F1, Red Bull e Honda mettono tre vittorie nel mirino
F1 2021

F1, Red Bull e Honda all'attacco: "Vinciamo in Messico, Brasile e Abu Dhabi"


Avatar di Salvo Sardina , il 20/10/21

1 mese fa - Il grande capo dei motoristi giapponesi annuncia ulteriori sviluppi alla RB16B

Il grande capo dei motoristi giapponesi, Masashi Yamamoto, annuncia ulteriori sviluppi tecnici per la macchina di Max Verstappen. E prevede una grande competitività in (almeno) tre delle ultime sei piste
Benvenuto nello Speciale USGP 2021, composto da 20 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario USGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

La lotta iridata tra Mercedes e Red Bull riparte dal GP degli Stati Uniti di Austin. Una pista, quella del Texas, che sembra poter favorire ancora la Mercedes, già reduce da un filotto di circuiti – Monza, Sochi e, inaspettatamente, anche Istanbul – che si sono ben sposati con le caratteristiche della W12 di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. E anche se il team campione del mondo in carica ha raccolto meno di quanto effettivamente possibile, sembra in grado di poter andare ancora all’attacco. Tre delle ultime cinque piste in calendario, però, sono già nel mirino del rivale Max Verstappen. E la conferma arriva nientemeno che dal grande capo della Honda.

F1 GP Abu Dhabi 2019, Yas Marina: Masashi Yamamoto (Honda) con Helmut Marko (Red Bull) F1 GP Abu Dhabi 2019, Yas Marina: Masashi Yamamoto (Honda) con Helmut Marko (Red Bull)

VEDI ANCHE



PARLA YAMAMOTO A mettere dei cerchietti rossi sulle prossime gare in programma è proprio il numero 1 dei motoristi giapponesi, Masashi Yamamoto. Intervistato sul tema dal sito nipponico as-web.jp, il boss di Honda ha le idee piuttosto chiare sul prosieguo della stagione: “L’obiettivo in questo fine settimana in Texas è quello di difendere la leadership in classifica. Dopo il Messico e il Brasile, le tre ultime gare si correranno in Qatar, Arabia Saudita e Abu Dhabi. Speriamo che, entro il tempo in cui ci sarà il finale di stagione a Yas Marina, avremo sviluppato la macchina in modo da renderla di nuovo la migliore in griglia”.

Il Managing Director di Honda F1, Masashi Yamamoto Il Managing Director di Honda F1, Masashi Yamamoto

TRE VITTORIE Ma, Abu Dhabi a parte, dove Verstappen ha trionfato in chiusura di Mondiale 2020 interrompendo un filotto di vittorie Mercedes che durava dal 2014, Yamamoto ha già degli obiettivi precisi: “In Messico eravamo molto veloci nel 2019, mentre lo scorso anno abbiamo vinto ad Abu Dhabi. Losail e Jeddah sono dei punti interrogativi ma, se saremo in grado di fare delle buone performance a Città del Messico, Interlagos e Yas Marina, un po’ come nel 2019 e nel 2020, dovremmo essere in grado di ottenere dei bei risultati. Credo che possiamo portare a casa almeno tre vittorie nelle ultime sei gare della stagione”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 20/10/2021
Tags
Gallery
USGP 2021
Logo MotorBox