Autore:
Salvo Sardina

FESTA MERCEDES Quello in Azerbaijan sembrava poter essere un altro fine settimana in “stile Bahrain”, con la Ferrari pronta a monopolizzare la prima fila dopo il dominio fatto vedere nelle tre sessioni di prove libere. Così effettivamente non è stato. Anzi, la Mercedes alla fine si è presa la prima e la seconda posizione in griglia, al termine di una qualifica ricca di colpi di scena e lunga quasi due ore. A centrare la pole position è stato Valtteri Bottas, autore di un ultimo giro strepitoso che gli vale come nuovo giro record della pista di Baku. Alle sue spalle il compagno di squadra Lewis Hamilton, staccato di soli 59 millesimi.

FERRARI INCEROTTATA E la Ferrari? Malissimo è andata all’uomo che sembrava essere maggiormente in palla, quel Charles Leclerc che aveva condotto le prime tre sessioni di prove libere del weekend: sceso in pista con gomme Medium in Q2, il monegasco ha perso il controllo della vettura in curva-8, finendo rovinosamente contro le barriere nel punto più stretto del tracciato azero. A salvare la bandiera del Cavallino ci ha provato Sebastian Vettel, che però non è riuscito ad andare oltre la terza posizione in griglia a 302 millesimi da Bottas. Quarta posizione per Max Verstappen mentre Leclerc, per effetto dell’annunciata penalizzazione di Antonio Giovinazzi, proverà la rimonta dalla nona casella.

GLI ALTRI Vince la serratissima guerra di centro gruppo Sergio Perez, bravo a precedere Daniil Kvyat e il sempre più sorprendente Lando Norris. Chiudono la top-10 le due Alfa Romeo con Antonio Giovinazzi al suo primo accesso in Q3 (purtroppo vanificato dalla sostituzione della centralina elettronica) e Kimi Raikkonen. Da segnalare che Leclerc non è stato il solo a finire contro il muro in curva-8: prima del monegasco, anche Robert Kubica proprio in chiusura di Q1 aveva terminato le proprie qualifiche sulle barriere di contenimento, costringendo la Direzione gara a una lunga interruzione per riparare le protezioni.

CLASSIFICA E APPUNTAMENTI Ecco la classifica completa delle qualifiche del Gran Premio d’Azerbaijan 2019. Prossimo appuntamento per le 13.30 di domani, domenica 28 aprile, con il racconto in diretta della quarta gara di questa intensa stagione di Formula 1. Semaforo verde alle ore 14.10.

Pos Pilota Team Q1 Q2 Q3 Giri
1 Valtteri Bottas Mercedes 1:42.026 1:41.500 1:40.495 20
2 Lewis Hamilton Mercedes 1:41.614 1:41.580 1:40.554 21
3 Sebastian Vettel Ferrari 1:42.042 1:41.889 1:40.797 23
4 Max Verstappen Red Bull-Honda 1:41.727 1:41.388 1:41.069 15
5 Sergio Perez Racing Point-Mercedes 1:42.249 1:41.870 1:41.593 17
6 Daniil Kvyat Toro Rosso-Honda 1:42.324 1:42.221 1:41.681 23
7 Lando Norris McLaren-Renault 1:42.371 1:42.084 1:41.886 23
8 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo-Ferrari 1:42.140 1:42.381 1:42.424 21
9 Kimi Räikkönen Alfa Romeo-Ferrari 1:42.059 1:42.082 1:43.068 21
10 Charles Leclerc Ferrari 1:41.426 1:41.995   11
11 Carlos Sainz McLaren-Renault 1:41.936 1:42.398   17
12 Daniel Ricciardo Renault 1:42.486 1:42.477   15
13 Alexander Albon Toro Rosso-Honda 1:42.154 1:42.494   18
14 Kevin Magnussen Haas-Ferrari 1:42.382 1:42.699   16
15 Pierre Gasly Red Bull-Honda 1:41.335     5
16 Lance Stroll Racing Point-Mercedes 1:42.630     8
17 Romain Grosjean Haas-Ferrari 1:43.407     10
18 Nico Hulkenberg Renault 1:43.427     8
19 George Russell Williams-Mercedes 1:45.062     9
20 Robert Kubica Williams-Mercedes 1:45.455     8

Gli orari tv del weekend di Baku | Tutte le info e i risultati del GP Azerbaijan 2019 | Classifica piloti e costruttori F1 2019

Qualifiche del Gran Premio di Azerbaijan 2019 terminate, rivivile con la nostra cronaca minuto per minuto.

