Pubblicato il 01/09/20

SPAZIO ALLA PUROSANGUE!  Non è mistero che Ferrari stia portando avanti di gran passo lo sviluppo del suo primo SUV, quella Purosangue che segnerà la svolta per la Casa di Maranello. Pensate, un modello a ruote alte partorito nella mecca delle supersportive per eccellenza. Fin dallo scorso anno, quando dai primi rumors buttati lì si è passati ai rendering, alle mezze parole, alle frasi sfuggite dalle stanze dei bottoni, la Purosangue ha fatto parlare (gridare…) di sé. Oggi, un altro tassello sembra incastrarsi alla perfezione nel puzzle perché la notizia e che Ferrari sta portando a termine la produzione della GTC4 Lusso e della GTC4 Lusso T.

Ferrari GTC4 Lusso e GTC4 Lusso T: stop alla produzione, arriva il SUV Purosangue?

ALLA FINE DELLA CARRIERA La quattro posti di Maranello è giunta alla fine del suo ciclo vitale essendo arrivata nel 2016 e in perfetto timing con la possibile presentazione della Purosangue per il 2021. Ad avvalorare questa ipotesi, le parole di un portavoce della Casa del Cavallino rilasciate ai colleghi inglesi: ''In conformità con la sua strategia di produzione quinquennale annunciata nel 2017 e con il ciclo di vita del modello standard dell'azienda, la Ferrari ha eliminato gradualmente la produzione di GTC4 Lusso e GTC4 Lusso T”. La notizia, però, sta nel fatto che queste parole smentiscono da parte di Ferrari le informazioni rilasciate recentemente dove negava che la sua 4 posti fosse gradualmente tolta dalla produzione. Ma l'eliminazione di questo modello ha senso in quanto libererebbe spazio per la Purosangue. Sembra infatti che in quel di Maranello stiano testando prototipi del suo nuovo super SUV con le scocche GTC4 Lusso.

Ferrari GTC4 Lusso e GTC4 Lusso T: motori V12 aspirato e V8 turbo da 689 e 610 CV

LA FERRARI PER… FAMIGLIA Ma analizziamo attraverso qualche dato che tipo di auto Ferrari sta per mettere in pensione. Presentata al Salone di Ginevra 2016, la GTC4 Lusso ha un motore V12 di 6,3 litri di cilindrata, capace di erogare la bellezza di 689 CV/8.000 giri di potenza e 697 Nm/5.750 giri di coppia. Il 12 cilindri longitudinale è collegato a un cambio a doppia frizione a sette rapporti abbinato a un sistema di trazione integrale. Questa configurazione consente alla quattro posti Ferrari di accelerare da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi e raggiungere una velocità massima di 335 km/h. La GTC4 Lusso T ha, invece, un V8 biturbo da 3,9 litri che sviluppa 610 CV/7.500 giri di potenza e 760 Nm/3.000 giri di coppia. Oltre al motore più piccolo, la variante sovralimentata è solo a trazione posteriore. Grazie al risparmio di peso, le prestazioni sono in qualche modo simili poiché lo 0-100 km/h è coperto in appena 3,5 secondi e la velocità massima dichiarata è di 320 km/h.

Ferrari GTC4 Lusso e GTC4 Lusso T: l'abitacolo lussuoso e sportivo della 4 posti di Maranello

QUALCHE NOME STORICO Naturalmente, oltre che per le prestazioni, le due auto si sono distinte per l’abitacolo a quattro posti e un vano di carico che raggiunge i 450 litri di capacità, volume che sarà probabilmente superato dalla Purosangue. Degna erede di altri modelli… da famiglia come la FF, la 456 GT, la 612 Scaglietti e, tornando indietro nel tempo, la Mondial o la capostipite di questo segmento, cioè la 250 GT del 1960 (prima 2+2 con il Cavallino Rampante sul cofano), la GTC4 Lusso sta, quindi, per lasciare il testimone al nuovo super SUV Purosangue. Da Maranello per ora è tutto, ma restate connessi perché siamo sicuri che le novità non tarderanno ad arrivare.  


TAGS: ferrari ferrari suv ferrari gtc4 lusso ferrari purosangue ferrari gtc4 lusso t ferrari stop produzione