GP Francia, Verstappen batte Vettel: "Sono soddisfatto"
F1 2019

GP Francia, Verstappen batte Vettel: "Sono soddisfatto"


Avatar di Matteo Larini , il 23/06/19

2 anni fa - L'olandese chiude quarto nella morsa delle due Ferrari

Quarto posto finale per l'olandese della Red Bull, che batte Vettel ma non Leclerc. Undicesimo un deludente Pierre Gasly

Benvenuto nello Speciale FRENCHGP 2019, composto da 28 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario FRENCHGP 2019 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

VERSTAPPEN QUARTO Partito dalla quarta posizione, l’olandese della Red Bull ha ottenuto lo stesso risultato in gara, riuscendo a battere una delle due Ferrari, quella di Sebastian Vettel, scattato dalla settima casella. L’olandese, a tratti, è parso avere un ritmo non troppo diverso da quello di Leclerc: “Charles è rimasto davanti a me a 5 o 6 secondi per buona parte della gara, ho cercato di spingere per eguagliare i suoi tempi, non ero proprio da solo” ha riferito Verstappen ai colleghi di Sky, per poi aggiungere: “Il quarto posto è un buon risultato, posso dire di essere contento perché ho concluso davanti a una delle Ferrari su una pista a noi poco adatta, nel secondo stint il passo era buono ma ad un certo punto ho ‘perso’ le gomme posteriori quindi ho semplicemente cercato di portarla a casa, forse ho spinto troppo per cercare di tenere il passo di Leclerc”.

MOTORE NUOVO Max aveva anche a sua disposizione un nuovo propulsore portato appositamente dalla Honda, che però non sembra dare ancora i risultati sperati: “Il nuovo motore è sicuramente un passo avanti, ma manca ancora un po’ di velocità massima e potenza, nonostante la buona partenza non potevo attaccare o difendermi. Ci manca anche un po’ di aderenza, dobbiamo lavorare su entrambi questi aspetti” ha concluso il ventunenne.

VEDI ANCHE


GASLY UNDICESIMO Ancora una volta, e proprio quando sarebbe servita una prestazione di rilievo davanti ai suoi tifosi, il francese della Red Bull ha vissuto un weekend da incubo. Partito nono, il transalpino è riuscito nella triste impresa di peggiorare ulteriormente la sua prestazione, concludendo addirittura fuori dalla zona punti. Pierre è ovviamente deluso per quanto fatto in pista: "Questa è stata una giornata lunga e difficile e sono deluso, specialmente qui in Francia. Sin dalle qualifiche ho faticato col grip, ed è stato lo stesso in gara. Al momento non so il perché, ma sono sicuro che analizzeremo tutto per capire esattamente perché ci è mancato il passo".

MANCAVA GRIP Nonostante gli sforzi profusi, il risultato non è arrivato, e non resta altro che spingere per tornare più forti:  ì"Ho provato a fare tutto ciò che potevo all'interno della vettura ma non ho potuto spingere, scivolavo tanto. Non ho mai sentito davvero l'auto così e con l'Austria in arrivo, dovremo lavorare sodo con i ragazzi per mettere tutto insieme. Honda sta spingendo molto e sicuramente stanno sviluppando, quindi questo è positivo".


Pubblicato da Matteo Larini, 23/06/2019
FrenchGP 2019
Logo MotorBox