Autore:
Simone Valtieri

GIORNATA AL TOP Nella prima, dimezzata, giornata in pista, riservata alle prove libere del Gran Premio dell'Azerbaijan, Charles Leclerc ha chiuso in testa entrambe le sessioni. La prima lo ha visto protagonista in un modo particolare: la Ferrari con lui e Vettel è stata l'unico team a girare, ed è stato proprio dopo il suo ultimo passaggio sul rettilineo che si è scollato il tombino protagonista delle FP1, poi sollevato definitivamente dallo sfortunato Russell con la Williams. 

QUESTIONE DI FEELING Nella seconda sessione invece, più regolare nonostante qualche interruzione, Charles ha stabilito il tempo migliore in 1'42"872, rifilando 324 millesimi al compagno di team Sebastian Vettel e 669 a Lewis Hamilton, primo degli inseguitori. Sul passo gara invece la Mercedes è sembrata essere più performante della Ferrari, ma si è girato molto poco, per via di un paio di bandiere rosse. Ciò nonostante, è positivo per Leclerc aver trovato subito il feeling con la macchina, visto che quello con la pista c'è sempre stato anche in passato.

AGGIORNAMENTI OK"Abbiamo provato abbastanza nelle FP2 soprattutto perché nelle FP1 non abbiamo avuto tempo per fare tanti giri" - ha spiegato Charles Leclerc nel paddock dopo le qualifiche - "I giri sono stati comunque sufficienti per capire che gli aggiornamenti portati sembrano essere positivi, ma non voglio dire nulla perché anche le Mercedes sono apparse molto competitive, soprattutto sul passo gara. Domani vedremo dove siamo."

PASSO GARA "Oggi è stato difficile per noi comprendere come siamo messi esattamente per la gara" - ha poi proseguito il monegasco parlando del passo gara - "Io e Seb abbiamo trovato tanto traffico, ma non c'è ragione di pensare, quando sì è forti in configurazione qualifica, di non esserlo in quella per la gara. Speriamo sia così anche questo weekend. L'effetto scia qui? Difficile sapere quanto vanno forte quelli davanti, l'importante sarà essere liberi nel secondo settore, dove si può perdere tanto, ma se ne troviamo una una in qualifica, è meglio."


TAGS: ferrari formula 1 gp baku Charles Leclerc leclerc f1 2019 AzerbaijanGP 2019 GP Azerbaijan 2019