Pubblicato il 11/12/20

FINALMENTE Il suo battesimo del fuoco sarebbe dovuto avvenire in casa, nel corso del weekend del Gran Premio dell'Eifel, ma un nubifragio abbattutosi sul Nurburgring lo privò di tale gioia. Da allora, sebbene siano passati pochi mesi, Mick Schumacher è cresciuto molto: si è laureato campione della Formula 2 e ha firmato un contratto con la Haas F1 Team per la stagione 2021. Ed è proprio con la scuderia americana che il giovane figlio del grande Michael ha potuto finalmente esordire stamattina in un weekend di gara al volante di un bolide di Formula 1. 

ESORDIO TRANQUILLO Il suo palcoscenico sono state le Prove Libere 1 del Gran Premio di Abu Dhabi, atto conclusivo della stagione, che avrà però una coda con gli young test del 15 dicembre prossimo ai quali parteciperà anche lo stesso Schumacher. In mattinata Mick è entrato nell'abitacolo della Haas numero 50 uscendone solo dopo 23 giri, chiudendo 18° e idealmente penultimo (Daniel Ricciardo, 20° non ha fatto segnare tempi), di un soffio alle spalle di Nicholas Latifi con la Williams e di quasi 3 secondi davanti al compagno di stamattina Pietro Fittipaldi, che anche in questo weekend sostituirà Romain Grosjean al volante della Haas. Il ritardo accumulato da Max Verstappen è stato di 3''857.

LE PAROLE DI MICK Al termine della mattinata è stato lo stesso Mick Schumacher a raccontare com'è andata: ''Direi che le cose oggi sono andate abbastanza bene nelle FP1. Mi sono dovuto abituare alla macchina, è un grande passo in avanti rispetto alla Formula 2, ma sono contento che sia andato tutto bene. Mi sono sentito a mio agio con ogni condizione e a ogni cambio di interruttore in macchina. Ho iniziato con la mescola più dura e ho fatto alcuni giri consecutivi, il che è stato davvero buono, ogni giro conta davvero perché vai sempre più veloce e impari dove puoi spingere in ogni curva. È tutto davvero solo una questione di tempo e di fare i giri. Poi siamo passati alle gomme più morbide, e ho avvertito un salto enorme, la differenza di mescola è qualcosa che senti davvero tanto. È stato bello, davvero bello. Non vedo l'ora di tornare in macchina martedì ai test''.


TAGS: mick schumacher AbuDhabiGP 2020