Autore:
Giulio Scrinzi

GP MALESIA L'ultima gara ospitata sul circuito di Sepang ha rivelato diversi colpi di scena: la Ferrari avrebbe avuto un'ottima chance di mettere una pezza alla debaclè di Singapore, ma innumerevoli problemi al propulsore di entrambe le SF70H hanno condizionato la prestazione sia di Kimi Raikkonen, nemmeno partito, che di Sebastian Vettel, qualificatosi ultimo e protagonista di una furiosa rimonta fino al quarto posto assoluto. Viste le debolezze del Cavallino Rampante, la Mercedes avrebbe dovuto approfittarne, invece ci è riuscita a metà: Lewis Hamilton ha patito qualche inconveniente di troppo sulla sua W08 EQ Power+, e così si è dovuto “accontentare” del secondo posto al traguardo, spianando la strada nel contempo al giovane Max Verstappen, autore della sua seconda vittoria nel Circus iridato.

LE PAGELLE Fatta questa introduzione, diamo i voti a piloti e scuderie che hanno gareggiato nel 15esimo round stagionale, ospitato sul circuito di Sepang, in Malesia. Le pagelle, come al solito, sono soggettive e se volete dare la vostra opinione non esitate a dare qualche punto in più o in meno ai vari protagonisti. E, magari, lasciate anche un commento sotto l'articolo oppure sulla pagina Facebook di MotorBox, in modo da discuterne assieme!

MAX VERSTAPPEN – VOTO 10 Dopo sette ritiri che hanno condizionato la sua stagione 2017, Max Verstappen è finalmente tornato a sorridere in quel di Sepang. Nel weekend in cui ha spento le venti candeline sulla sua torta di compleanno, l'olandese della Red Bull ha approfittato di un Hamilton in difficoltà con la sua Mercedes, superandolo dopo pochi giri e mantenendo la testa della corsa fino alla bandiera a scacchi. Questa è la sua seconda vittoria in Formula 1 dopo quella di Barcellona 2016: speriamo che il suo momento negativo sia finalmente finito!

DANIEL RICCIARDO – VOTO 8 Ancora una volta Daniel Ricciardo ha centrato un ottimo piazzamento che ha incrementato il bottino complessivo della sua squadra. Dopo essersi sbarazzato nelle fasi iniziali di Valtteri Bottas, l'australiano della Red Bull ha gestito la sua gara in maniera eccellente, difendendosi alla grande dall'unico attacco che Vettel gli ha inflitto a pochi giri dal termine della corsa. Ottimo lavoro!

LEWIS HAMILTON – VOTO 8 In un weekend partito in sordina per via di una Mercedes poco a suo agio tra gli ampi curvoni della Malesia, Lewis Hamilton a Sepang ci ha messo del suo per portare davanti a tutti la sua W08 in qualifica, mentre in gara ha tentato di resistere agli attacchi di Verstappen ma un problema elettronico lo ha costretto a mollare la presa troppo presto. A quel punto ha preferito amministrare la situazione senza prendersi troppi rischi, portando a casa un secondo posto con il quale, in ogni caso, ha allungato il vantaggio in classifica sul diretto rivale Vettel. Questa, però, non è l'indole da guerriero del tre volte Campione del Mondo britannico: a Suzuka tornerà sicuramente a lottare per il gradino più alto del podio.

VALTTERI BOTTAS – VOTO 6 Sufficienza risicata per Valtteri Bottas: da quando ha messo piede a Sepang, il finlandese della Mercedes non si è mai trovato a suo agio. Nemmeno gli ultimi aggiornamenti aerodinamici che il reparto corse di Brackley ha installato sulla sua W08 hanno fatto effetto, e alla fine ha chiuso il suo ultimo GP di Malesia in un deludente quinto posto. Che stia entrando in una spirale negativa di risultati visto che tutte le attenzioni della Casa a Tre Punte sono rivolte a Hamilton in lotta per il Mondiale?

