Hamilton debilitato dal coronavirus
F1 2020

Il Covid-19 mette a rischio il GP Abu Dhabi di Hamilton


Avatar di Luca Manacorda , il 12/12/20

11 mesi fa - Il britannico deciderà domenica se partecipare alla gara di Yas Marina

Lewis Hamilton deciderà a poche ore dal via se prendere parte alla gara di Yas Marina
Benvenuto nello Speciale ABUDHABIGP 2020, composto da 18 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario ABUDHABIGP 2020 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

CAMPIONE DEBILITATO Dopo il terzo tempo fatto registrare nelle qualifiche del GP Abu Dhabi, in una sessione in cui ha commesso alcune sbavature in ognuno dei suoi giri lanciati, Lewis Hamilton ha ammesso di essere ancora debilitato dai postumi del Covid-19. Il britannico ha potuto prendere parte al weekend di Yas Marina dopo essere risultato negativo ai tempi obbligatori per poter accedere al paddock della F1, ma fisicamente è lontano dall'essere al 100% della forma. Nonostante il titolo mondiale già conquistato, il sette volte campione del mondo ha probabilmente forzato un po' i tempi del rientro per il desiderio di non mancare all'ultimo appuntamento del 2020.

F1, GP Abu Dhabi 2020: Lewis Hamilton (Mercedes) F1, GP Abu Dhabi 2020: Lewis Hamilton (Mercedes)

VEDI ANCHE



WOLFF FIDUCIOSO Al termine delle qualifiche di oggi, Hamilton ha ammesso di non essere al 100% e di aver perso un bel po' di peso a seguito dell'infezione, aggiungendo di essere stato costretto a letto dal coronavirus. Per questo motivo, la sua presenza nel GP Abu Dhabi, gara che prevede 55 giri da completare in circa un'ora e mezzo, non è al momento completamente sicura. Della situazione del campione del mondo ha parlato Toto Wolff: ''Sta assolutamente a lui decidere se è abbastanza in forma o meno per gareggiare. È un pilota molto esperto, conosce molto bene la sua salute ed è risultato negativo al test. A volte i piloti non stanno perfettamente bene, ma corrono comunque. Penso che questa sia la situazione. Un pilota è ovviamente entusiasta di tornare sulla sua monoposto, anche se non è al 100%. Penso che dopo 10 giorni di Covid-19 sia normale non essere al meglio, ma credo che sia abbastanza in forma per correre''.

CONTRATTO RINVIATO L'infezione da Covid-19 di Lewis Hamilton ha avuto un altro effetto secondario: posticipare ancora le discussioni sul nuovo contratto tra il britannico e la Mercedes, già molto in ritardo rispetto alla normalità. Wolff a riguardo ha aggiunto: ''Siamo stati ritardati dal suo malessere e penso che non sia il momento giusto per sederci e parlarne. Avevamo intenzione di farlo l'altra settimana, quindi ora sarà un po' più tardi. Non voglio però dare una data, perché non voglio poi essere perseguitato dalle domande sul perché non abbia ancora firmato''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 12/12/2020
AbuDhabiGP 2020
Logo MotorBox