Prossimamente:

Porsche Panamera, le nuove immagini


Avatar Redazionale , il 20/04/09

12 anni fa - Nuove foto della limo sportiva tedesca

Direttamente da Shanghai ecco nuove immagini e alcuni dettagli ulteriori su dimensioni, cavalleria e tecnologia dell'ammiraglia Porsche, la Panamera. Foto ufficiali che confermano l'evoluzionismo di moda a Stoccarda: motore anteriore, quattro porte, quattro posti e ampio spazio anche per i bagagli. In palio, un mercato nascente, oggetto dei desideri di Aston Martin e, forse, Lamborghini.

Benvenuto nello Speciale LE NOVITÀ AUTO DEL 2009, L'ELENCO AGGIORNATO, composto da 63 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario LE NOVITÀ AUTO DEL 2009, L'ELENCO AGGIORNATO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

CHINA CAR Niente di nuovo sotto la Muraglia, l'ammiraglia Porsche è stata anticipiata in foto e video in lungo e in largo. Ma solo al salone di Shangai si può vedere, per la prima volta, in metallo ed ossa. E iniziano ad arrivare i primi dettagli confermati su motori, tecnologia di bordo e sospensioni.

MISURE EXTRALARGE Una Porsche fuori dall'ordinario. A cominciare dalle dimensioni da vera limousine, 497 centimetri in lunghezza, coniugate con un'altezza da sportiva, 142 centimetri. Ma il piatto si presenta ricco non solo per gli esteti. Oltre al family feeling e all'alettone posteriore retrattile, in comune con le sportive di Casa, ci sono soluzioni tecniche pensate con in mente il pilota gentleman driver piuttosto che l'autista. Tutti i motori sono a iniezione diretta, mentre la scocca è costruita con lamiere e materiali ultraleggeri.

POTENZA E PRIMIZIE Confermata anche l'abbondante mandria di cavalleria: con i 500 cavalli dell'otto cilindri turbo, cento in meno per l'aspirato. Per i patiti dell'understatement e i folgorati sulla via del risparmio energetico sarà disponibile anche un sei cilindri e, a seguire, una versione ibrida. Peraltro approda sulla superammiraglia anche la tecnologia start&stop che spegne il motore al semaforo per evitare emissioni e consumi inutili. A richiesta saranno disponibili sospensioni adattive e cambio a doppia frizione.

DATA CERTA Esiste anche una data per la commercializzazione in Germania: il 12 settembre. Quasi uno sbarco al contrario: perchè sembra quasi uno scherzo del destino, mentre i cinesi si preparano a venderci le loro utilitarie e attraggono investimenti del gotha finanziario (come Warren Buffet che stringe accordi con la BYD per la tecnologia ibrida), noi esportiamo i prodigi tecnologici del mondo occidentale. Del resto, anche in tempo di crisi, gli indici finanziari cinesi crescono (anche se meno del previsto) e per vendere delle superammiraglie servono anche tanti clienti disponibili a comprarle.

VEDI ANCHE



DUE O TRE VOLUMI Basta uno sguardo al cofano oblungo con i tipici occhi tondi, in questi caso raddoppiati, che contribuiscono a dare il via alle gobbe dei parafanghi, per capire come la Panamera sia figlia della necessità di avvicinare più clienti con diverse esigenze. Anche di gusto, ma sempre con family feeling Porsche. La parte centrale dello stesso, come da tradizione, si acquatta nel mezzo e viene solcato da intagli longitudinali. Il paraurti diventa tutt'uno con i lineamenti del viso e le prese d'aria, una centrale e due laterali, creano dei buchi neri con le frecce che sembrano sospese.

TUTTA SUA SORELLA Si intravedono similitudini con la 911 ma anche con tutte le sorelle vecchie e nuove, a partire dal Cayenne fino alla Carrera GT, citata nella fiancata scavata subito dopo il parafango. Quasi un compendio di stimmate Porsche. La forma ogivale delle vetrate laterali, con le quattro porte di taglio casual, lasciano correre lo sguardo sulla sorpresa del posteriore. Due volumi? Tre volumi?

