Autore:
Salvo Sardina

ANTI-MERCEDES Siamo soltanto al giovedì di prove libere, ma a Monte Carlo già si cerca chi, tra Ferrari e Red Bull, potrà conquistare il terzo gradino del podio di domenica prossima. Si estremizza un po’ il concetto, forse, ma la realtà è che sono bastate le prime due sessioni di attività in pista per capire quanto le Frecce d’argento abbiano una marcia in più tra le tortuose stradine del Principato. E nell’attesa che qualcuno tiri fuori dal cilindro qualche aggiornamento che permetta di inserirsi nella contesa Hamilton-Bottas, il vero dubbio del weekend sembra essere legato a chi proverà a ricoprire il ruolo di anti-Mercedes.

SOSTANZIALE PAREGGIO 1 a 1 e palla al centro, si potrebbe dire mutuando un gergo calcistico, con Red Bull e Ferrari a dividersi equamente un posto in top-3 nei due turni di libere. Gli uomini di Milton Keynes, secondi com Max Verstappen nelle PL1, hanno chiuso il pomeriggio con il quarto posto di Pierre Gasly e il sesto dell'olandese, costretto però a guardare i meccanici a lavoro per una buona fetta della sessione a causa di un piccolo danno sulla monoposto: “C’erano tanti detriti in pista, abbiamo avuto una perdita dal radiatore ed è per questo che abbiamo perso tanto tempo, ma credo che in generale il passo vada abbastanza bene. Dopo la sostituzione dei pezzi danneggiati abbiamo apportato delle modifiche al setup e non ero contento, però alla fine siamo ritornati alle impostazioni precedenti e sono soddisfatto di com’è andata. Anti-Mercedes? Non so, non credo che potremo essere loro rivali qui a Monte Carlo. In ogni caso possiamo essere terzi in qualifica e potrebbe essere un ottimo risultato per noi”.

SODDISFAZIONE GASLY Riuscire a mettersi alle spalle un compagno scomodo come Verstappen non è roba da tutti i giorni. Ecco perché anche Pierre Gasly è abbastanza soddisfatto dalla prima giornata di operazioni sul tracciato monegasco: “Nelle PL1 abbiamo avuto qualche difficoltà, poi c’è stato un cambio di assetto e le cose sono migliorate nettamente. Nel complesso credo che sia stata una buona giornata, anche se c’è ancora la possibilità di migliorare sul piano delle performance. Vedremo cosa riusciremo a fare sabato in qualifica. La Mercedes è stata fortissima oggi e credo che il divario da tutti gli altri sia molto grande. Cercheremo ovviamente di fare tutto il possibile per ridurlo, ma sembrano proprio velocissimi”.


TAGS: formula 1 red bull gp monaco verstappen gasly f1 2019 MonacoGP 2019 F1 Monte Carlo