Autore:
Matteo Larini

VETTEL SOLO SETTIMO Potrebbe sembrare incredibile: ma ormai, sembra davvero che Vettel non riesca più a non commettere almeno un errore ogni fine settimana. Forse è colpa della pressione, che in Ferrari è sempre altissima e quest'anno, alla luce dei disastri commessi nel 2018, è ancora più forte. Però, anche in questo primo scorcio del Gran Premio di Francia, il tedesco della Ferrari ha sbagliato durante la Q3, conclusa con un anonimo e deludente settimo posto con un tempo tre decimi più alto di quello della Q2, dove aveva utilizzato le gomme a mescola media.

MANCA LA FIDUCIA Analizzando i motivi che lo hanno portato non soltanto a perdere il confronto diretto con il compagno Leclerc (mediamente più rapido di lui per tutto il fine settimana), ma anche a qualificarsi soltanto in quarta fila alle spalle persino delle sorprendenti McLaren, il tedesco ha ammesso di aver avuto brutte sensazioni alla guida: "La questione è il feeling con la macchina: a volte c’era a volte no. È stata una parte di qualifica finale un po’ strana. Chiaramente le qualifiche ci hanno dato una posizione inferiore alle aspettative, ma domani potremo fare una buona gara e divertirci".

FESTIVAL DEGLI ERRORI Il tedesco, nelle decisive fasi finali della sessione, ha commesso alcuni errori. Il primo sembra essere dovuto ad un problema al cambio durante il passaggio ad una marcia superiore, come spiegato dallo stesso Vettel già nei team radio. Tuttavia, il lungo dovuto all'inconveniente non preoccupa troppo il tedesco, che lamenta altri problemi, simili a quelli già espressi da Leclerc in altre occasioni dopo l'ultima fase di qualifica: "Il problema al cambio nel penultimo giro non ha inciso più di tanto: è stato un su e giù, alcuni giri sembravano buoni e altri no. Non ho ottenuto il massimo dalla macchina, ma era difficile per me, in alcuni giri non avevo il grip del passaggio precedente. È successo solo nella Q3".

LOTTA CON RED BULL In vista della gara, Sebastian non si perde d'animo, e spera di potersi fare strada nel folto gruppo alle spalle del compagno Charles Leclerc, che comprende anche le due McLaren, che partiranno quinta e sesta: "Le Mercedes sono lontane, ma dovremmo essere nel gruppo con le Red Bullha infine concluso il ferrarista.


TAGS: ferrari vettel q3 leclerc f1 2019 SF90 GP Francia FrenchGP 2019 Le Castellet