Var F1 GP Messico 2021: Ricciardo scagionato dopo il botto al via
L'approfondimento

Var F1 GP Messico 2021: giusto non penalizzare Ricciardo per il botto al via


Avatar di Salvo Sardina , il 08/11/21

1 mese fa - L'analisi alla moviola delle scelte degli steward a Città del Messico

L'analisi alla moviola delle scelte dei commissari a Città del Messico: tanti episodi nel fine settimana messicano, con Kimi Raikkonen e Daniel Ricciardo grandi protagonisti
Benvenuto nello Speciale MEXICOGP 2021, composto da 18 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario MEXICOGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

Dopo qualche GP relativamente tranquillo sul piano degli episodi da moviola, il collegio dei commissari – capitanato per l’occasione dall’ex pilota F1 statunitense, Danny Sullivan – presente nel fine settimana di Città del Messico torna sotto torchio. Svariate le situazioni finite nella lente d’ingrandimento della nostra Var del weekend: scopriamole insieme nella consueta analisi del lunedì.

PL1, Hamilton e Raikkonen tagliano la prima chicane: reprimenda

Il primo episodio del fine settimana è quello che vede protagonisti Lewis Hamilton e Kimi Raikkonen. Entrambi finiscono per tagliare la prima variante dopo una frenata a ruote bloccate, ma poi rientrano in pista passando al di qua del paletto posizionato dalla Direzione gara per impedire a chi arriva lungo di guadagnare tempo fuori pista. Inevitabile, anche se si tratta solo di prove libere, la (blanda) sanzione: sia il britannico della Mercedes che il finlandese dell’Alfa Romeo saranno ammoniti con una reprimenda, per entrambi la prima delle tre consentite in stagione.

F1 GP Messico 2021, Città del Messico: Lewis Hamilton (Mercedes AMG F1) taglia curva 1 F1 GP Messico 2021, Città del Messico: Lewis Hamilton (Mercedes AMG F1) taglia curva 1

PL2, Mazepin largo in curva 9: reprimenda

Altra sessione di prove libere, altro problema con i “paletti” posizionati dal Direttore di gara per evitare che i piloti guadagnino tempo uscendo fuori pista. Stavolta, il “colpevole”, è Nikita Mazepin, che esce largo in curva 8 non rispettando il punto di rientro e soprattutto senza alzare il piede dall’acceleratore, rischiando di perdere il controllo della sua Haas. Come nel caso di Hamilton e Raikkonen visto poco fa, anche per il russo di casa Haas c’è la prima reprimenda della stagione.

F1 GP Messico 2021, Città del Messico: Nikita Mazepin (Haas F1 Team) largo in curva 8 F1 GP Messico 2021, Città del Messico: Nikita Mazepin (Haas F1 Team) largo in curva 8

VEDI ANCHE



Q1, Raikkonen taglia la linea d’ingresso ai box: reprimenda

Siamo nel corso della prima sessione di qualifica quando la Direzione gara espone la bandiera rossa a causa dell’incidente di Lance Stroll in uscita da curva 17. Kimi Raikkonen sopraggiunge nella zona dell’incidente proprio nel momento in cui Michael Masi decide di sospendere la sessione e non ha effettivamente il tempo per imboccare la corsia dei box. Richiamato dal suo ingegnere di pista, il campione del mondo 2007 sterza verso destra, tagliando così la linea (invalicabile) che separa la pit-lane dalla pista, accorgendosi poi troppo tardi di dover invece restare sulla sinistra. Di fatto, Iceman commette dunque una doppia infrazione, rientrando in corsia box passando al di là del paletto e poi decidendo di restare in pista. Una disattenzione che non ci si aspetta da un pilota così esperto, che comunque sarà graziato dai giudici: per il finlandese ex Ferrari e McLaren arriverà soltanto una reprimenda ufficiale, la seconda della stagione. In caso di ulteriore ammonizione, da ora in poi, Kimi incapperà in una sanzione di 10 posizioni di penalità.

