Autore:
Salvo Sardina

DOPPIETTA Alla fine la Ferrari ha risposto al dominio Mercedes di Melbourne. E lo ha fatto, almeno per quanto riguarda le qualifiche del Gran Premio del Bahrain, con la stessa arma dei rivali: monopolizzando, cioè, tutta la prima fila. Il poleman è stato Charles Leclerc, forse in maniera inaspettata vista la poca esperienza alla guida della monoposto del Cavallino, mentre Sebastian Vettel – costretto a presentarsi in Q3 con un solo treno di gomme Soft nuove – si è dovuto “accontentare” della seconda posizione.

PARLA SEB Il quattro volte campione del mondo è apparso comunque più sollevato dalla risposta in pista della SF90 che non dispiaciuto per essere stato battuto in qualifica dal giovane compagno di squadra: “Chiaramente, siamo molto più contenti della macchina in questo weekend e il merito va a tutto il team per il gran lavoro di squadra. A Melbourne non eravamo soddisfatti, ma i ragazzi hanno fatto un lavoro molto approfondito nel cercare di capire cosa fosse successo. Abbiamo trovato delle risposte, le abbiamo portate qui e abbiamo dimostrato che siamo all'altezza di lottare anche per la prima fila. Oggi addirittura l’abbiamo monopolizzata e questa è una grande testimonianza del grande lavoro”.

COMPLIMENTI A CHARLES Elogiato il team, Vettel non ha dimenticato di congratularsi con il poleman Leclerc: “Sono contento, anche se ovviamente non è stata proprio la mia giornata, A volte però va così, adesso pensiamo alla gara di domani. Cosa dico a Charles? Gli faccio le congratulazioni, innanzitutto. Già prima gli ho detto di godersi il momento, questo è il suo giorno. Ho detto che questa non era la mia giornata ideale ma, anche se lo fosse stata, credo che oggi batterlo sarebbe stato comunque molto difficile. Complimenti a lui, la mia prima pole è stata un bel po’ di tempo fa, ma è di sicuro un giorno che non si dimentica mai”.

ORGOGLIO BINOTTO Ovviamente non poteva neppure mancare l’orgoglio di Mattia Binotto, il team principal finito sotto il fuoco mediatico dopo il passo falso australiano: “Sia Charles che Sebastian sono stati incredibili! Abbiamo tutta la prima fila, siamo contenti. Sapevamo che sarebbe stato difficile oggi e tutto sommato lo è stato, se guardiamo a quanto sono vicine le Mercedes. Per noi, però, dopo l’Australia questo risultato contava di più e sono molto contento della risposta della squadra. Hanno reagito, hanno lavorato, non si sono disuniti, sono stati tutti bravi. Credo che questo sia il risultato più bello. Vettel? Mi fa piacere che si sia congratulato con Leclerc, credo che sia questo lo spirito giusto. Domani sarà durissima, ma intanto oggi abbiamo dato un segnale forte anche se la gara è un’altra cosa. Conterà l'affidabilità, conterà insomma un po’ tutto… Vedremo. La stagione è lunghissima, andiamo avanti passo dopo passo”.


TAGS: ferrari formula 1 vettel f1 qualifiche GP bahrain leclerc f1 2019 BahrainGP 2019