inserisce in terza posizione a 670 millesimi, ma arriva Lando Norris che colora per due terzi di fucsia la striscia dei tempi e con la sua McLaren si piazza davanti a tutti: 1'34"313.

15.09 - Migliora il suo tempo di 7 decimi Kvyat, ma meglio ancora fa Kimi Raikkonen che con 1'34"486 si porta in testa alla classifica

15.08 - Dietro al russo si piazza ora Antonio Giovinazzi, con 3 decimi di ritardo, Grosjean è a 6"5...

15.06 - E mentre Daniil Kvyat fissa il primo crono del pomeriggio in 1'35"683, vi segnaliamo un paio di provvedimenti disciplinari per i due piloti Renault, Nico Hulkenberg e Daniel Ricciardo. Il primo dovrà pagare 900€ di multa, il secondo 400€, entrambi per avere oltrepassato lo speed-limit in pitlane durante le FP1.

15.04 - E a proposito di ultimi, ora in pista anche Romain Grosjean, ultimo nella prima sessione di libere conclusa non senza qualche problema con la sua Haas, a 5" dal miglior tempo di Hamilton.

15.02 - Il primo pilota a scendere in pista in queste PL2 è Daniil Kvyat con la Toro Rosso equipaggiata dalla nuova power unit Honda, fatto che comporterà la sua partenza dall'ultima fila nella gara di domenica.

15.00 - In attesa di capire quale sarà la decisione finale della Federazione, il semaforo è verde in fondo alla pit-lane. Il che vuol dire che è il momento di concentrarsi sull'attività in pista!

14.55 - Mekies è appena uscito, abbastanza scuro in volto, dall'incontro con i commissari capitanati da Emanuele Pirro. Siamo riusciti a intercettarlo, con tanto di corsa congiunta con tutti i colleghi giornalisti per raccogliere le sue prime impressioni. Il francese però non ha rilasciato alcuna dichiarazione, rintanandosi subito all'interno della hospitality del Cavallino.

14.50 - Intanto, se vi siete persi le prove libere 1, potete cliccare qui per rivivere la nostra cronaca testuale e per scoprire tutto quello che è successo. Spoiler: in casa Ferrari si fanno prove comparative tra le vecchie e le nuove soluzioni aerodinamiche, ma Vettel non è sembrato particolarmente contento della propria monoposto...

14.47 - Inutile dire che gli occhi sono puntati più su quello che accade in Direzione gara che alla pista. In questo momento c'è infatti Laurent Mekies, direttore sportivo della Ferrari, a colloquio con i marshal del Gp del Canada. Avremo a breve delle novità al riguardo?

14.45 - Buon pomeriggio a tutti voi, cari lettori di MotorBox. Siamo di nuovo in diretta, stavolta per raccontarvi live la seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Francia 2019. Tra un quarto d'ora il semaforo in fondo alla pit-lane sarà verde per altri 90 minuti di free practice in questo primo giorno di attività a Le Castellet.


TAGS: formula 1 f1 2019 Diretta F1 PL2 Live F1 GP Francia 2019 GP Francia FP2 Live FrenchGP 2019 Paul Ricard Le Castellet 2019