Pubblicato il 05/12/20

STOP OBBLIGATO La F1 ha perso, almeno per questo weekend, il dominatore delle ultime stagione. A fermare Lewis Hamilton è stato il Covid-19 che, dopo la positività riscontrata in un tampone effettuato all'inizio di questa settimana, lo sta costringendo a 10 giorni di isolamento. Il sette volte campione del mondo salterà il GP Sakhir di questo fine settimana e la sua presenza nell'appuntamento finale ad Abu Dhabi è ancora in dubbio, ma non impossibile. Nel frattempo, a sostituirlo in maniera fino a qui egregia è George Russell, pilota del vivaio Mercedes solitamente impegnato al volante della Williams.

RIENTRO POSSIBILE A parlare della situazione del britannico è stato il boss della Mercedes, Toto Wolff: ''Abbiamo visto test negativi entro 10 giorni, quindi penso che sia perfettamente fattibile il suo ritorno, ma sarebbe uno sviluppo molto positivo. È necessario guardare alla situazione, perché ci sono molti atleti e sportivi là fuori che sono risultati positivi per molto tempo dopo qualche sintomo e dopo sono restati in qualche modo contagiosi''.

F1, GP Sakhir 2020: Toto Wolff (Mercedes)

IL MOMENTO DELL'INFEZIONE Nel weekend del GP Bahrain, Hamilton è apparso in diversi momenti un po' meno entusiasta del solito nel celebrare i suoi risultati. Difficile dire dall'esterno se ciò fosse legato allo sviluppo dell'infezione, ma di sicuro il coronavirus era già nella fase di incubazione. Il britannico, dopo la conquista matematica del titolo mondiale ottenuta in Turchia a metà novembre, ha passato alcuni giorni a Dubai con la sua famiglia, tra cui il padre Anthony e il fratello Nic. I primi test effettuai all'arrivo in Bahrain avevano dato esito negativo, ma successicamente il pilota della Mercedes è stato informato che un membro della sua ''bolla di Dubai'' aveva contratto il virus. Hamilton ha così effettuato un nuovo test all'indomani del successo a Sakhir, risultando questa volta positivo.

WOLFF LO GIUSTIFICA Un inconveniente forse figlio di un momento di leggerezza, arrivato comunque solo dopo aver ottenuto l'ennesimo successo iridato. Da parte della Mercedes non c'è alcun rimprovero da fare ad Hamilton, come ha spiegato Wolff: ''Lewis non ha bisogno di alcun permesso. Può guidare tutto ciò che vuole, saltare in ogni aereo che vuole, perché sa cosa è bene per lui. È un uomo adulto e questo non è mai stato un problema. Contrarre il Covid-19 è qualcosa può avvenire, non siamo molto sicuri di dove lo puoi trovare. È solo un peccato. Si stava proteggendo molto, poi vai a Dubai, indossi sempre la mascherina e torni col Covid. Sono cose che capitano''.


TAGS: f1 Hamilton CoViD-19