17.00 - Una qualifica che è durata praticamente due ore, quanto una gara. Tutto però si deciderà domani. Non perdete la nostra diretta a partire dalle 13.30, con spegnimento dei semafori dalle 14.10. Grazie per l'attenzione cari lettori di MotorBox, ma l'invito è quello di restare con noi perché sono ancora in arrivo tante dichiarazioni, news, analisi e commenti su questo incredibile Gp d'Azerbaijan F1.

16.56 - Questa la classifica finale delle qualifiche del Gp d'Azerbaijan 2019. Da ricordare che Antonio Giovinazzi, che batte per la prima volta Raikkonen in qualifica, sarà però arretrato di dieci posizioni per la sostituzione della centralina.

16.53 - Davvero un ultimo giro pazzesco! Grazie alla scia di una vettura davanti, Valtteri Bottas si prende la pole position! 1:40.495 e nuovo record della pista di Baku! Secondo Hamilton, poi Vettel e Verstappen.

16.52 - Bandiera a scacchi. E adesso dobbiamo attendere quasi religiosamente...

16.51 - Inizia l'ultimo tentativo. Ecco la classifica: Hamilton, Verstappen, Vettel, Bottas, Perez, Kvyat, Norris, Giovinazzi, Raikkonen, Leclerc.

16.48 - Insolitamente, Verstappen ha scelto di fare due giri lanciati. E, nel secondo, è riuscito anche a prendersi la seconda posizione, ricacciando Vettel in terza posizione.

16.46 - 1:40.703, super giro per Lewis Hamilton! La Mercedes tira fuori gli artigli e rifila oltre quattro decimi a Sebastian Vettel, adesso secondo. Bottas è terzo davanti a Verstappen.

16.44 - 1:41.447 per Verstappen, che è il primo a chiudere il suo giro veloce.

16.41 - A Baku intanto inizia davvero a fare buio. 12 minuti per conoscere il nome del poleman numero 4 della stagione.

16.40 - Semaforo verde! Si parte per la terza sessione di qualifica con due Mercedes, due Alfa Romeo, la Ferrari di Vettel, la Red Bull di Verstappen, la Mclaren di Norris, la Racing Point di Norris e la Toro Rosso di Kvyat.

16.38 - Tra due minuti il via alla Q3. Ci saranno nove piloti a giocarsi le prime cinque file, con Leclerc che sicuramente partirà nono, probabilmente con gomme Medium nuove (visto che quelle incidentate non potranno più essere utilizzate) per effetto della penalizzazione di Gasly.

16.35 - Questa la classifica al termine della Q2. Da segnalare il passaggio del turno per Antonio Giovinazzi, per la prima volta in carriera in Q3. Il pugliese però sarà arretrato di 10 posizioni a causa della sostituzione della centralina elettronica.

16.32 - Eliminati Carlos Sainz, Daniel Ricciardo, Alexander Albon, Kevin Magnussen e Pierre Gasly (che non è proprio sceso in pista dato che domani partirà dalla pit-lane).

16.31 - Bandiera a scacchi. Aspettiamo qualche istante per conoscere i dieci che torneranno in pista in Q3.

16.30 - Un minuto alla fine. Intanto Leclerc su Twitter: "Non ci sono scuse, sono stato un incapace. Spingerò al massimo per avere il meglio domani. Chiedo scusa a tutte le persone che tifano per noi e ancora di più al team che meritava molto di più".

16.29 - Non buono il primo tentativo di Vettel, che ha chiuso il suo giro con il settimo tempo, persino alle spalle di Leclerc (che aveva girato con gomme Medium e non con le Soft).

16.27 - Sono invece rimasti ancora ai box Verstappen, Bottas, Hamilton, Perez, Raikkonen e ovviamente Leclerc.

16.25 - Semaforo verde, si riparte per l'ultima parte di Q2. Vettel subito in pista con gomme Soft nuove.

16.24 - Ormai ci siamo: tra pochissimo avremo ancora 7'41" di sessione.

16.21 - Dunque, per il momento gli eliminati sono Alexander Albon, Sebastian Vettel (che probabilmente tornerà in pista con le Soft), Daniel Ricciardo, Antonio Giovinazzi e Pierre Gasly.

16.18 - Novità ufficiale dalla Direzione Gara: si ripartirà alle 18.25 ora locale, le 16.25 in Italia.

16.16 - Questa la classifica al momento dell'esposizione della bandiera rossa.

16.13 - Non ci sono ancora news sull'orario in cui le prove potranno ripartire. Intanto a Baku già il sole è molto basso all'orizzonte e tra poco ci sarà il tramonto.

16.09 - Ai box della Ferrari intanto gli uomini in rosso consolano il giovane monegasco...

