Autore:
Marco Rocca

COUPE' 2+2 La nuova Ferrari si chiama Roma come la città più bella del mondo. Una coupè 2+2 a motore anteriore centrale dal design mozzafiato e dalle prestazioni, ovviamente, superlative. 

IL CAMBIO DELLA SF90 Il V8 turbo da 3.855 cc, appartenente alla famiglia vincitrice del premio Engine of the Year per 4 anni consecutivi, sprigiona 620 cavalli a 7.500 giri e una coppia di 760 Nm, sufficienti a bruciare lo 0-100 in 3,4 secondi (9,3 secondi per i 200 km/h) per una velocità massima di 320 orari. Il motore è dotato del sistema Variable Boost Management che migliora la risposta dell’acceleratore. Gli ingegneri Ferrari hanno prestato particolare attenzione alla “voce” dello scarico, che con l’adozione del filtro antiparticolato ha perso i silenziatori e ha beneficiato di nuove valvole di bypass. Il tutto è stato abbinato al nuovo cambio a doppia frizione a 8 rapporti introdotto per la prima volta su sua altezza la SF90 Stradale. Ottimizzato negli ingombri e più leggero di 6 kg rispetto al precedente 7 rapporti, promette un miglior piacere di guida nel contesto urbano, e una cambiata più dinamica nella guida sportiva.

NUOVO CORSO Ed è proprio alla SF90 che si ispira la nuova Ferrari Roma. Guardate i fari, per esempio, con tecnologia Matrix LED, molto sottili e affusolati, con la quella striscia luminosa che sta diventando il nuovo marchio stilistico di tutte le più recenti Ferrari. La Roma ha un nuovo telaio che beneficia della tecnologia modulare degli ultimi modelli di Maranello, e vanta il 70% di componenti completamente nuove. È anche la macchina del segmento con il miglior rapporto peso/potenza (2,37 kg/CV).

La nuova Ferrari Roma in anteprima

LE MISURE Quelle che vedete nella gallery qui in basso sono le prime foto diffuse dalla Casa. In attesa di vedere la nuova Ferrari a Roma e toccarla con mano, posso solo dirvi che la linea toglie il fiato. Pulita, muscolosa, sinuosa, elegante. La mano di Manzoni, ancora una volta, ha definito nel miglior modo possibile lo stile di una sportiva in chiave coupé 2+2, lunga 4,65 metri, larga 1,97 metri, con un passo di 2,67 metri e alta appena 1 metro e 30 centimetri e che segna sulla bilancia (a secco) 1.472 chili

TOGLIE IL FIATO Nella fiancata la Roma mi ricorda vagamente la 612 Scaglietti con quella tipica rientranza, qui appena accennata. E poi il posteriore, seducente e latino nelle forme come pochi altri. Anche qui un'altra rivoluzione: l'abbandono dei fari tondi in funzione di nuovi gruppi ottici full led a sviluppo orizzontale. Sempre al posteriore, il lunotto integra un’ala mobile che, quando è chiusa, conserva l’assoluta eleganza della linea, e quando si apre ad alta velocità, assicura il carico aerodinamico imposto dalle prestazioni del motore. La Ferrari Roma introduce per la prima volta il Side Slip Control 6.0 con manettino a 5 posizioni e il Ferrari Dynamic Enhancer, che si occupa di tenere sotto controllo l’angolo d’imbardata agendo sul sistema frenante della vettura.

ARRIVA IL GRANDE SCHERMO Una foto dell'abitacolo ci mostra in che direzione si stiano muovendo a Maranello nel concepire lo spazio attorno al pilota e al passeggero, ciascuno dei quali gode di una cellula dedicata. Riprogettata da cima a fondo la HMI (Human Machine Interface, interfaccia uomo macchina) della vettura, a cominciare dal volante che mette a disposizione tutti i controlli dell’auto, così che il pilota non debba mai distogliere gli occhi dalla strada e staccare le mani dal volante. La chiave è dotata della funzione Comfort Access, per entrare in auto tramite il tocco di un pulsante posizionato accanto alla maniglia a scomparsa. Per la prima volta su una vettura del Cavallino arriva un vero e proprio schermo da 8,4" a sviluppo verticale appoggiato al centro della plancia per le funzioni di infotainment, climatizzazione e navigazione. 

Gli interni della Ferrari Roma

CONTAGIRI DIGITALE Scompare il contagiri analogico in bella mostra davanti al pilota: ultimo retaggio di tempi quasi del tutto andati. Ora è tutto digitale perché c'è un pannello TFT ad alta risoluzione da ben 16" che mostra la nuova strumentazione della Roma. Configurabile a piacimento, può mostrare i dati relativi alla prestazioni, ma anche il navigatore con mappe 3D. 

AFFIANCA LA PORTOFINO Davanti agli occhi del passeggero c'è un altro schermo proprio come accade per la Ferrari 812 Superfast e la più recente F8 Tributo sul quale il passeggero può consultare diverse informazioni. Il prezzo? In mancanza (per ora) di dati ufficiali potremmmo azzardare una stima attorno ai 200mila euro. Queste per ora tutte le info di cui siamo in possesso. Domani, come già anticipato, ne sapremo di più e vi porteremo con noi alla presentazione in anteprima mondiale. Restate sulle nostre pagine. 


TAGS: ferrari nuova ferrari Ferrari Roma ferrari coupe ferrari v8 ferrari 2+2 ferrari 2020 ferrari roma video