Sainz gregario perfetto: il rammarico e le ambizioni per la gara
F1 2022

Sainz gregario con rimpianto: "Era il weekend in cui fare la pole position"


Avatar di Luca Manacorda , il 23/07/22

2 settimane fa - Lo spagnolo ha giocato di squadra nel decisivo Q3

Nelle qualifiche al Paul Ricard, lo spagnolo ha giocato di squadra aiutando Charles Leclerc
Benvenuto nello Speciale FRENCHGP 2022, composto da 26 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario FRENCHGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SQUADRA UNITA Dopo oltre un mese, ossia dal wekeend di Baku, Charles Leclerc è tornato a mettere la sua Ferrari in pole position. Un risultato raggiunto staccando di ben tre decimi il rivale Max Verstappen e nel quale ha giocato un ruolo importante anche Carlos Sainz. Rassegnato a dover partire dall'ultima fila dopo la sostituzione dell'intera power unit, lo spagnolo ha prima dimostrato di essere in gran forma stampando il miglior tempo nella Q2 (facendo meglio del tempo finale di Verstappen), poi nella Q3 si è prestato a dare la sua scia al compagno di squadra lungo il rettilineo Mistral, dandogli un buon vantaggio soprattutto nel corso del secondo tentativo.

SODDISFAZIONE E RAMMARICO Ai microfoni di Sky Sport, Sainz ha espresso soddisfazione per l'ottimo lavoro di squadra svolto oggi dalla Ferrari al Paul Ricard, non nascondendo però il dispiacere di non aver potuto lottare a sua volta per il risultato finale: ''Se c’era un weekend per fare la pole position sull'asciutto era questo, si vede che ero andato forte nelle libere 2 e 3, poi nel Q2 quel giro è stato veramente bello. Però va così, lo sport è così, ho fatto quello che potevo per aiutare Charles e gestire domani una bella gara. È stata bella collaborazione, dimostra che lavoriamo bene come squadra, abbiamo avuto tante critiche tante volte quest’anno per la strategia o per il lavoro di squadra ma poi si vede in giorni così che siamo forti e uniti, che lavoriamo bene e che siamo una squadra vincente. Mi piacerebbe continuare così perché è bello vedere quando una squadra funziona così''. Lo spagnolo ha poi aggiunto che anche il team principal Mattia Binotto era contento del lavoro svolto oggi: ''Era contento, molto sorpreso del mio giro nel Q2, il gioco di scia è stato fatto molto bene e penso abbia aiutato molto''.

VEDI ANCHE



L'OBIETTIVO DI DOMANI Ora Leclerc proverà a vincere da solo il GP Francia, tallonato dalle due Red Bull, mentre Sainz è atteso da una gara in rimonta dalla diciannovesima posizione sulla griglia di partenza (anche Kevin Magnussen è stato retrocesso sul fondo della griglia per sostituzione del motore e partirà ultimo). Sainz ha già le idee abbastanza chiare su cosa lo aspetta: ''Sarà una gara difficile, seguendo altre macchine le gomme urleranno quando spingerò perché fa caldo, ma è così. Ci proverò, ma il vento non è a favore sul rettilieno e l'effetto DRS è ridotto, non è la situazione ideale per fare una rimonta ma darò tutto per arrivare piu avanti possibile. L'obiettivo? Domani Norris e Alonso andranno forte, l'obbiettivo è arrivare lì, abbiamo già visto con Charles in Canada che poi arrivi a un punto che non è facile fare di più''.

LA RINCORSA AL TITOLO Allargando lo sguardo alla lotta per il titolo, nonostante il sabato da gregario e la domenica con difficile rimonta da completare Sainz mantiene la speranza di potersi inserire nella battaglia per il Mondiale: ''Dopo il ritiro in Austria, la partenza dal diciannovesimo posto domani non aiuta le mie possibilità, ma se guardiamo tutto quello che è successo nella prima metà del 2022 e quello che succederà manca ancora molto. Non dico che si può vincere, ma è sicuro che si può lottare e sono in buona posizione per farlo, ci proverò finché la squadra non considererà che è il momento per cambiare opinione''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 23/07/2022
Tags
FrenchGP 2022
Logo MotorBox