Pubblicato il 19/07/21

NEW MOBILITY SHOW La locandina stessa parla chiaro. Oltre a migrare, dopo 70 anni di carriera, da Francoforte sul Meno a Monaco di Baviera, polo considerato più attrattivo sia in chiave industriale, sia in senso turistico-logistico, lo storico IAA (Internationale Automobil-Ausstellung) vira dal formato di Salone dell'auto tradizionale, a quello - sempre più gettonato - di manifestazione multidimensionale, multidisciplinare, multicanale. L'auto, ma anche il trasporto pubblico e i mezzi a due ruote (e non solo a motore). L'esposizione, ma anche e soprattutto dimostrazione e sperimentazione. I padiglioni fieristici, ma anche il ''fuorisalone'' nelle vie e le piazza cittadine. Le installazioni fisiche, infine, ma anche le piattaforme digitali. Non a caso, la prima edizione del Salone di Monaco sceglie il nome IAA Mobility. E quando al centro del discorso è la mobilità tout court, l'accento cade sempre su di lei, la mobilità 100% elettrica. Di seguito, tutto quello che c'è da sapere.


DATE, ORARI, BIGLIETTI

L'edizione 2021 dell'IAA (Internationale Automobil-Ausstellung) si svolge a Monaco di Baviera dal 7 al 12 settembre 2021. Ticket già in vendita sul sito web ufficiale della manifestazione: prezzi a partire da 20 euro per l'ingresso giornaliero singolo nei giorni feriali, 25 euro il giornaliero nel weekend, 45 euro il pacchetto weekend e 59 euro il pacchetto weekend per tutto il nucleo famigliare. Quartiere fieristico aperto dalle ore 9 alle 18, fuorisalone accessibile al pubblico invece dalle 10 alle 20. Rispetto a Francoforte, dall'Italia Monaco è più facilmente raggiungibile. E in loco, le sistemazioni alberghiere di certo non mancano.

IL FORMAT

CORRENTE DI PENSIERO Come anticipato, IAA Mobility si distingue dalle precedenti edizioni di IAA per la sua natura ''diffusa'', oltre che per l'approccio alla mobilità in senso ampio, non solo limitata alle automobili, inoltre fortemente orientata alla sostenibilità ecologica. La kermesse si sviluppa contemporaneamente su tre livelli, che in buona sostanza corrispondono anche a tre location distinte: Summit, Blue Lane, Open Space

  • SUMMIT Coincide - con qualche differenza - con la sfera espositiva come siamo abituati ad indenderla e si sviluppa nel polo fieristico di Monaco. La descrizione ufficiale parla di ''luogo d'incontro per i professionisti e sede per le presentazioni di nuovi prodotti, ma anche nuovi marchi, con un occhio di riguardo per tutto ciò che è innovazione''. Rispetto all'IAA di Francoforte, il Summit occuperà una superficie più ridotta. Ci sarà spazio per conferenze e dibattiti, oltre a fasce orarie appositamente dedicate a stampa e operatori del settore. Non aspettiamoci insomma uno scenario in stile Messe Frankfurt, come nella foto sotto.


  • BLUE LANE Il polo fieristico di Monaco e il centro città saranno collegati dalla cosiddetta ''corsia blu'', una pista di prova per ogni genere di tecnologie ecosostenibili. I visitatori potranno sperimentare in prima persona nuove forme di mobilità e tecnologie di propulsione a basse emissioni, partecipando attivamente a un progetto pilota di percorso multimodale che connetta tra loro automobile, bicicletta e trasporto pubblico locale.


  • OPEN SPACE Lo spazio dedicato al grande pubblico. Vari luoghi di spicco nel cuore di Monaco, tra cui le celebri Marienplatz e Odeonsplatz, diventeranno arene per un dialogo cittadino su visioni, innovazioni e soluzioni di mobilità sostenibile per il futuro. Un programma variegato unirà intrattenimento e informazione e favorirà il contatto diretto tra consumatori e produttori. 
     

​​​​​​
 

COVID-19 In considerazione degli sviluppi positivi della campagna di vaccinazioni e delle previsioni di un tasso di infezione significativamente appiattito nei mesi estivi, l'IAA Mobility 2021 - fanno sapere dall'organizzazione - si svolgerà come evento fisico con estensione digitale (formato ''ibrido'') e con l'integrazione di una precisa strategia igienica''. Il VDA (l'Associazione tedesca dei Costruttori) e Messe München sono in costante contatto con il mondo accademico, le imprese e il mondo politico e monitoreranno lo sviluppo della pandemia: il nuovo format offrirebbe in ogni caso diverse possibilità per reagire con adeguate contromisure, qualora fosse necessario. 

MARCHI AUTO E ANTEPRIME 

I GRANDI ASSENTI Come canale divulgativo delle proprie novità di prodotto, la pandemia di Covid-19 ha accelerato il processo di transizione - già in atto da alcuni anni - dai Saloni convenzionali a soluzioni più snelle e dinamiche (vedi il recente Milano Monza Motor Show), dalle world premiere digitali alla partecipazione a eventi interdisciplinari o addirittura extrasettore. Lo stesso IAA Mobility non può considerarsi un Motor Show tradizionale: alcuni Costruttori saranno regolarmente presenti in forma ufficiale, altri prenderanno parte alla rassegna attraverso iniziative trasversali, altri ancora rinunceranno proprio ad essere presenti. Vedi il Gruppo Stellantis, che al Salone di Monaco marcherà visita in blocco. Idem Kia, Jaguar Land Rover, Gruppo Toyota.

I BRAND PRESENTI Ad essere maggiormente rappresentata sarà ovviamente l'auto ''made in Deutschland'': confermata la presenza del Gruppo Volkswagen (almeno coi marchi VolkswagenAudi, Porsche e Cupra), oltre a quella del Gruppo BMW (compresi i marchi Mini e Rolls-Royce) e di Mercedes. Tra le Case estere, sicura la partecipazione di Ford, HyundaiPolestar e Gruppo Renault. Proprio Renault battezza l'IAA 2021 per mostrare in anteprima assoluta la versione elettrica di Renault Mégane, mentre anche Dacia ha in programma la world premiere della nuova generazione della monovolume a 7 posti Lodgy. A sua volta, Smart presenta la concept del suo primo SUV 100% elettrico, un prodotto frutto della joint venture con i nuovi soci cinesi di Geely. Avvicinandosi alla data di inaugurazione della manifestazione, a poco a poco conosceremo i piani anche degli altri brand.


TAGS: saloni dell'auto salone di monaco 2021 iaa 2021 iaa mobility 2021