GP Bahrain, Binotto spiega il guasto del motore Ferrari
F1 2019

GP Bahrain, Binotto spiega il guasto del motore Ferrari


Avatar di Simone Valtieri , il 01/04/19

2 anni fa - Mattia Binotto spiega cos'è accaduto alla Ferrari a 11 giri dalla fine

Mattia Binotto, team principal Ferrari, spiega cos'è accaduto a 11 giri dal traguardo, quando Leclerc ha visto svanire la vittoria

Benvenuto nello Speciale BAHRAINGP 2019, composto da 29 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario BAHRAINGP 2019 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

CILINDRO Partiamo dalle buone notizie per la casa di Maranello: probabilmente il motore è salvo e non occorrerà sostituirlo, incappando in una penalità quasi certa nel corso della stagione. Non è stata l'MGU-H come inizialmente ipotizzato a dare problemi alla Ferrari SF90 di Charles Leclerc, che ha visto sfuggirgli di mano una gara conquistata con bravura ee velocità. Il problema ha invece riguardato un cilindro dei sei di cui è formata la Power Unit della rossa.

MOTORE SALVO A spiegarlo è stato lo stesso Mattia Binotto, team principal della Scuderia di Maranello, che in un primo momento aveva dichiarato di non avere ancora tutte le risposte. "Se fosse stato un problema meccanico legato al motore non avremmo mai finito la gara" - ha chiarito Binotto -sulla Gazzetta dello Sport "Non so chi abbia messo in giro queste voci ma non abbiamo avuto alcun problema con la MGU-H. In realtà è stato un problema a un cilindro."

VEDI ANCHE



MAPPATURE Lo stesso motore che stava per piantare in asso del tutto Leclerc in Bahrain, sarà esaminato a Maranello e portato in Cina, dove verrà nuovamente testato nel corso delle prove libere del venerdì. Mattia Binotto ha poi spiegato tutti i tentativi fatti di salvare il salvabile, giunti - con la mano della Safety Car - a buon fine."Quando accade qualcosa del genere si prova a passare a una mappatura più conservativa per controllare la combustione, ma nonostante le modifiche non avevamo grossi miglioramenti e abbiamo dovuto gestire i giri rimanenti."

CORAGGIO "Credo sia stata una decisione coraggiosa quella di continuare a correre nonostante i problemi, alla fine abbiamo agguantato un terzo posto importante, è stata la decisione giusta" - ha infine concluso Binotto - "Il motore era funzionante al termine della gara perciò è ancora in grado di correre, sicuramente lo proveremo venerdì in Cina, ne valuteremo per tutta la giornata comportamento, funzionalità e prestazioni."


Pubblicato da Simone Valtieri, 01/04/2019
Gallery
BahrainGP 2019
Logo MotorBox