16.06 - In tutto questo la ripartenza sarà ancora più ritardata perché, oltre a dover riparare nuovamente quella barriera già riparata pochi minuti fa, la Ferrari ha perso dell'olio dopo il contatto con il muro.

16.02 - Tra l'altro anche Vettel, pochi istanti prima dell'incidente di Leclerc, aveva toccato le barriere all'interno di curva-8. Gran rischio anche per il tedesco, che spiega il motivo per cui Seb si trovava fuori dalla top-10.

16.00 - "Sono uno stupido", ha subito detto Leclerc via radio. Un vero peccato per il ferrarista e anche per il compagno di squadra, che sicuramente dovrà montare le Soft dopo la ripartenza della sessione. Mancano ancora 7 minuti e 41 secondi alla bandiera a scacchi. E siamo solo in Q2.

15.58 - Bandiera rossa! E a provocarla è stato Charles Leclerc, che è finito a muro sempre in curva-8, nello stesso punto in cui pochi minuti fa aveva sbattuto Robert Kubica.

15.56 - Vettel ha dovuto abortire il primo tentativo, ma adesso il tedesco si sta rilanciando. Stessa cosa anche per Leclerc: la missione della Ferrari è riuscire a passare il taglio con queste gomme Medium.

15.54 - 1:41.388 per Max Verstappen, che segna il miglior giro della sessione. L'olandese precede Bottas e Hamilton, con Leclerc solo quinto a sei decimi dal leader.

15.52 - Abbiamo già delle belle sorprese: le due Ferrari sono in pista con gomme "gialle" Medium! Soft invece per tutti gli altri, Mercedes e Red Bull comprese.

15.50 - Semaforo verde! Si parte per la seconda sessione di qualifica del Gp d'Azerbaijan 2019.

15.48 - Ci siamo, tra due minuti si partirà per altri 15 minuti di qualifica.

15.44 - Le riparazioni sono state portate a termine. Si partirà alle 15.50 con i 15 minuti della Q2.

15.41 - Ecco le impressioni di Romain Grosjean, altro eliminato in questa Q1: "Fino a qui è stato difficile, l'importante a Baku è la gara. Però sono sorpreso della differenza con Kevin, normalmente in qualifica vado meglio ma oggi anche sentendo la macchina meglio nella FP3 sono a un secondo dal tempo della FP2. Speriamo che domani a pieno carico in gara la macchina vada meglio e possa fare un buon risultato. Forse l'unica spiegazione sono le gomme, difficile mantenerle in temperatura... Complicato per tutti in questo weekend, ma domani in gara potrebbe essere una storia differente".

15.40 - Non una incoraggiante comunicazione dai commissari: la partenza della Q2 sarà ulteriormente ritardata.

15.35 - Queste intanto le dichiarazioni di Nico Hulkenberg dopo l'eliminazione in Q1: "L'incidente di Kubica non ha influenzato le mie qualifiche, ho fatto il giro prima. Il problema è stato con il bilanciamento, non sentivo fiducia nell'auto, sono sempre stato in lotta ed è difficile in una pista come questa con muri stretti e lunghi rettifili, è stato complicato per me finora. La gara qui può essere imprevedibile, l'importante sarà rimanere in gara e soprattutto capire cosa è successo questo weekend e come mai siamo così lontani dal passo ideale".

15.31 - La Direzione gara non ha dato un'orario preciso in cui si partirà con la Q2, ma viene garantito che il ritardo sarà al massimo di 15 minuti. Dunque si dovrebbe partire entro le 15.40.

15.28 - Riguardando le immagini del botto di Kubica, c'è da dire che il polacco ha danneggiato l'anteriore sinistra toccando il muretto all'interno. A quel punto è stato impossibile evitare il violento scontro con le barriere all'esterno della curva. Tra l'altro in quel punto la pista è larga poco più di sette metri: si tratta della parte in cui la carreggiata è più stretta in tutto il calendario della F1.

15.27 - Non ci sono comunicazioni sull'orario in cui la sessione potrà ripartire. In questo momento i commissari sono al lavoro per sistemare le barriere danneggiate dall'urto di Kubica.

15.25 - Ecco la classifica finale di questa Q1.

15.22 - Tornando alla cronaca, gli eliminati di giornata sono Lance Stroll, Romain Grosjean, Nico Hulkenberg, George Russell e Robert Kubica. Si salva invece con l'ultimo tempo utile Daniel Ricciardo.

15.20 - Fortunatamente nessun danno fisico per Robert, che è uscito dalla vettura senza problemi, dopo essersi scusato con i meccanici ai box. Certo è che piove sul bagnato in casa Williams, dopo i danni subiti ieri con l'incidente con il tombino.

