Autore:
Simone Valtieri

TERZA DOPPIETTA È un Toto Wolff raggiante, quello che si presenta ai microfoni di Sky subito dopo la premiazione del Gran Premio della Cina, il 1000° nella storia della Formula 1, che ha visto salire sul primo e sul secondo gradino del podio i suoi due piloti, Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Il manager austriaco, dopo la terza doppietta Mercedes su tre gare, ammette che stavolta non c'è stata storia, altro che il "culo" del Bahrain...

MOLTO FORTI "Sì, questa volta siamo stati molto forti" - ha esordito Wolff - "Sia in qualifica che in gara, sono molto felice. La Ferrari è sempre più veloce al venerdì, noi abbiamo bisogno di più tempo per capire la macchina e lavorare sul setup, ma siamo risaliti bene in qualifica e in gara. Non so per quale motivo per noi sia sempre difficile spingere il motore sin dal venerdì, abbiamo i km limitati ed è possibile che questo generi un livello diverso."

COPPIA PERFETTA Una vittoria che dopo il via, quando Hamilton ha subito bruciato Bottas, e insieme hanno preso del margine sulla Ferrari, è sembrata semplice. "Si, ma non lo è stata" - precisa Wolff - "La gara si è decisa in partenza, anche Valtteri è andato fortissimo in gara ma chi è davanti qui vince la gara. Tutti e due sono molto forti, ricordiamo che ieri Valtteri ha fatto la pole, anche questo suo livello fa spingere Lewis al limite, la dinamica tra i due funziona bene, c'è un modo di lavoro positivo, si va in macchina e si spinge a fondo."

TESTA A BAKU Era dal 1992 che un team non esordiva nel mondiale con tre doppiette consecutive: "Fu la Williams a farlo, è la mia ex squadra e Frank è un grande team principal, per questo è un onore fare questo record, ma anche aver vinto un GP speciale, come il numero 1000 della storia" - ha aggiunto Toto, spendendo l'ultimo pensiero per i due piloti Ferrari, che si migliorano a vicenda proprio come i due Mercedes. "Vale quanto detto per noi, sia Vettel che Leclerc hanno personalità positive e si vede sia in gara che dopo, anche oggi non c'era negatività in loro. Ora vedremo a Baku, la velocità della Ferrari fa paura e i tanti rettilinei di Baku possono essere un vantaggio per loro."


TAGS: mercedes formula 1 Hamilton toto wolff bottas f1 2019 ChineseGP 2019 GP Cina 2019