Pubblicato il 01/07/21

CAMBIARE APPROCCIO? Il lunedì del Gp di Stiria era stato (come al solito) Ross Brawn a parlare. Se la bellissima rimonta dal fondo dello schieramento aveva forse messo in secondo piano l’errore di Charles Leclerc al via, proprio l’ex ingegnere della Ferrari aveva sollevato la questione nel suo ormai tradizionale commento sul sito della Formula 1. Oggi tra i massimi vertici della categoria, l’inglese aveva ricordato Michael Schumacher e la sua tendenza a rendersi protagonista di alcuni incidenti a centro gruppo, invitando il giovane ferrarista a optare per un approccio un po’ più conservativo per evitare di sprecare altri punti. Nel mirino, ovviamente, il contatto dopo curva-1 con Pierre Gasly che, pur non investigato dai commissari, ha messo fuori gioco il francese dell’AlphaTauri costringendo il monegasco a una sosta ai box non prevista al termine del primo giro di gara.

F1 GP Stiria 2021, Spielberg: Charles Leclerc (Scuderia Ferrari) cambia il musetto ai box

RUOTA A RUOTA Proprio quel contatto ha dato il la alla rimonta furibonda di Leclerc, alla fine settimo sotto alla bandiera a scacchi ed eletto pilota del giorno dal pubblico dei social. “Per me, il mio modo di lottare ruota a ruota – ha spiegato Charles – è abbastanza soddisfacente. È ovvio che sono sempre un po’ sul limite ma, se guardate le ultime gare, credo che questo approccio ci abbia aiutato molto a risalire il gruppo senza perdere troppo tempo dietro le auto più lente. Alla fine, si tratta di trovare un giusto bilanciamento”. Charles non ha però negato l’errore di valutazione con Gasly: “Sì, ci sono forse delle cose che avrei potuto fare per evitarlo, ma ormai è tardi. Sono stato un po’ troppo oltre il limite nel primo giro, ma poi ho parlato con Pierre ed è tutto ok”.

F1 GP Stiria 2021, Spielberg: Charles Leclerc (Ferrari) sorpassa Esteban Ocon (Alpine)

LA REPLICA DI PIERRE A proposito di Gasly, il giovane della cantera Red Bull qualche minuto dopo sempre dalla stessa poltrona in conferenza stampa, ha detto la sua sull’episodio: “Sono rimasto un po’ sorpreso dal fatto che non c’è stata alcuna investigazione su Leclerc. Ovviamente non è stata una manovra fatta di proposito, Charles non ha deliberatamente scelto di colpirmi. Però, di sicuro, ha avuto una grossa conseguenza per la mia gara e, specie dopo che Bottas ha preso tre posizioni di penalità in griglia per aver perso il controllo della macchina in pit-lane senza però coinvolgere nessun altro, devo proprio dire di essere sorpreso. Una penalità per lui? Alla fine, mi interessava solo della mia gara e non credo che sarebbe cambiato nulla per me. Di sicuro però ne parlerò con Michael Masi (il Direttore di gara Fia, ndr)”.

F1 GP Stiria 2021, Spielberg: la posteriore sinistra di Gasly (AlphaTauri) dopo il contatto con Leclerc

LE AMBIZIONI PER IL WEEKEND Insomma, Fia permettendo, Leclerc continuerà con il suo approccio aggressivo anche in questo fine settimana. Un weekend, quello del Gp d’Austria, che sarà particolarmente impegnativo già dal venerdì, quando i piloti avranno la possibilità di testare in pista le nuove gomme posteriori Pirelli, ideate per evitare scene simili a quelle viste a Baku e che dovrebbero fare il loro debutto già fra due settimane a Silverstone: “Sarà una giornata di libere con un programma molto compresso. Dovremo lavorare per migliorare le prestazioni in vista del Gp, per adattarci al meglio con le gomme di questo appuntamento che sono più morbide rispetto a sette giorni fa, ma anche per testare i nuovi prototipi della Pirelli. Aspettative? Credo che ci sia un buon margine per fare meglio in qualifica senza compromettere il passo gara. Non abbiamo capito del tutto i motivi dei problemi in Francia, ma abbiamo cambiato qualcosa e ha funzionato. Le differenze di setup sono molto piccole, bisogna trovare il giusto bilanciamento”.


TAGS: formula 1 f1 gp austria ross brawn Charles Leclerc pierre gasly f1 2021 Red Bull Ring F1 Spielberg F1 AustrianGP 2021