BUGATTIANA O piuttosto ispirata a rievocazioni di taglio modernista di limo d'epoca? Strada già percorsa dai prototipi Bugatti EB 112 (correva l'anno 1992) o - qualcuno la ricorda -dalla meravigliosa e sprecata Jaguar Kensington, sempre firmata Giugiaro, di primi Anni 90. Di certo l'arco posteriore della Panamera sorprende, perché completamente inaspettato su una berlina di rappresentanza. Quasi un ibrido di stile, noi la definiremmo fastback. Il tetto degrada solo leggermente verso il basso, fino a dare spazio a montanti ben piazzati e ad un lunotto piatto piatto che strizza l'occhio ai fedelissimi, ancora una volta, della 911.

VEZZI SPORTIVI Un insieme nel complesso tipicamente Porche ma che ha richiesto, come ovvio, dei compromessi legati al concept quattro posti e ai desiderata del capo Porsche Wendelin Wiedeking. Che voleva una berlina a quattro porte ospitale al posteriore pure con taglie extralarge e bagagli, a prova di vacanza in famiglia. Non mancano comunque ivezzi sportivi tipici del casato, in grado di rassicurare i fan in crisi d'identità. Cerchi extralarge, maniglie affusolate, specchi che spuntano leggiadri dalle portiere e le quattro bocche da fuoco che firmano la chiusura verso l'asfalto.

UN GIRO A LEIPZIG La Panamera nascerà nello stabilimento di Leipzig ancora in costruzione (oltre 200.000 mq), mentre i motori arriveranno direttamente da Zuffenhausen. E anche se non se ne conoscono ancora il peso e i dettagli di consumo energetico, non mancano le prime indiscrezioni sull'utilizzo di materiali pregiati, che la renderebbero più leggera ed efficiente delle ammiraglie tedesche. A livello di propulsori ci saranno sinergie con la gamma Cayenne e sono previsti come entry level un 3,6 litri da 300 cavalli, come cavallo di battaglia ci sarà il V8 aspirato da 4,6 litri con 400 cavalli.

DOPPIA FRIZIONE E TRAZIONE Per chi ama la dinastia Turbo ci saranno gli oltre 500 cavalli della versione omonima, basata sempre sul V8. Prevista poi anche una versione ibrida del V6 con motore elettrico da 34 Kilowatt. E non mancheranno possibilità di scelta neppure alla voce cambio, con il nuovissimo doppia frizione PDK c sembrapensato apposta per conciliare pruriti sportivi ed andature da parata, senza strappi e scossoni. Trazione, noblesse oblige, al treno posteriore. A breve anche integrale.

PIATTO RICCO Nell'attesa di conoscere i dettagli su prezzi, dotazioni e optional non resta che lasciare spazio alle prime impressioni di fan e possibili clienti, che la aspettavano da tempo, e detrattori che continueranno imperterriti a considerare come vere Porsche solo le 911. I primi commenti sul web vedono i due partiti fronteggiarsi, ma le discussioni di certo non preoccupano i vertici di Stoccarda, che se hanno fatto questa scelta avranno studiato nel dettaglio mercato e benefici.

CONCORRENTI...IN CASA Al massimo le preoccupazioni potrebbero arrivare dalla concorrenza che in parte esiste già, Maserati Quattroporte e Mercedes CLS su tutte. In attesa dell'Aston Martin Rapide, che sembrerebbe avere tutta la classe tipicamente British in grado di accontentare gli automobilisti dandy per eccellenza. Mentre la spigolosa e sfaccettata, ai limiti dell'oltraggioso, Lamborghini Estoque potrebbe diventare una pericolosa concorrente all'interno dello stesso Gruppo. Appuntamento a Ginevra per toccare e guardare la superammiraglia Porsche. A breve per scheda tecnica e dettagli sulle meraviglie meccaniche.


Pubblicato da Luca Pezzoni, 20/04/2009
Gallery
Le novità auto del 2009, l'elenco aggiornato
Logo MotorBox