SEBASTIAN VETTEL – VOTO 9 La sfortuna della Scuderia Ferrari sembra non conoscere fine: dopo aver ben figurato durante le prove libere, Sebastian Vettel ha dovuto mandare ingoiare il rospo di un ritiro in qualifica per un problema tecnico sulla sua SF70H. Costretto a partire dall'ultima piazzola dello schieramento, il tedesco di Maranello si è poi reso protagonista di una splendida rimonta fino al quarto posto assoluto: qualche ulteriore problema di gestione delle gomme non gli ha permesso di assaporare il podio, che altrimenti sarebbe stato alla sua portata. Ora però il suo svantaggio da Hamilton è incrementato a 34 punti: se vuole tenere aperta quella piccola chance per il Titolo Mondiale, a Suzuka non dovrà commettere alcun errore e dovrà avere nel mirino solamente un obiettivo. Vincere.

KIMI RAIKKONEN – VOTO NC Dopo il secondo posto conquistato in qualifica, tutti si aspettavano una gara da coltello tra i denti da parte di Kimi Raikkonen... ma nessuno aveva fatto i conti con i piani della sua Ferrari, che ha sventolato bandiera bianca per lo stesso problema tecnico che ha minato il sabato del suo compagno di squadra. Questo gli ha impedito addirittura di prendere parte all'ultima corsa in quel di Sepang, in cui è stato costretto a un mesto ritiro che ha fatto scendere una lacrima a tutti i fans del Cavallino. Peccato, perchè il potenziale stavolta c'era...

FORCE INDIA – VOTO 8 Molto positivo il weekend della Force India, grazie soprattutto a un Sergio Perez sesto e ultimo pilota a pieni giri ma anche al suo compagno di squadra Esteban Ocon, decimo e capace di racimolare l'ultimo punto disponibile in classifica. La squadra di Vijay Mallya si sta dimostrando sempre più la quarta forza mondiale nel Circus iridato, capace di accumulare un punteggio praticamente doppio rispetto alla più blasonata Williams di Grove. Chapeau!

WILLIAMS – VOTO 7 Finalmente in crescita la Williams, che ha piazzato Lance Stroll all'ottavo posto e Felipe Massa al nono, quindi entrambi in zona punti. L'unico punto a sfavore del team di Grove? L'errore finale del suo giovane pupillo canadese: pur di andare a raccattare i murbles sull'esterno pista, il 18enne di Montreal ha centrato la Ferrari di Vettel. Cose che succedono?

McLAREN-HONDA – VOTO 6 Ottima prestazione anche da parte della McLaren, almeno per quanto riguarda il risultato di Stoffel Vandoorne, settimo. Meno bene il weekend di Fernando Alonso, che nonostante avesse a disposizione gli ultimi aggiornamenti aerodinamici non è riuscito a guidare al meglio la sua MCL32. Almeno fin quando non si è trovato negli specchietti Vettel: in quel momento un po' di resistenza nell'offrirgli sul piatto d'argento il sorpasso l'ha mostrata...

HAAS – VOTO 5 Deludente il weekend della HAAS, che è balzata agli onori della cronaca essenzialmente per il botto di Romain Grosjean durante le FP2, quando con la sua VF-17 ha centrato un tombino che l'ha catapultato contro le barriere di protezione. Per il resto i risultati parlano da soli: entrambi i piloti fuori dalla zona punti.

TORO ROSSO – VOTO 5 Non ha convinto nemmeno la Scuderia Toro Rosso, con il solo esordiente Pierre Gasly in grado di termine l'ultima gara in quel di Sepang. Il debutto del giovane francese che oggi corre in Super Formula è stato incoraggiante: ora vediamo cosa saprà fare a Suzuka!

RENAULT – VOTO 4 Disastro in casa Renault: dopo le buone prestazioni mostrate in qualifica, i due titolari sono scivolati nei bassi fondi dello schieramento. Ha dato spettacolo soprattutto Jolyon Palmer, protagonista di due testacoda e di un contatto con la HAAS di Magnussen. Troppo poco.

SAUBER – VOTO 4 Stesso discorso per la Sauber, irrimediabilmente confinata agli ultimi posti della classifica di giornata. Ci siamo accorti della sua presenza solamente grazie al passaggio offerto da Pascal Wehrlein a Vettel nel giro di ritorno ai box, quando il tedesco è stato centrato dalla Williams di Stroll...


TAGS: formula 1 sebastian vettel kimi raikkonen valtteri bottas red bull racing lewis hamilton f1 F1 2017 max verstappen daniel ricciardo scuderia ferrari formula 1 2017 f1 2017 gp malesia mercedes amg petronas