GP POSITIVO Dopo le parole di ieri, Mattia Binotto è tornato a parlare dall'Hospitality della Ferrari al termine di un Gran Premio di Monaco che ha consegnato alla scuderia di Maranello un risultato probabilmente maggiore rispetto alle aspettative, soprattutto dopo la difficile giornata di ieri

VETTEL BRAVO Le prime parole di Binotto sono per l'ottimo risultato del suo pilota a podio: Sebastian Vettel."Credo che partire quarti e finire secondi sia un bel risultato su una pista come quella di Monaco, dove sappiamo quanto sia difficile superare. Credo che Seb abbia tenuto un buon ritmo tutta la gara e che abbia gestito bene le gomme, anche al pit stop. Non banale e scontato. Stavolta non siamo stati noi a commettere l'errore. Per Sebastian è un risultato importante che permette di mantenere la classifica. Il campionato è lunghissimo e bisogna affrontare una gara dopo l'altra."

GIUSTA ATTITUDINE Sulla gara di Charles Leclerc, il team principal non ha niente da rimproverare al giovane monegasco "È partito forte, sapeva di dover rimontare e credo che la sua gara sia stata già compromessa dalla qualifica di ieri. Quando si è aggressivi si rischia in qualche modo. L'ultimo sorpasso era troppo in quel momento, ma credo che l'attitudine fosse quella giusta. Per Charles è sicuramente una delusione, ma ne viene fuori come un pilota che ha fatto bene dal suo punto di vista. Oggi ha dimostrato di non mollare mai, le prossime gare saranno nuove e ci proveremo."

IL FUTURO Ma non bisogna trovare alibi, visto che il buon risultato odierno non può cancellare i gravissimi errori di ieri, né tantomeno la mancanza di ritmo rispetto alla Mercedes. "Svilupperemo al meglio anche la nostra vettura nelle prossime settimane" - ha promesso Binotto - "Non so quando riusciremo ad arrivare con un pacchetto migliorato in questo senso. A Maranello ci stiamo lavorando, vedremo i risultati sia di galleria che di simulazioni e cercheremo di fare il miglior piano per la stagione. Ogni gara è diversa, dire che saremo i favoriti in Canada è un errore, chi è favorito sta davanti, quindi sono ancora loro (Mercedes) i favoriti anche sulla pista del Canada. Noi faremo del nostro meglio e ce la giocheremo."


TAGS: ferrari formula 1 mattia binotto f1 2019 GP Monaco 2019 MonacoGP 2019