15.19 - Bandiera rossa anche se a sessione conclusa: Robert Kubica ha picchiato violentemente con le barriere di curva-8, nella zona del Castello.

15.18 - Bandiera a scacchi. Finisce qui la Q1 ma dobbiamo aspettare qualche minuto per conoscere gli eliminati.

15.17 - Verstappen riesce a togliersi dai guai grazie al crono di 1:41.727 che gli vale la quarta posizione. Un minuto alla bandiera a scacchi e gli eliminati sono Ricciardo, Grosjean, Hulkenberg, Russell e Kubica.

15.15 - Tre minuti alla fine, ottimo tempo di Antonio Giovinazzi che si installa in ottava posizione, subito alle spalle di Raikkonen. Tutti i big, ad eccezione di Verstappen, sono ormai ai box.

15.13 - 1:41.335 per Pierre Gasly, che ha anche sfruttato la scia di Stroll nel rettilineo finale. Verstappen, al contrario, è invece un po' in difficoltà visto che si trova solo in tredicesima posizione.

15.12 - Questa è invece la gomma di Stroll dopo il bacio al muro in curva-3.

15.11 - Per il momento esclusi Grosjean, Stroll, Russell, Kubica e Hulkenberg.

15.10 - Leclerc è seguito da Bottas a sei decimi. Poi Hamilton a 846 millesimi e Vettel a 922.

15.09 - Leclerc! 1:41.426, nuovo giro veloce per il monegasco, che si mette al comando battendo già il tempo della pole position del 2018!

15.07 - Vettel si mette al comando in 1:42.348. Siamo ancora però lontani dai tempi registrati stamattina da Leclerc.

15.06 - A proposito di curva-3, Lance Stroll è andato a mettere la propria firma sul muretto di protezione. Nessun problema apparente per il canadese, che ha continuato il suo giro.

15.05 - Vettel procede lentamente nel primo giro dopo essere stato rallentato da una bandiera gialla. Il colpevole? Lewis Hamilton, arrivato lungo in curva-3.

15.04 - Dopo un breve interregno di Sainz, è Valtteri Bottas a prendersi la miglior prestazione provvisoria: 1:42.430 per il finlandese della Mercedes, seguito da Leclerc e Raikkonen.

15.03 - Subito in pista praticamente tutte le vetture ad eccezione di Verstappen e Gasly. Per il momento non ci sono dubbi sulle gomme, tutti hanno installato le Soft.

15.00 - Semaforo verde, si parte per i primi 18 minuti di queste qualifiche. Subito in pista la Williams di George Russell.

14.59 - Tutto pronto, stiamo per partire. Gran sole sul rettilineo di partenza del circuito di Baku, condizioni ideali per sfrecciare a oltre 300 all'ora con delle monoposto di F1: 17 gradi la temperatura dell'aria, 37 quella dell'asfalto. E pochissimo vento.

 

14.57 - Interessante statistica: il pilota al comando delle prove libere 3, fino a questo momento ha sempre ottenuto la pole position. Sarà dunque tempo per la seconda pole position in carriera di Charles Leclerc?

14.55 - Cinque minuti al via delle qualifiche. Intanto però nel box Mercedes si sta completando il lavoro per mettere a posto la monoposto di Hamilton, leggermente danneggiata dopo le PL3.

14.50 - Ecco gli highlight della sessione di prove libere 3.

14.45 - In Q1 avremo 18 minuti per conoscere i nomi dei primi 5 eliminati di giornata. Uno di questi potrebbe essere Pierre Gasly, che domani partirà dalla pit-lane per via della penalizzazione decisa dalla Direzione gara.

14.40 - Tra poco le monoposto torneranno a sfrecciare sul tracciato azero di Baku. Con questa Gif è possibile farsi un'idea di quanto le vetture vadano veloce tra i muretti del circuito cittadino della capitale dell'Azerbaijan.

14.35 - Vi siete persi le prove libere 3 stamattina? Nessun problema, potete cliccare qui per rivivere la nostra cronaca e scoprire com'è andata la lotta tra Ferrari e Mercedes in preparazione di queste qualifiche.

14.30 - Buon pomeriggio a tutti voi, cari lettori di MotorBox. Siamo in diretta per raccontarvi le qualifiche numero 4 della stagione di F1, al via alle 15.00 con la prima sessione eliminatoria. Siete pronti per seguirla e commentarla insieme a noi?


TAGS: formula 1 qualifiche gp baku f1 2019 gp azerbaijan Diretta F1 Live F1 F1 in diretta AzerbaijanGP 2019