Pneumatici

Michelin, la gamma enduro 2013


Avatar Redazionale , il 10/04/13

8 anni fa - Grosse novità anche per le endurone

Dopo le stradali, è il momento delle enduro: 2013 per Michelin vuol dire rinnovarsi anche sul fronte delle gomme da enduro, che ora sono più…street oriented

Benvenuto nello Speciale TUTTE LE PROVE MOTO DEL 2013, composto da 73 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTE LE PROVE MOTO DEL 2013 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SGUARDO ALLA STRADA Crisi o no, il segmento moto che tira per la maggiore era e rimane quello delle maxi enduro. È un fenomeno nato con la BMW R 1200 GS, che negli ultimi anni ha fatto letteralmente piazza pulita della concorrenza ma soprattutto degli altri settori, a dispetto del prezzo assai poco popolare. Un po’ come tutti i gommari, quindi, anche Michelin è sempre più attenta a soddisfare la clientela dell’on-off, e per il 2013 propone due nuovi prodotti ad uso e consumo: i Michelin Anakee III, più stradali, e i Michelin Anakee Wild, metà strada e metà enduro.

LO STRADALE Proprio per venire incontro alle tendenze delle maxi enduro più moderne, la Casa del Bibendum ha realizzato il nuovo Michelin Anakee III, decisamente più evoluto ma soprattutto più incline alla strada del suo precedessore, l’Anakee II. È un dato di fatto che, vuoi le esigenze dei clienti, vuoi le maggiori prestazioni, le ultime maxi-enduro passino gran parte della loro vita (se non tutta) su percorsi che di enduro hanno ben poco. All’uopo, sul nuovo Anankee III è sparito definitivamente il tassello, cedendo il posto a un disegno visivamente più stradale, molto vicino a un pneumatico sportivo. In particolare, Michelin dichiara che questi nuovi pneumatici sono adatti a un uso 90% stradale e 10% off-road, complice anche il rapporto vuoto/pieno del battistrada sceso dal 30 al 20%. A chi invece l’enduro lo fa davvero, Michelin dedica i più specialistici Anakee Wild (50% strada, 50% off-road), che tuttavia non ho potuto provare durante questo test.

PERCENTILE Il fatto di rivolgersi a un pubblico più stradale rispetto all’Anakee II ha comportato non poche modifiche. È diverso il profilo del pneumatico, ad esempio, che da solo aumenta di circa il 10% l'area di contatto durante un’inclinazione di 30°. Anche la carcassa, pur sempre radiale, è stata rinnovata e ora è più rigida. La nuova mescola a base di silice, poi, a detta della Casa avrebbe permesso di migliorare il grip sul bagnato e la durata, maggiore del 20% circa rispetto ai migliori competitor (certificata Dekra). A confermare la validità di questo prodotto ci ha pensato BMW, che monterà come primo equipaggiamento sull’80% delle sue R 1200 GS (in tutto il mondo) proprio le nuove Michelin Anakee III, in una misura inedita: 120/70-19 davanti e 170/60-17 al posteriore. Ecco l'elenco completo delle misure:

Anteriore:

90/90 - 21 M/C 54S TL/TT

90/90 - 21 M/C 54V TL/TT

100/90 - 19 M/C 57H TL/TT

110/80 R 19 M/C 59H TL/TT

110/80 R 19 M/C 59V TL/TT

VEDI ANCHE



120/70 R 19 M/C 60V TL/TT

Posteriore:

120/90 - 17 M/C 64S TL/TT

130/80 R 17 M/C 65S TL/TT

130/80 R 17 M/C 65H TL/TT

140/80 R 17 M/C 69H TL/TT

150/70 R 17 M/C 69H TL/TT

150/70 R 17 M/C 69V TL/TT

170/60 R 17 M/C 72V TL/TT

PROVIAMO LE GOMME La prima prova è di quelle che servono davvero: due GS identici, stesso assetto e stesso modello (anche stesso colore, tanto per non sbagliare), il primo gommato Anakee II l’altro Anakee III; il test prevede che si provi prima l’Anakee II e subito dopo il III su di una piccola pista stretta, per avere un confronto il più a caldo possibile. Risultato? L’Anakee III si rivela da subito molto più maneggevole, scende più naturale in curva ma soprattutto dona alla moto un’agilità sconosciuta al suo predecessore. Tutto è sensibilmente più facile e intuitivo: la moto scorre più facilmente e dall’avantreno arriva molto più feeling.

I LOVE STRADA Tappa successiva, una sparata di oltre 100 chilometri tutta curve in sella alle maxi-enduro del momento tutte gommate rigorosamente Michelin Anakee III. Questo per saggiare le qualità del pneumatico anche in condizioni di asfalto vero, soprattutto rovinato dalle intemperie. E a dispetto delle differenze tra le moto (dalla nuovissima BMW R 1200 GS alla Tiger 800 XC), la gomma si è comportata sempre allo stesso modo: egregiamente. È vero, di sterrato ne farete ben poco, ma in compenso il grip e la fluidità di rotolamento su asfalto normale è impagabile rispetto a quanto offerto da un pneumatico tassellato. Anche su sporco e bagnato, l’Anakee III non fa rimpiangere gommature più fuoristradistiche, trasmettendo sempre una forte sensazione di sicurezza.

In questo servizio

pantaloni: Alpinestars Newland Goretex Pants

giacca: Alpinestars Cape town  Air Drystar jacket

guanti: Alpinestars Tech Road Gore-Tex

casco: Nolan N44


Pubblicato da Alessandro Codognesi, 10/04/2013
Gallery
Tutte le prove moto del 2013
Logo MotorBox