Prezzi e quotazioni usato Ferrari GTC4Lusso(MY 2016)

Ferrari GTC4Lusso

Sostituisce la FF e ne mantiene stile e proporzioni. Per chi non vuole esagerare, oltre che col V12 esiste anche in formato V8 turbo.

MY 2016 A partire da 233.525 €
Scheda tecnica
Marca / ModelloFerrari GTC4Lusso
Prezzi a partire da: 233.525 €
Omologazione: Euro6
Numero posti: 4
Bagagliaio (lt. min / max): 450 / 800
Valutazione Media:
PRO

Versatilità Si viaggia comodi anche in seconda fila, inoltre il bagagliaio espandibile è a prova di gita sulla neve

Piacere di guida La trazione integrale evoluta e le quattro ruote sterzanti assecondano la voga di spinta, ma la GTC4Lusso è godibile anche al trotto

Performance Col V12, ma anche con l'8 cilindri, è la shooting brake più cattiva al mondo. Per veri signori col piede pesante. No, pesantissimo

CONTRO

Visibilità posteriore Uno dei pochi appunti da muovere al senso pratico. Tocca necessariamente acquistare i sensori di parcheggio, se si vuole conservare intatto il lato B

Comandi Quasi tutti concentrati sul volantino polifunzionale, e per chi non è abituato il rischio è quello di andare inizialmente nel pallone

Quale versione scegliere

La V12 costa di più, ma un'auto del genere chiede un motore all'altezza del suo blasone. Per ridurre le emissioni nocive, c'è la versione HELE. Gli optional sono infiniti, basta metter mano alle tasche e si ordinerà una Ferrari sartoriale.

Quale colore scegliere

Dalla scala del rosso o del blu del configuratore Ferrari si possono pescare svariate tinte. Le si addice anche il nero pastello.

Quotazioni GTC4Lusso
Modello 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012
248.400 224.100 202.400 183.500 - - - -
248.400 224.100 202.400 183.500 - - - -
Com'è la GTC4Lusso?

Stessa architettura della precedente FF: carrozzeria shooting brake, abitacolo 2+2, motore anteriore e trazione integrale. Solo due portiere, ma ai posti dietro si accede abbastanza agevolmente. Grazie alla possibilità di reclinare gli schienali, inoltre, un bagagliaio già di per sè ampio (450 litri) si dilata fino a quota 800 litri, trasformando il Cavallino ammiraglio in un cargo extralusso. Ca va sans dire che materiali e finiture sono in linea con gli standard stellari della Rossa: richiami alle corse, con il volantino ridotto, le palette del cambio in fibra di carbonio e il contagiri a fondo giallo, convivono con gradevoli funzioni di infotainment come lo schermo tattile da 10,25 pollici con tecnologia Split View: immagini diverse per pilota e passeggero. La felicità è tale solo se viene condivisa. 

Come va la GTC4Lusso?

Debutta con la GTC4Lusso il sistema di sterzatura integrale 4RM-S: nelle curve strette il raggio di svolta si riduce, mentre alle alte velocità si consolida la stabilità di guida, con l'asse posteriore che ruota di qualche grado nella direzione di marcia. Il comfort di bordo e un programma digitale completo ne fanno una Gt adatta anche a coprire lunghe distanze, ma sarebbe un peccato privarsi del piacere di liberare i 689 cv chiusi dentro il V12 di 6,3 litri a iniezione diretta di benzina, sopraffino esempio di ingegneria meccanica che proietta la Ferrari col portellone da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi. Col V8 turbo e la sola trazione posteriore si perde qualcosa in termini di potenza ("solo" 609 cavalli) ma si recupera in agilità: la vettura pesa circa 60 kg in meno. E c'è sempre anche il doppia frizione a sette marce, una mitragliatrice. 

Logo MotorBox