F1 GP Messico 2021, Città del Messico: Kimi Raikkonen (Alfa Romeo Racing) taglia l'ingresso box F1 GP Messico 2021, Città del Messico: Kimi Raikkonen (Alfa Romeo Racing) taglia l'ingresso box

Q1, Latifi e Russell saltano la fila in uscita box: nessuna azione

Alla ripartenza dopo la lunga interruzione causata dall’incidente di Stroll, una lunga fila di auto si dispone in uscita dalla pit-lane. A destare sospetto sono le due Williams di George Russell e Nicholas Latifi, che entrano in pista direttamente dalla “slow lane”, la parte di destra della corsia dei box. In teoria, una manovra non consentita, visto che quella porzione di pista è riservata ai piloti che si stanno fermando nelle rispettive caselle dei box. Entrambi saltano di fatto la coda di auto incolonnate al semaforo, ma saranno comunque graziati proprio a causa del posizionamento del garage del team inglese, che si trova in fondo alla pit-lane. I giudici, nel valutare positivamente la manovra, considereranno che i due piloti Williams non hanno creato alcuna situazione di pericolo.

F1 GP Messico 2021, Città del Messico: George Russell (Williams) nella F1 GP Messico 2021, Città del Messico: George Russell (Williams) nella

Griglia, tante penalità per sostituzione di componenti

Ormai come da tradizione nel finale di campionato, anche in Messico fioccano le penalità per sostituzione di componenti meccaniche oltre il limite consentito. Così, a partire dal fondo della griglia abbiamo Lando Norris, Yuki Tsunoda, Esteban Ocon e Lance Stroll (l’ordine di classifica è dettato dai risultati delle qualifiche) tutti chiamati a montare una nuova power unit. Nuovo cambio, invece, per lo stesso Stroll (già ultimo) e per George Russell, che scala in sedicesima posizione.

F1 GP Messico 2021, Città del Messico: Lance Stroll (Aston Martin Racing) prima del via della gara F1 GP Messico 2021, Città del Messico: Lance Stroll (Aston Martin Racing) prima del via della gara

Gara, Raikkonen troppo veloce in pit-lane: ammenda

Curioso il terzo episodio che vede assoluto protagonista Kimi Raikkonen: il finlandese non ha infatti rispettato il limite di velocità in corsia dei box prima della partenza, durante i pochi giri di schieramento in griglia. Una vicenda praticamente inedita, che è stata sanzionata solo con un’ammenda di mille euro al team Alfa Romeo Racing.

F1 GP Messico 2021, Città del Messico: Kimi Raikkonen (Alfa Romeo Racing) F1 GP Messico 2021, Città del Messico: Kimi Raikkonen (Alfa Romeo Racing)

Gara, Ricciardo tampona Bottas in curva 1: nessuna investigazione

Unico vero episodio in gara è quello che vede coinvolti Daniel Ricciardo e Valtteri Bottas al via della gara. Il pilota australiano arriva alla prima staccata con l’anteriore destra fumante e alla fine perde l’ala anteriore nel contatto con il collega della Mercedes, a sua volta finito in testacoda. Giusta, però, la scelta di non sanzionare nessuno dei due: al di là del fatto che, solitamente, il metro di giudizio al primo giro tende a essere più permissivo, c’è da notare che Daniel non arriva lungo in curva 1 ma riesce a tenere la destra sul cordolo. Piuttosto, è Bottas a curvare senza considerare l’eventualità che ci sia un’altra macchina all’interno. Corretta, dunque, l’interpretazione dell’accaduto come mero incidente di gara.

F1 GP Messico 2021, Città del Messico: Daniel Ricciardo (McLaren) tampona Valtteri Bottas (Mercedes) F1 GP Messico 2021, Città del Messico: Daniel Ricciardo (McLaren) tampona Valtteri Bottas (Mercedes)


Pubblicato da Salvo Sardina, 08/11/2021
Tags
Gallery
MexicoGP 2021
Logo MotorBox