ARRIVA IL SUV MA È UN… FUV La Ferrari sta per lasciarsi alle spalle un 2019 ricco di novità. Sono stati ben cinque i modelli presentati quest’anno, ultimo in ordine di arrivo la bellissima Roma. Ma in quel di Maranello non si fermano qui e, se il 2020 sembra un anno di transizione, per il 2021 non mancheranno altre novità. La più importante di tutte sarà certamente l’arrivo del SUV Purosangue – o come lo chiamerebbero in Ferrari, FUV Ferrari Utility Vehicle – il primo sport utility della casa italiana. Le ultime notizie danno per certa la data di arrivo fra poco più di un anno e in una intervista con la stampa inglese, Michael Lieters (Chief Technology Officiers di Ferrari) ha rilasciato qualche interessante novità. Innanzitutto, abbiamo la conferma che la Purosangue sarà realizzata sfruttando la piattaforma costruttiva adattata della Roma. La vettura appena presentata offrirà anche alcuni spunti stilistici per definire il design conclusivo della Purosangue.

IBRIDO? SI, MA NON SU TUTTI I MOTORI Inoltre sembra che gli ingegneri stiano spingendo per adottare motorizzazioni ibride, ma solo ad alcune condizioni. Infatti, la piattaforma può ospitare propulsori V6, V8 e V12, ma con quest’ultima soluzione il SUV adotterebbe l’ultima evoluzione del 6,5 litri aspirato senza ricorrere all’elettrificazione come potrebbe avvenire, al contrario, con le motorizzazioni più piccole. Gli ingegneri Ferrari sarebbero molto perplessi sull’idea di combinare il grande V12 con una serie di accumulatori collocata sotto il pianale, poiché aggiungerebbe troppo peso a discapito del proverbiale handling Ferrari. Per questo motivo la Casa di Maranello ritiene che l’elettrificazione sarà possibile solo abbinandola ai V6 e ai V8 di cilindrata inferiore e più leggeri. Niente novità, invece, sul fronte prezzo, che potrebbe superare di slancio i 200.000 euro, ma bisognerà attendere la presentazione del SUV per avere certezze.

Ferrari Purosangue 2021: una immagine sullo stile vista qualche mese fa

ALTRE NOVITÀ IN ARRIVO Le buone nuove da parte del Cavallino non terminano qui, perché subito dopo la Purosangue è previsto l’arrivo della nuova hypercar, che raccoglierà lo scettro della LaFerrari. Galliera ha infatti confermato che i lavori sono già iniziati sulla nuova macchina, il cui arrivo è previsto verso la fine del 2022 o appena dopo. Non avrà necessariamente più potenza del motore ibrido plug-in della SF90 Stradale da 1.000 CV poiché questo valore è ritenuto più che sufficiente. In Ferrari preferirebbero concentrarsi sulla riduzione del peso, massimizzando l'aerodinamica e la manovrabilità. Infine, mentre l'elettrificazione sembra essere la parola chiave per il prossimo decennio, una Ferrari senza motore a combustione non è prevista prima del 2025 (e forse anche più avanti...), poiché la tecnologia 100% EV deve essere molto sviluppata prima che possa fornire le necessarie garanzie di affidabilità e performance per soddisfare le esigenze di una macchina con il Cavallino sulla carrozzeria.


TAGS: ferrari ferrari suv ferrari purosangue nuovo ferrari purosangue ferrari purosangue 2021 ferrari suv ibrido ferrari suv motore ferrari suv interni