Novit?

Land Rover LRX


Avatar Redazionale , il 18/12/07

13 anni fa - Piccola crossover, grande sportività.

Nel 2009 la Casa inglese potrebbe lanciare un nuovo modello di taglia small. Per il momento sonda il terreno con prototipo dal taglio sportivo che sarà esposto a Detroit.

Benvenuto nello Speciale LE NOVITÀ AUTO DEL 2009, L'ELENCO AGGIORNATO, composto da 63 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario LE NOVITÀ AUTO DEL 2009, L'ELENCO AGGIORNATO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

ELDORADO Il mercato americano resta l'Eldorado per tutti i costruttori di Suv e fuoristrada in genere. C'è poco da stupirsi che questa sia dunque questa la ribalta scelta da molte Case per il lancio di nuovi modelli e concept. Non fa eccezione neppure la Land Rover che sotto i riflettori di Detroit presenterà il mese prossimo un nuovo prototipo di una tuttotereno compatta, chiamata LRX. Dopo le iniziali di famiglia, la X di "cross" cade a fagiolo per inquadrare il tipino.

IN INCOGNITO La LRX è infatti più una crossover che non una Suv in senso stretto. E' realizzata sulla base della Freelander, anche se i suoi ingombri sono inferiori rispetto alla progenitrice: la lunghezza e l'altezza scendono rispettivamente di 7 e 12 cm per un totale di 435 e 155 cm. Il suo taglio è molto sportivo: con il posteriore alto e il muso che punta verso il basso sembra un centometrista sui blocchi di partenza. Da qualunque lato la si guardi, sprizza grinta da tutti i pori. I fari e le luci di cosa sono sottili e socchiusi, come se scrutassero con sguardo truce l'ambiente circostante. Non meno suggestive sono le superfici vetrate, con i montanti in incognito, ben mascherati dietro i cristalli.

CURA CERTOSINA Nulla è lasciato al caso, anche i dettagli sono curatissimi a partire dai poderosi cerchi da 20". I terminali di scarico sono annegati nel paraurti e richiamano le due aperture sui lati del cofano motore, mentre l'alluminio fa da ritornello nelle piastre paracolpi, nelle modanature sottoporta e in coda, dove un listello di metallo orla la ribaltina che si apre sotto il lunotto. Lo stesso materiale tiene banco pure nell'abitacolo, specie a livello del mobiletto centrale. Anche la manopola del Terrain Response (che guadagna una funzione Eco) e la leva del cambio, piazzata in cima alla consolle, sono in alluminio. Per il resto, una volta aperte le due porte enormi, l'abitacolo a quattro posti singoli è un tripudio di pelle, come accade spesso nelle show car che si rispettino.


Pubblicato da Paolo Sardi, 18/12/2007
Gallery
Le novità auto del 2009, l'elenco aggiornato
Logo MotorBox