Autore:
Simone Valtieri

DECIMI PESANTI Sei decimi da Lewis Hamilton e tre da Valtteri Bottas possono sembrare un'enormità, ma se si guarda ai distacchi rifilati dalla Mercedes a tutti gli altri team nelle qualifiche del Gran Premio di Francia al Paul Ricard, ci si rende conto di come il monegasco sia stato l'unico pilota a performare, anche se solo a tratti, come le due Frecce d'Argento. Da subito più a posto del compagno Vettel - oggi solo settimo e autore di due errori nella Q3 - Charles è riuscito ad avvicinare Lewis e Valtteri soprattutto nei parziali, il primo e il secondo, mentre nel terzo settore non c'è mai stata storia.

SEB (AB)BATTUTO Il tempo realizzato da Charles Leclerc, 1'28"965, si ferma a 646 millesimi da quello della pole, ed è comunque l'unico sotto gli 89 secondi su questo tracciato assieme a quelli dei due piloti Mercedes. Tutto un altro discorso rispetto alla competitività Ferrari in Canada, ma si sapeva che quella francese non fosse la pista migliore per le caratteristiche della SF90. Ciò nonostante Charles ha vinto il confronto interno, nettamente, con un Vettel forse ancora abbattuto dalla sentenza di ieri

CHIUDEREMO IL GAP Intervistato subito dopo la gara da Paul Di Resta, Leclerc ha dichiarato: "Sì, le Mercedes erano imprendibili oggi, sono piuttosto contento del mio giro ma non è stato abbastanza oggi" - ha spiegato il monegasco - "Dobbiamo continuare a lavorare e sono sicuro che chiuderemo il gap a un certo punto ma sì, oggi abbiamo fatto il massimo possibile. L'obiettivo è lottare con loro domani, quindi la partenza sarà importantissima, siamo forti sui rettilinei e questo qui è importante." 

SIPARIETTO A questo punto si intromette Lewis Hamilton nell'intervista e afferma: "Voglio lottare con lui domani!" - e così il francese aggiunge: "In Bahrain non abbiamo potuto lottare così tanto, quindi speriamo che domani si possa fare e che sia una bella gara." Pochi minuti dopo, in conferenza stampa, Leclerc ha spiegato due particolari team radio che ha fatto al team in cui chiedeva di riferire a Vettel (innanzi a lui) di andare più veloce: "Non ero preoccupato che potesse influenzare il mio giro, semplicemente ero preoccupato che potessimo prendere la bandiera a scacchi, perciò ho chiesto al team di dire a Seb di spingere."


TAGS: ferrari formula 1 Charles Leclerc leclerc f1 2019 GP Francia 2019 FrenchGP 2019 F1 GP Francia 2019 Qualifiche GP Francia 2019