Var F1 GP Usa 2021: Alonso movimenta il weekend texano
L'approfondimento

Var F1 GP Usa 2021: il bisticcio Alonso-Alfa Romeo movimenta il fine settimana


Avatar di Salvo Sardina , il 25/10/21

1 mese fa - L'analisi alla moviola delle scelte degli steward ad Austin

L'analisi alla moviola delle scelte dei commissari ad Austin: in un fine settimana tranquillo, è ancora Fernando Alonso l'anima della festa. La spiegazione delle scaramucce con Raikkonen e Giovinazzi
Benvenuto nello Speciale USGP 2021, composto da 20 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario USGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

La Formula 1 torna in Texas due anni dopo l’ultima volta e lo fa regalandoci una bellissima domenica di sport, con una lotta di strategie che incorona Max Verstappen. Sul piano degli episodi da moviola non c’è invece molto da dire, in un fine settimana tutto sommato tranquillo che il solo Fernando Alonso ha provato a movimentare. Vediamo insieme tutte le situazioni che, nel weekend del GP Usa ad Austin, hanno richiesto l’intervento del collegio dei commissari, capitanato per l’occasione dall’italiano Emanuele Pirro.

PL1, Perez tampona Schumacher: nessuna azione

Siamo nelle fasi finali delle prove libere 1 quando va in scena il primo episodio da moviola, l’unica azione di pista davvero investigata, dell’intero weekend texano. Sergio Perez allunga la staccata in curva 12 ma si trova a contatto con la Haas di Mick Schumacher: si tratta del più classico episodio di incomprensione, con Checo che prende la corda nella convinzione che Mick gli lasci strada, e il tedesco che invece pur avendo visto il collega negli specchietti, non pensava a una manovra di sorpasso in quel punto. Giusto, comunque, lasciar correre non essendo possibile individuare un pilota responsabile in maniera prevalente.

F1 GP USA 2021, Austin: Sergio Perez (Red Bull Racing) a contatto con Mick Schumacher (Haas F1) F1 GP USA 2021, Austin: Sergio Perez (Red Bull Racing) a contatto con Mick Schumacher (Haas F1)

VEDI ANCHE



Griglia, le tante penalità al via

Tantissime le penalità sulla griglia di partenza del GP Usa, in quello che forse è il preludio di quanto potremo vedere quasi in tutte le prossime gare della stagione. Fernando Alonso, Sebastian Vettel e George Russell saranno infatti costretti a partire dal fondo per la sostituzione della power unit completa. Sanzione anche per Valtteri Bottas, che sostituisce l’ICE, il motore a combustione interna, per la sesta volta in stagione e sarà arretrato di “sole” cinque caselle. L’articolo 23.2 del regolamento spiega infatti, alla lettera “b”, che la penalità prevista per la prima unità oltre il numero consentito è di 10 posizioni mentre, dall’unità successiva, la penalità è di 5 posizioni.

F1 GP USA 2021, Austin: la griglia di partenza della gara F1 GP USA 2021, Austin: la griglia di partenza della gara

Gara, Alonso fa sportellate con Raikkonen e Giovinazzi

Non è stato oggetto di investigazione vera e propria, ma di certo ha fatto discutere la bagarre tra Fernando Alonso e i due piloti di casa Alfa Romeo Racing. Dapprima, lo spagnolo si è lamentato per il sorpasso subito da Kimi Raikkonen in curva 1, lamentando una presunta irregolarità del campione del mondo 2007, passato fuori pista: a ben guardare, però, è proprio il pilota Alpine a spingere Kimi fuori dalla carreggiata e dunque non può certo chiedere indietro la posizione. Qualche giro dopo – quasi a voler dimostrare alla Direzione gara la poca consistenza delle decisioni? – Fernando sorpassa Antonio Giovinazzi sfruttando chiaramente la via di fuga asfaltata in uscita di curva 12. In questo caso, tuttavia, Alonso non è spinto fuori dal rivale, ma semplicemente arriva lungo in frenata: giusta, dunque, la richiesta dei giudici all’indirizzo del bicampione di Oviedo di restituire la posizione al pilota pugliese. Nel terzo e ultimo episodio, avvenuto giusto qualche minuto dopo, la situazione è invertita, con Giovinazzi che passa fuori dai limiti della pista, sempre in curva 12: in questo caso, i commissari chiedono ad Antonio di cedere la posizione all’ex pilota della Ferrari, ma a ben guardare sembra che l’italiano sia stato costretto ad andare largo dalla manovra di attacco dell’esperto rivale (qui il video completo). A nostro avviso, sarebbe stato dunque più giusto lasciar correre come accaduto prima con Raikkonen (foto sotto).

F1 GP USA 2021, Austin: Fernando Alonso (Alpine) lotta con Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) F1 GP USA 2021, Austin: Fernando Alonso (Alpine) lotta con Kimi Raikkonen (Alfa Romeo)


Pubblicato da Salvo Sardina, 25/10/2021
Tags
Gallery
USGP 2021
Logo MotorBox