Autore:
Simone Valtieri

MISTERO... Ricciardo, Kubica, Leclerc, Verstappen e... Bottas! C'era qualche sguardo smarrito in sala conferenza all'apparizione del buon Valtteri che si è seduto davanti ai giornalisti al posto dell'atteso Hamilton. Il motivo per cui Lewis non fosse lì è stato domandato allo stesso Bottas, che ha spiegato: "Ci siamo visti oggi, e mi è sembrato che stesse bene, ma non so di più, ho solo avuto la richiesta del mio team di marketing di essere qui al posto suo, ma mi sembrava che per lui fosse tutto a posto."

RISOLTO... A risolvere il mistero è stata la stessa Mercedes, che attraverso un suo portavoce ha spiegato: "Abbiamo chiesto alla FIA che Lewis venisse escluso dalla conferenza stampa per via delle circostanze che sono derivate dalle notizie di ieri." Un Hamilton troppo toccato dalla scomparsa del suo amico Niki Lauda, così come peraltro Toto Wolff he ha rinviato a domani una conferenza stampa prevista per oggi.

CIAO NIKI A parlare di Niki ci ha pensato ovviamente Valtteri: "Una notizia scioccante, chiaramente aveva un grande valore per me e tutto il team. È stato grande motivatore nella famiglia Mercedes e anche per me a livello personale. Ha avuto carriera difficile, è stato un grande pilota ma anche una grande persona, non dimenticherò mai i momenti belli che abbiamo passato insieme. Come team potremo trarne ulteriore forza e cercheremo di portare a casa buon risultato anche per rispetto nei suoi confronti."

MAI A PODIO Non sarà facile però per Valtteri Bottas sfatare il suo tabu monegasco, anche se questa sembra la stagione giusta per riuscirci. Il finlandese volante di questo inizio 2019 non è mai finito a podio sul tracciato del Principato, come spiega in prima persona: "Non ho fatto grandi gare qui in passato ma voglio cambiare cose. Inizio molto promettente per noi ma Monaco è circuito unico, ha esigenze diverse rispetto alla macchina.

GARA DI CASA "In passato non siamo mai stati i più veloci qui anche se lo eravamo in altre piste, ma cercheremo ovviamente di cambiare le cose e di fare bene anche qui." - ha proseguito Bottas, che ha anche chiarito il perché del brutto via di Barcellona - "Dal punto di vista personale anche io vivo qui e quindi è una gara speciale anche per me e non solo per Charles. Chiaramente abbiamo esaminato dettagli per migliorare da parte mia e del team. Abbiamo compreso causa del problema, c’è stato problema di frizione, aspetti a livello di controllo di aderenza che ha creato un’esitazione in partenza. Cercheremo di impedire che questo si ripeta."

Foto: Stefano Arcari e Andrea Lorenzina


TAGS: mercedes formula 1 valtteri bottas lewis hamilton f1 2019 GP Monaco 2019 MonacoGP 2019