Safety Car: Sainz chiede reazioni più rapide in casi come Monza
F1 2022

Sainz: "Troppi 5-6 giri per spostare una macchina"


Avatar Redazionale , il 11/09/22

2 settimane fa - Le parole dello spagnolo subito dopo il GP Italia

Ecco cosa ci ha detto lo spagnolo subito dopo il discusso finale del GP Italia, gara conclusa in regime di Safety Car
Benvenuto nello Speciale ITALIANGP 2022, composto da 24 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario ITALIANGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

GRAN RECUPERO La rimonta di Carlos Sainz dal diciottesimo posto da cui ha iniziato il GP Italia si è conclusa con un ottimo quarto posto. Lo spagnolo è stato protagonista di una grande serie di sorpassi nella prima parte di gara e nel finale avrebbe persino potuto ambire al podio, se dopo lo stop in pista di Daniel Ricciardo il regime di Safety Car si fosse concluso prima della bandiera a scacchi. Nel ring delle interviste di Monza, abbiamo discusso con il pilota Ferrari di quanto accaduto oggi.

PODIO POSSIBILE Sainz è convinto che, se la gara fosse ripartita, ci sarebbe stata per lui l'occasione di agguantare quantomeno il podio: ''Avrei potuto passare George e mettermi lì nella lotta con Max e Charles, il che sarebbe stato bellissimo - ha dichiarato a MotorBox.comCredevo che l'opportunità del podio, o anche qualcosa di più, fosse lì se fosse successo qualcosa. E' stata una gara, penso che non si sarebbe potuto fare più di quello che abbiamo fatto, soprattutto perché abbiamo fatto tutto quello che era possibile''.

VEDI ANCHE



TROPPA LENTEZZA Analizzando quanto accaduto nel finale del GP Italia, abbiamo chiesto a Sainz se non sarebbe stato meglio esporre bandiera rossa, come avvenuto ad esempio nel GP Azerbaijan del 2021: ''Bandiera rossa se sono leader della gara no - ha esordito scherzando - Nella posizione in cui eravamo Charles e io la preferisci, ma per me il compromesso giusto sarebbe non stare lì 5-6 giri per recuperare una macchina, per me sono stati troppo lenti. Non so se il Direttore Gara poteva fare di più per farci superare prima la Safety Car, per arrivare prima dietro Max e Charles. Per me tutta la procedura è stata 'pigra', dobbiamo migliorare come sport. La bandiera rossa è meglio di quanto avvenuto oggi, ma il compromesso giusto è essere più veloci in queste situazioni''.

BUONI SEGNALI Il podio non è arrivato, ma per Sainz resta la consolazione di una bella gara e di un motore nuovo che, scontata la penalità in griglia qui a Monza, gli permetterà di avere grandi prestazioni nel finale di stagione: ''Primo stint bello lungo, ma avevo la posteriore sinistra distrutta dopo quei 15 sorpassi che ho fatto, era un po' al limite. Con la Soft ho potuto fare un bello stint, ho potuto spingere ed eravamo velocissimi entrambi. Questo è un buon segno. Il motore nuovo spinge ed è affidabile, non è mai stato un problema quest'anno. Ne abbiamo messo uno fresco che ci darà la possibilità di lottare nelle prossime gare''.


Pubblicato da Luca Manacorda e Simone Valtieri, 11/09/2022
Tags
ItalianGP 2022
Logo MotorBox